HOME
CHI SIAMO
EVENTI
NOTIZIE
PRODUZIONI
SCHEDA FILMOGRAFICA
INIZIATIVE
NORME E TESSERAMENTO
CAMPAGNA ABBONAMENTI
PREMIO CINEGIOVANI
CONTATTI
ARCHIVIO
PROGRAMMAZIONE 2005-2006
PROGRAMMAZIONE 2006-2007
PROGRAMMAZIONE 2007-2008
PROGRAMMAZIONE 2008-2009
PROGRAMMAZIONE 2009-2010
PROGRAMMAZIONE 2010-2011
PROGRAMMAZIONE 2011-2012
PROGRAMMAZIONE 2012-2013
 
 
 SCHEDE FILMOGRAFICHE
 INIZIATIVE
 EVENTI

 

 

 

 

LA PARTE DEGLI ANGELI  di Ken Loach

ORARI DEGLI SPETTACOLI :
 
GIOVEDI’ 6 GIUGNO 2013  orari invariati 

VENERDI’  7 GIUGNO 2013: - 15.00/17.00/21.00

VENERDI’  7 GIUGNO 2013 ore 19.00
 MANIFESTAZIONE DI CHIUSURA   

genere:  drammatico   durata:101'     origine: Gran Bretagna,Francia

fotografia:Robbie Ryan         musica:  George Fenton            

soggetto e sceneggiatura:  Paul Laverty

gli attori: Paul Brannigan, Siobhan Reilly, John Henshaw, Gary Maitland, William Ruane, Jasmin Riggins, Roger Allam

la trama: A Glasgow il giovane Robbie viene condannato dal tribunale a svolgere lavori socialmente utili. Nei ritagli di tempo, cerca di sottrarsi ad una lite familiare che lo tiene prigioniero, ed entra di nascosto nel reparto maternità dell'ospedale per far visita a Leonie e al piccolo Luke, appena nato. Mentre lo tiene in braccio, Robbie giura a se stesso che suo figlio non avrà mai un vita di privazioni come quella che sta passando lui..

valutazione:  Anche in questa occasione, Loach si fa scrivere soggetto e sceneggiatura da Paul Laverty e modella il testo da par suo. Ossia con una invidiabile capacità di farsi insieme specchio e riflesso della realtà, di stare, come pochi altri, al fianco dei 'suoi' personaggi, di farli vivere, soffrire e gioire senza mai perdere di vista la speranza, il rispetto, il diritto alla dignità. Loach non urla più, non ne ha bisogno, i suoi uomini e donne spesso costretti a scontare situazioni di cui non hanno colpa, soffrono, pensano e si rialza in silenzio, puntando su orgoglio, capacità razionali, rispetto per la vita che nasce. Un nuovo, accorato appello a non dimenticarsi e a rispettare quegli 'ultimi', che non possono più essere considerati tali.

 

LA CRITICA

DAVIDE CANTIRE/IL PARERE.NET

Presentato all’ultimo Festival di Cannes dove ha conquistato il Premio della Giuria (presieduta da Nanni Moretti), The Angels’ Share continua l’alternanza tra dramma e commedia che Ken Loach persegue da molti anni. Qui, siamo dalle parti di Looking for Eric, dove un personaggio alla continua ricerca di riscatto sociale e familiare trova in un piccolo espediente quella forza che fino ad allora non sapeva di possedere; che si tratti di un’allucinazione presa in prestito dal mondo del calcio o di un nuovo talento nell’assaporare pregiati whiskey poco importa, il regista britannico si fa promotore ed emblema ancora una volta della lotta della classe proletaria e con il suo indomabile ottimismo ci mostra come quel riscatto sia duro, difficoltoso se inquadrato in un mondo cinico e schiavo del denaro come quello attuale.(...)Loach costruisce i suo personaggi con assoluta sensibilità al loro carattere, tanto che si potrebbe affermare la realtà di queste persone quasi fossero i veri compagni di bevute del regista; l’attenzione ai particolari introspettivi di un ragazzo facilmente (e erroneamente) collocabile nel reparto bidimensionale come Robbie o le turbe familiari del suo mentore Harry (il tutore che dirige i servizi sociali), il tutto sapientemente calato in una struttura semplice come lo sguardo essenziale di chi apprezza il mondo delle piccole cose, un mondo ormai dannatamente lontano da quegli schemi quotidiani da cui certa gente non riesce a liberarsi.

ROBERTO ESCOBAR/L’ESPRESSO

La parte degli dèi era quella che, nei sacrifici, i Greci riservavano agli Olimpi. Era cioè la carne trattenuta dai sacerdoti, detti per questo parassiti (alla lettera, che mangiano presso altri). La parte cui invece rimanda già nel titolo la fiaba sottoproletaria di Ken Loach e dello sceneggiatore Paul Laverty è quel due per cento che il whisky perde per ogni anno di stagionatura, e che - come si dice nelle Highlands - si bevono gli angeli. Né creature celesti né infernali, ma solo poveri diavoli sono i protagonisti di “La parte degli angeli” ("The Angels’Share", Gran Bretagna, Francia, Italia e Belgio, 2012, 101’). In compagnia di altri ladruncoli e “parassiti” sociali, il giovane Robbie (Paul Brannigan) sta pagando il proprio debito verso la legge con qualche centinaio di ore di lavoro socialmente utile. Sa però che mai troverà un impiego, e che mai potrà mantenere il figlio appena avuto da Leonie (Siobhan Reilly). Per lui, nella Glasgow operaia del dopoThatcher e del dopo-Blair nel futuro non c’è che la galera. Solo Harry (John Henshaw), il responsabile del gruppo di lavoro, è disposto a dargli un’altra e forse ultima possibilità. Come un padre, lo aiuta nel suo sforzo di diventare egli stesso un buon padre, e nei ritagli di tempo lo introduce ai piacevoli misteri del whisky. E Robbie ha un tal buon naso e buon palato da distinguere presto quello gramo da quello ottimo e da quello eccezionale. Se il film di Loach fosse (solo) realistico, la sua conclusione sarebbe tragica. Troppo povero e troppo segnato da risse e violenze, Robbie non può entrare nel mondo che la legge considera pulito. Troppo debole e troppo legato a Leonie e al figlio, non può nemmeno farsi largo nel mondo che prospera ai bordi della legalità, o fuori. Per l'uno e per l'altro non è che una bestia da sacrificio, e da macello. Perché allora non provare a capovolgere il fato? Allo scopo, basterebbe saper annusare bene un whisky da collezionisti miliardari, e venderne in giro qualche bottiglia, magari con l’aiuto di altri come lui, esclusi da ogni futuro. È qui che il realismo si trasfigura in fiaba, in una fiaba con il gusto pieno e profumato di un malt mill delle Highlands. Per una volta, e alla faccia dei disastri sociali di quel liberismo che da sempre Loach racconta, i poveri diavoli si riprendono la parte che loro spetta. Difficilmente gli angeli ne saranno dispiaciuti.

 

CINECIRCOLO ROMANO  - STAGIONE 2012/2013

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MAGGIO –

ULTIMO  DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 28 maggio 2013 – ore 18.00

2/3 maggio 2013 -          REALITY   di Matteo Garrone                                   (Italia/Francia)

Genere: drammatico         durata:115'    

Fotografia: Marco Onorato                Musica: Alexandre Desplat             Soggetto: Matteo Garrone, Massimo Gaudioso

Sceneggiatura: Maurizio Braucci, Ugo Chiti, Matteo Garrone, Massimo Gaudioso

Gli attori: Aniello Arena, Loredana Simioli, Nando Paone, Graziella Marina, Nello Iorio, Nunzia Schiano, Rosaria D'Urso  

La trama: A Napoli oggi Luciano integra i modesti guadagni facendo piccole truffe insieme alla moglie Maria. Quando in un centro commerciale della città arrivano le selezioni del Grande Fratello, Luciano si fa convincere a partecipare, si presenta sul posto  e  partecipa alla selezione...

Annotazioni del Cinecircolo: Film intenso e dolente: senza cinismo, senza disprezzo ma con una coscienza del vuoto morale e culturale italiano degna di  nota.

9/10 maggio 2013–           GLI EQUILIBRISTI di  Ivano De Matteo                   (Italia/Francia)

Genere: drammatico         durata: 100'   Fotografia:  Vittorio Omodei Zorini     Musica: Francesco Cerasi   

Soggetto: Valentina Ferlan   Sceneggiatura: Valentina Ferlan, I. De Matteo          

Gli attori: Valerio Mastandrea, Barbora Bobulova, Rosabell Laurent Sellers, Grazia Schiavo, Antonio Gerardi

La trama: Giulio dopo un inutile tentativo di riconciliazione con la moglie decide di andare via di casa. Lo stipendio di impiegato al Comune non basta a coprire tutte le spese proprie...

Annotazioni del Cinecircolo: Valerio Mastandrea è stato giustamente premiato alla 69a  Mostra di Venezia. Oltre a dare intensità al personaggio, riesce a portare sullo schermo un decadimento economico, psicologico e fisico. Il volto solare del Giulio delle prime sequenze, pian piano s’incupisce, si scava, specchio del suo disagio.

16/17  maggio 2013 –  LA REGOLA DEL SILENZIO  di    Robert Redford              (Stati Uniti)

Genere:  drammatico                        durata: 117'

Fotografia: Adriano Goldman           Musica: Cliff Martinez             Soggetto:  tratto da un romanzo di Neil Gordon          Sceneggiatura: Lem Dobbs   Gli attori: Robert Redford, Shia LaBeouf, Julie Christie, Sam Elliott, Brendan Gleeson

La trama:Jim Grant vive da solo, vedovo, con la figlia adolescente, e fa l'avvocato. La sua vita quotidiana cambia quando un giovane giornalista, Ben Shepard, ritiene di aver scoperto la sua vera identità e comincia ad indagare a fondo. Dopo alcuni riscontri fatti negli archivi...

Annotazioni del Cinecircolo:  Le premesse sono quelle di un thriller. Redford regista segue con fedeltà il modello del cinema americano anni Settanta, distribuisce con estrema misura meriti e colpe, preoccupato di non venire mai meno a quel profilo della verità imposto dalla propria anima liberal.

23/24 maggio 2013 –  LOVE IS ALL YOU NEED di  Susanne Bier         (Danimarca, Svezia, It., Fran, Germ.)                                   

Genere: commedia       durata: 112'

Produzione: Zentropa Productions, Film i Väst, Lumière & Company, Teodora Film, Slot Machine, Liberator Productions  

Fotografia: Morten Soborg                 Musica: Johan Soderqvist     Soggetto : Susanne Bier, Anders Thomas Jensen  Sceneggiatura: Anders Thomas Jensen            

Gli attori: Pierce Brosnan, Kim Bodnia,Trine Dyrholm, Paprika Steen, Stina Ekblad, Sebastian Jessen, Molly Blixt Egelind  

La trama: Da Copenaghen dove vivono e lavorano, Philip  e Ida, arrivano a Sorrento: qui il figlio di lui e la figlia di lei hanno deciso di sposarsi. Per i due ragazzi il soggiorno comincia con molto entusiasmo: arredano la grande villa, predispongono i preparativi per la tavola e la cena. Poi qualcosa improvvisamente…

Annotazioni del Cinecircolo: Una bella commedia sentimentale di una volta. Il racconto è ricco di equivoci e colpi di scena, illuminato da qualche battuta folgorante. Si ride molto e senza trucchi volgari.

30/31 maggio 2013 –  ARGO di  Ben Affleck                                                               (Stati Uniti)                                    

Genere: drammatico                durata: 120'        Fotografia: Rodrigo Prieto        Musica:  Alexandre Desplat

Soggetto: basato su un estratto di "The Master of Disguise" di Antonio J. Mendez e sull'articolo di Joshuah Bearman                                  Sceneggiatura: Chris Terrio   Gli attori:  Ben Affleck, Bryan Cranston, Alan Arkin, John Goodman, Victor Garber

 

La trama: Un gruppo di militanti fa irruzione nell'Ambasciata USA a Teheran, portando via 52 ostaggi. Nella confusione però sei americani riescono a fuggire e trovano rifugio nella residenza dell'ambasciatore del Canada. Il governo canadese e quello statunitense chiedono l'intervento della CIA..

 

Annotazioni del Cinecircolo: I fatti sono autentici. L'intera operazione è rimasta top secret da parte della CIA fino a quando non fu declassificata da Clinton nel 1997. E anche dopo la pubblicazione del libro di Tony Mendez nel 2000 la maggior parte dell'opinione pubblica ha continuato ad ignorare la vicenda.

 

CINECIRCOLO ROMANO  - STAGIONE 2012/2013

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI APRILE

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 30 aprile 2013 – ore 18.00

4/5 aprile 2013 -   THE WAY BACK   di Peter Weir                                               (Stati Uniti)

Genere: drammatico         durata: 133’   

Produzione: Imagenation Abu Dhabi FZ, Crispy Films, Polish Film Institute, Exclusive Films

Fotografia: Russell Boyd                            Musica:Burkhard von Dallwitz   

Soggetto:Sławomir Rawicz

Sceneggiatura: Peter Weir

Gli attori: Jim Sturgess, Colin Farrell, Ed Harris, Saoirse Ronan, Mark Strong, Dragoş Bucur, Gustaf Skarsgård

La trama: Una notte del 1940, durante una bufera di neve, sette prigionieri scappano da un Gulag sovietico. La loro fuga ha poche possibilità di riuscita, perché le terre che devono attraversare sono a dir poco spietate...

Annotazioni del Cinecircolo: Weir riprende il proprio tema ricorrente della lotta tra l'uomo e le soverchianti forze della Natura e della società, intrapresa sia con individualismo anglosassone che con spirito di corpo di formazione militare. Persi i punti di riferimento, i suoi personaggi di diversa provenienza geografica e culturale, si ritrovano nel bisogno di far gruppo, in una disperata marcia di verso la libertà.   

11/12 aprile 2013 –  IL ROSSO E IL BLU di Giuseppe Piccioni                                  (Italia)

Genere: commedia        durata: 98'

Produzione: Donatella Botti per BiancaFilm in collaborazione con RAI Cinema e con Cinecittà Studios  

Fotografia:Roberto Cimatti                               Musica: Ratchev & Carratello

Soggetto:Giuseppe Piccioni, Marco Lodoli, Francesco Manieri liberamente tratto da "Il rosso e il blu" di Marco Lodoli           

Sceneggiatura: Giuseppe Piccioni, Francesca Manieri          

Gli attori: Margherita Buy, Riccardo Scamarcio, Roberto Herlitzka, Silvia D'Amico, Davide Giordano,Nina Torresi

La trama: Sullo sfondo di una scuola romana si intrecciano le storie di un professore di storia dell’arte che ha perso la passione per il suo lavoro, di un giovane supplente di lettere che ce la mette tutta, e di una preside rigida e inappuntabile...

Annotazioni del Cinecircolo: Dice Piccioni: "La scelta è caduta su una storia corale, frammentata e frammentaria, che si tenesse alla larga, in ogni suo passaggio, dalla mera riflessione sociologica. (...) Provo a raccontare un mondo sbriciolato che fatica a ritrovare un senso. E a farlo con leggerezza."In un universo scollato e disordinato come quello scolastico, il copione mantiene misura, chiarezza di narrazione e  serenità di approccio.

18/19  aprile 2013 –  UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA di  Jacques Audiard               (Francia)

Genere:  drammatico       durata:120’   

Produzione: Jacques Audiard, Martine Cassinelli, Pascal Caucheteux, Antonin Dedet 

Fotografia: Stephane Fontaine                  Musica:Alexandre Desplat

Soggetto: tratto dal romanzo "Ruggine e ossa" di Craig Davidson           

Sceneggiatura: Jacques Audiard, Thomas Bidegain        

Gli attori: Marion Cotillard, Matthias Schoenaerts, Armand Verdure, Celine Sallette, Corinne Masiero

La trama: Alì, ex pugile in difficoltà economiche, va a stare da sua sorella ad Antibes. Qui le cose sembrano migliorare. Trova lavoro e conosce Stephanie. Un giorno Stephanie resta coinvolta in un incidente molto grave...

Annotazioni del Cinecircolo: Una piccola e inaspettata apertura alla speranza, che vuole rappresentare  la capacità di immaginare la vita con occhi nuovi, anche quando la realtà sembra negarne brutalmente la possibilità.

UNICA GIORNATA DI PROIEZIONE CON 4 SPETTACOLI A PRENOTAZIONE : 15.00/17.00/19.00/21.00

Mercoledì 24 aprile 2013 – CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani      (Italia)                                   

Genere: docufiction        durata: 76'

Produzione: Grazia Volpi per Kaos Cinematografica in associazione con Stemal Entertainment

Fotografia: Simone Zampagni    Musica:Giuliano Taviani, Carmelo Travia  

Soggetto e sceneggiatura: Paolo e Vittorio Taviani (liberamente ispirato al "Giulio Cesare" di William Shakespeare)           

Gli attori:  Cosimo Rega,, Salvatore Striano, Giovanni Arcuri , Antonio Frasca, Juan Dario Bonetti , Vittorio Parrella

La trama: Roma, oggi. Nel teatro del carcere di Rebibbia si chiude la rappresentazione del Giulio Cesare di Shakespeare. Mentre gli 'attori' rientrano nelle rispettive celle, l'azione torna in flash back a sei mesi prima....

Annotazioni del Cinecircolo: Premiata con l'Orso d'oro al festival di Berlino (febbraio 2012), l'opera dei Taviani si distingue per originalità, coraggio, essenzialità stilistica. In sostanza non si chiede ai detenuti di fare 'gli attori' ma, al contrario, di identificare se stessi con i personaggi, di tirarne fuori torti e ragioni, in una sorta di estremo confronto tra realtà e finzione.

 

 


CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2012/2013

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MARZO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 26 marzo 2013 – ore 18.00

7/8 marzo 2013 -       CENA TRA AMICI di Matthieu Delaporte, Alexandre de la Patelliere                               (Francia)

Genere: commedia        durata: 109’   

Produzione: Dimitri Rassam, Jérome Seydoux  

Fotografia:David Ungaro                            Musica: Jerome Rebotier  

Soggetto e sceneggiatura: Matthieu Delaporte, Alexandre de la Patelliére

tratto dalla loro opera teatrale "Le Prénom"  

Gli attori:  Patrick Bruel, Valérie Benguigui, Charles Berling, Guillaume de Tonquédec, Judith El Zein  

La trama:  In procinto di diventare padre per la prima volta, Vincent, quarantenne di successo, viene invitato a cena a casa della sorella Elisabeth e di suo marito Pierre. Qui incontra Claude, amico d'infanzia e, mentre tutti aspettano l'arrivo della giovane moglie Anna, i discorsi finiscono sulla scelta del nome per il nascituro...

Annotazioni del Cinecircolo:  All'inizio c'è stato un notevole successo teatrale. Poi il passaggio al grande schermo. "Abbiamo cercato -dice Matthieu Delaporte- di rendere il dialogo molto naturale, come se venisse direttamente da loro, dai protagonisti. La commedia è tutta una questione di ritmo, un mix di libertà e precisione (...). La questione dei nomi poi apre una vera e propria finestra sulla società. Un nome è carico di significato, per chi lo dà e per chi lo riceve. Abbiamo così potuto ridere di noi stessi, provando un piacere maligno nel deridere le nostre scelte, in una sorta di humour sado-masochista". Niente è superficiale, si ride amaro, si mettono a nudo limiti intellettuali ben precisi.

da lunedì 11 marzo  a venerdì  15 marzo 2013

SETTIMANA CULTURALE

PREMIO CINEMA GIOVANE – IX edizione

10 film ad inviti

21/22 marzo 2013 –  Woody   di   Robert B. Weide               (U.S.A.)

Genere: documentario- biografico          durata:  113'

Produzione:  Whyaduck Productions, Rat Entertainment, Mike's Movies, Insurgent Media, Thirteen's American Maste     

Fotografia: Neve Cunningham, Anthony Savini, Nancy     

Soggetto e sceneggiatura: Robert B. Weide          

Gli attori: Woody Allen, Penelope Cruz, Sean Penn, Scarlett Johansson, Diane Keaton, Martin Scorsese, Naomi Watts, Josh Brolin, John Cusack

La trama: Scrittore, regista, attore, commediografo e musicista l'icona Woody Allen ha lasciato che la sua vita e il suo processo creativo fossero documentati per la prima volta dalla macchina da presa. Il filmmaker Robert Weide, vincitore di premi Emmy e nominato all' Oscar, ha seguito per oltre un anno e mezzo la vita di questa leggenda del cinema per realizzare la più completa biografia, Woody.

Annotazioni del Cinecircolo: Per gli amanti del cinema di Woody Allen, arriva un'imperdibile chicca rappresentata dall'interessantissimo documentario di Robert B. Weide, che ha seguito il regista newyorkese per oltre un anno documentando ogni particolare della sua vita pubblica e privata, andando inoltre a riscoprire materiale d'archivio e clamorosi scandali mai del tutto chiariti.Ad arricchire il tutto, una carrellata di nomi e volti noti che hanno lavorato con il regista e che apportano il loro contributo con aneddoti e rivelazioni.

come indicato nel programma della stagione

PER LE FESTIVITA’ PASQUALI LE PROIEZIONI   

GIOVEDI 28 E VENERDI 29 MARZO 2013

SONO SOSPESE e RIPRENDERANNO

GIOVEDI’ 4 e VENERDI’ 5 APRILE 2013

IL CINECIRCOLO ROMANO AUGURA 

AI GENTILI SOCI  UNA BUONA PASQUA

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI FEBBRAIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 26 febbraio 2013 – ore 18.00

7/8 febbraio 2013 -       IL PRIMO UOMO di   Gianni Amelio                               (Italia/Francia/Algeria )

Genere: drammatico       durata: 98'  

Produzione: Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz per Cattleya; Bruno Pesery, Philippe Carcassonne

Fotografia: Yves Cape                                                                                    Musica:Franco Piersanti  

Soggetto: tratto dal romanzo incompiuto di Albert Camus (1960)                      Sceneggiatura: Gianni Amelio

Gli attori: Jacques Gamblin, Maya Sansa, Catherine Sola, Denis Podalydes,Ulla Baugué, Nino Jouglet

La trama: 1957. All'inizio dell'estate, Jacques Cormery, famoso scrittore e studioso, torna in Algeria nel pieno della guerra d'indipendenza. Dopo una movimentata conferenza all'università, Jacques torna a casa e ritrova l'anziana mamma. Da qui comincia a ripercorrere a ritroso la propria vita...

Annotazioni del Cinecircolo: Nato vicino ad Algeri nel 1913, Albert Camus muore in Francia nel 1960, in un incidente d'auto insieme all'editore Michel Gallimard. Il romanzo "Il primo uomo", al quale stava lavorando, resta incompiuto, e viene pubblicato postumo solo nel 1994, per iniziativa della figlia. Partendo dal libro, il regista ha scritto un copione, nel quale ha visto riflessa la propria vicenda di ragazzo con un padre lontano e in zone geografiche a rischio. Di grande fascino il testo, lo stile e  la messa in scena

14/15 febbraio  2013 –  MONSIEUR LAZHAR  di  Philippe Falardeau             (Canada)    

Genere: drammatico       durata: 94'  

Produzione: Luc Dery, Kim McCraw           

Fotografia: Ronald Plante                                                                                        Musica:  Martin Léon
Soggetto : tratto dall'opera teatrale "Bachir Lazhar" di Evelyne De La Chenelière          Sceneggiatura: Philippe Falardeau   
Gli attori:  Mohamed Fellag, Sophie Nélisse, Emilien Néron, Danielle Proulx, Brigitte Poupart, Louis Champagne, Jules Philip  

La trama: A Montreal, in una scuola elementare un'insegnante viene trovata tragicamente morta. Letta la notizia sul giornale, Bachir Lazhar, si presenta nell'ufficio della direttrice e chiede di sostituire la maestra scomparsa. Assunto dopo qualche incertezza, Lazhar comincia il lavoro ....

Annotazioni del Cinecircolo:  "E' una storia sulla complessa entità organica che è la scuola (...) mi interessava che l'elaborazione del lutto avvenisse in un contesto in cui ci fosse l'incontro tra un immigrato e noi (...) mi piace pensare che il film sia una risposta al diffondersi dei punti di vista su come integrare gli immigrati(...)".Un quadro attento, minuzioso, qua e là poetico.

21/22 febbraio 2013  MARILYN   di   Simon Curtis              (Gran Bretagna)

Genere: drammatico             durata: 99'

Produzione: David Parfitt, Harvey Weinstein    

Fotografia:  Ben Smithard                                                                                     Musica: Conrad Pope

Soggetto: tratto dal romanzo "La mia settimana con Marilyn" di Colin Clark              Sceneggiatura:  Adrian Hodges      

Gli attori:  Michelle Williams, Eddie Redmayne, Kenneth Branagh, Julia Ormond, Pip Torrens     

La trama: Estate 1956. Marilyn Monroe, arriva per la prima volta a Londra insieme al marito, il drammaturgo Arthur Miller. La Monroe ha firmato il contratto per girare "Il principe e la ballerina", un film dove avrà come coprotagonista Sir Lawrence Olivier. Sul set del film in qualità di terzo aiuto regista c'è Colin Clark, un 23enne appena laureato a Oxford e desideroso di affermarsi nel mondo del cinema. La lavorazione del film inizia e ....

Annotazioni del Cinecircolo : Grande responsabilità è affidata all'interpretazione per nulla facile di Michelle Williams che esce comunque a testa alta da una sfida che appariva inaffrontabile. La sua Marilyn,per quanto lontana dall'originale, è il giusto mix di incantevole bellezza e disarmante fragilità. Quello che conta è sintetizzato in un dialogo tra lo stesso Clark e l'attrice statunitense: "Laurence Olivier è un grande attore che vuole diventare una star, lei è una star che vuole diventare una grande attrice".

28 febbraio/1marzo 2013 –   MARGIN CALL   di   J.C. Chandor                               (Stati Uniti)

Genere:  drammatico     durata: 107’  

Produzione:Michael Benaroya, Zachary Quinto, Robert Odgen Barnum, Corey Moosa, Joe Jenckes, Susan Leber

Fotografia: Frank G. DeMarco                                                                                  Musica:Nathan Larson 

Soggetto e sceneggiatura: J.C. Chandor

Gli attori: Kevin Spacey, Paul Bettany, Jeremy Irons, Zachary Quinto, Stanley Tucci, Demi Moore, Simon Baker

La trama: Wall Street, 2008. Negli uffici di una grande banca di investimenti, alla fine della giornata di lavoro, Peter Sullivan giovane analista, si rende improvvisamente conto che le valutazioni effettuate dall'azienda sono difettose e il collasso finanziario è imminente. Da quel momento i dirigenti della banca si riuniscono e trascorrono tutta la notte ad elaborare le strategie di uscita dal fallimento....

Annotazioni del Cinecircolo: Se vent'anni fa "Wall Street" di Oliver Stone aveva dipinto l'affresco già scrostato degli spavaldi anni Ottanta statunitensi, "Margin Call" di J.C. Chandor cerca una prospettiva diversa, più spietata e apatica, dell'impenetrabile mondo della finanza. Il regista, nonostante il curriculum davvero esiguo (alle spalle solo un lungometraggio, "Despacito", del 2004), brilla subito come una delle promesse del cinema indipendente americano, grazie al più autentico film sull'alta finanza degli ultimi anni che, nella sua sconvolgente sobrietà, si trasforma nel testamento più doloroso sul nostro presente.

 

 

CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2012/2013

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI GENNAIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 29 gennaio 2012 – ore 18.00

10/11 gennaio 2013 - MOLTO FORTE,INCREDIBILMENTE VICINO di Stephen Daldry          (Stati Uniti)

Genere:  drammatico     durata: 129'

Produzione: Scott Rudin

Fotografia: Chris Menges    

Soggetto: tratto dal romanzo omonimo di Jonathan Safran Foer

Sceneggiatura:  Eric Roth  

Musica: Alexandre Desplat    

Gli attori:  Tom Hanks, Sandra Bullock, Thomas Horn, Max Von Sydow, Viola Davis, John Goodman, Jeffrey Wright, Zoe Caldwell

La trama: Thomas Schell jr. è morto nell'attentato alle Torri Gemnelle l'11 settembre. Il figlioletto Oskar, nove anni, non è riuscito a parlarci nel giorno "più brutto", e ora, cercando nelle cose del padre scomparso, trova una piccola busta ….

Annotazioni del Cinecircolo:   Oskar   è l'esempio vivente   di un'adolescenza rimasta orfana senza motivo ma  è anche l'America del futuro che reagisce.  Film forte e convinto .

17/18 gennaio  2013 –  IL COMANDANTE E LA CICOGNA di Silvio Soldini          

(Italia, Svizzera,Francia)

Genere: commedia    durata: 108 ’

Produzione: Lionello Cerri con Elda Guidinetti e Andres Pfaeffli per Lumière & CO; Ventura Film; RSI. Radiotelevisione Svizzera/SRG SSR.         

Fotografia:  Ramiro Civita
Soggetto e sceneggiatura: Doriana Leondeff, Marco Pettenello, Silvio Soldini
Musica:  Banda Osiris

Gli attori: Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Giuseppe Battiston, Claudia Gerini , Maria Paiato , Luca Dirodi, Serena Pinto , Yang Shi, Luca Zingaretti, Giuseppe Cederna    

La trama:  Dopo la morte della moglie Teresa (che gli appare in certe occasioni e parla con lui), l'idraulico Leo affronta ogni giorno l'impresa di crescere due figli adolescenti, Elia e Maddalena. Quando una vicina di casa chiede di incontrare l'avvocato Malaffano resta coinvolto nella richiesta di un favore relativo all'acquisto di una casa. …..

Annotazioni del Cinecircolo: Dice Soldini che il film é: "Nato proprio da una necessità di ribellione al senso di impotenza che in tanti sentiamo fin troppo spesso, da una volontà di volare sopra a tutta questa melma per riuscire ancora a sperare in un futuro diverso.(...)". Premesse legittime e doverose come spunto di partenza. Il copione comincia così ad esporre molti casi, all'inizio staccati poi via via uniti da circostanze quasi sempre avverse, da persone opportuniste e truffaldine. Dentro il caos quotidiano annaspano i 'puri' !

 24/25 gennaio 2013 – TEXAS KILLING FIELDS di Ami Canaan Mann                             (Stati Uniti)

Genere: thriller      durata:105'  

Produzione: Michael Jaffe, Travis Mann, Michael Mann     

Fotografia: Stuart Dryburg   

Soggetto e sceneggiatura :  Don Ferrrarone    

Musica:  Dickon Hinchliffe

Gli attori: Sam Worthington, Jeffrey Dean Morgan, Jessica Chastain, Annabeth Gish, Chloe Moretz

La trama: Una lunga catena di delitti insanguina Texas City e dintorni. La sparizione di Little Annie, ragazzina di strada, è la spinta decisiva per far partire le indagini …..

Annotazioni del Cinecircolo: Tragedia al diapason, materia aspra, stile ruvido, con inevitabili richiami della figlia regista al padre Michael Mann più famoso.

31 gennaio/1 febbraio  2013 – L’AMORE DURA TRE ANNI   di   Frédéric Beigbeder                              (Francia )

Genere: commedia      durata:  98'

Fotografia:  Yves Cape  

Soggetto :Frédéric Beigbeder dal proprio romanzo omonimo

e sceneggiatura  Frédéric Beigbeder, Christophe Turpin, Gilles Verdiani con la collaborazione di Eugénie Grandival      

Musica:  Martin Rappeneau

Gli attori: Gaspard Proust, Louise Bourgoin, Joey Starr, Jonathan Lambert, Valérie Lemercier

La trama : Un po' critico letterario, un po' cronista mondano, Marc Marronier ha la convinzione che una storia d'amore non può andare oltre i tre anni: tanto è durato il suo matrimonio. Saputo che la ex Anne ha una nuova relazione, scrive un libro sull'inutilità dell'amore, lo pubblica con uno pseudonimo e ottiene un inaspettato successo. Nel frattempo….

Annotazioni del Cinecircolo: L'autore francese realizza una sophisticated comedy che in diversi momenti rievoca (intenzionalmente) lo splendore del tocco truffautiano. Il regista debuttante (a quasi cinquant’anni) Beigbeder traspone,   con la malizia e la ferocia giuste il proprio omonimo romanzo uscito nel 2003. Da vedere e gustare!  

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI DICEMBRE

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 18 dicembre 2012 – ore 18.00

6/7 dicembre 2012 -  IL PESCATORE DI SOGNI   di    Lasse Halstrom      (Gran Bretagna)

Genere: commedia           durata:112'

Produzione: Paul Webster

Fotografia:Terry Stacey    

Soggetto: tratto dal romanzo "Pesca al salmone nello Yemen" di Paul Torday

Sceneggiatura:  Simon Beaufoy  

Musica:Dario Marianelli   

Gli attori: Ewan McGregor, Emily Blunt, Kristin Scott Thomas, Amr Waked, Catherine Staedman, Tom Mison, Rachael Stirling, Jill Baker,Tom Beard

La trama: Intenzionato ad introdurre nel proprio Paese la pesca al salmone, l'eccentrico sceicco dello Yemen si rivolge all'agenzia di Londra che cura i suoi interessi. Harriet, segretaria dell'agenzia, contatta il dott. Alfred Jones, impiegato al ministero della pesca e dell'agricoltura. L'uomo resta interdetto alla proposta e fa capire che il progetto è impossibile per varie ragioni, non ultima il trasferimento di un numero enorme di salmoni in terra yemenita. Il paziente e gentile modo di fare di Harriet tuttavia riesce ….

Annotazioni del Cinecircolo:  Si tratta di una commedia leggera e divertita, incentrata su atmosfere, stili e atteggiamenti molto 'britannici'. La storia, tratta da un romanzo, è del tutto piacevole, affidata ad uno stile scorrevole e misurato.

13/14 dicembre 2012 –   ROMANZO DI UNA STRAGE  di  Marco Tullio Giordana    (Italia/Francia)

Genere:drammatico    durata:130'  

Produzione: Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz per Cattleya in collaborazione con RAI Cinema; Babe Films    

Fotografia: Roberto Forza

Soggetto e Sceneggiatura: Marco Tullio Giordana, Sandro Petraglia, Stefano Rulli

Musica: Franco Piersanti

Gli attori: Valerio Mastandrea, Pierfrancesco Favino, Michela Cescon, Laura Chiatti, Fabrizio Gifuni, Luigi Lo Cascio, Giorgio Colangeli,Omero Antonutti, Thomas Trabacchi, Giorgio Tirabassi, Fausto Russo Alesi, Denis Fasolo, Giorgio Marchesi

La trama: A Milano il 12 dicembre 1969 un'esplosione alla Banca Nazionale dell'Agricoltura provoca 17 morti e circa 90 feriti. Alla Questura, il commissario Calabresi e i suoi superiori Marcello Guida e Antonino Allegra cominciano a seguire la pista anarchica, verso la quale si erano già orientati in merito alle altre bombe esplose in città negli ultimi mesi….

Annotazioni del Cinecircolo: "Qualche tempo fa -ricorda Giordana- alcuni ragazzi, nel corso di un'intervista televisiva, rivelavano nelle loro ingenue risposte la più assoluta ignoranza riguardo piazza Fontana. La disinformazione su questo capitolo cruciale della storia italiana è totale. Credo che un film, pur nelle inevitabili necessarie semplificazioni, possa aiutare la ricostruzione di un avvenimento così controverso, possa fissarlo nella memoria dello spettatore, appiccicandosi al suo 'vissuto' quasi come una esperienza personale.(...)".  La materia è spinosa, ardua, difficile da dipanare. Il copione cerca di rimettere tutto sul tappeto. Il titolo che Giordana riprende è quello di un articolo di Pasolini pubblicato sul Corriere della Sera il 14 novembre 1974 ("Cos'è questo golpe? Il romanzo delle stragi").

20/21 dicembre 2012– ALMANYA la mia famiglia va in Germania di Yasemin Samderell                               (Germania)

Genere: commedia    durata: 97'

Produzione: Annie Brunner, Andreas Richter, Anja Karina Richter, Ursula Worner    

Fotografia: The Chau Ngo

Soggetto e sceneggiatura:  Yasemin Samderell, Nesrin Samderell      

Musica: Gerd Baumann

Gli attori: Vedat Erincin, Fahrt Ogun Yardim, Lilay Huser, Demet Gul, Aylin Tezel, Denis Moschitto, Rafael Koussourts

La trama : Ormai nonno, Huseyin una sera alla famiglia riunita comunica di aver acquistato una casa in Turchia. A proprie spese, invita tutti a compiere il viaggio a ritroso dalla Germania, dove vivono, al Paese delle origini….

Annotazioni del Cinecircolo:  Tra il 1961 e il 1973, circa due milioni di turchi arrivarono in Germania. I temi che emergono sarebbero (sono) tanti, ma, se è vero che in genere siamo abituati a vederli abbinati a copioni dai toni forti e aspri, è più giusto dire che invece la regista esordiente oriunda opta, insieme alla sorella, per un taglio tra la commedia e la favola. Umorismo e simpatia miste a leggerezza di tratti e di dialoghi.

IL CINECIRCOLO ROMANO  AUGURA A TUTTI I GENTILI SOCI

BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO

DANDO APPUNTAMENTOA GIOVEDI’ 10 GENNAIO E VENERDI’ 11 GENNAIO  2013

VI INFORMIAMO CHE È ATTIVA LA CAMPAGNA PROMOZIONALE                     

 “REGALA IL CINEMA A NATALE”, CON QUOTA DI 50 €

DA GENNAIO 2013 PER I NUOVI ISCRITTI

 

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM SINO AL 23 NOVEMBRE

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 27 novembre 2012 – ore 18.00

8/9 novembre 2012 -  MIRACOLO A LE HAVRE  di  Aki Kaurismaki            (Finlandia/Francia )

Genere:drammatico             durata:93’

Produzione: Aki Kaurismaki

Fotografia:Timo Salminen   

Soggetto e sceneggiatura: Aki Kaurismaki  

Musica: brani di autori vari

Gli attori:André Wilms, Kati Outinen, Jean Pierre Darroussin,, Blondin Miguel, Elina Salo,, Evelyne Didi

La trama: Marcel Marx, ex scrittore e inguaribile bohemien, si è ritirato in una sorta di esilio volontario a Le Havre, dove vive relazionandosi con poche persone e facendo il lustrascarpe. Dopo il 'lavoro', passa al bar preferito e infine a casa cena con la fedele moglie Arletty. Quasi per caso il destino gli fa incontrare, all'interno di un gruppo di profughi braccati dalla polizia, il giovane Idrissa, che vuole andare a Londra dalla mamma. Marcel si prende a cuore il ragazzo….

Annotazioni del Cinecircolo: In questo nuovo, palpitante capitolo del suo diario per immagini, il regista finlandese torna ad osservare la realtà con sguardo acuto, affilato, introspettivo. Da una parte infatti c'è lo spunto tratto dalla cronaca più urgente e pressante: i flussi degli immigrati in Europa, il modo di (non)accoglierli. "Non ho soluzioni da proporre -dice l'autore- ma ho voluto in qualche modo affrontare la questione, anche se in un film che ha poco di realistico". Ancora una volta Kaurismaki si conferma il cantore disilluso ma pieno di speranze di quell'umanità priva di sostanze materiali ma ricca di quell'affetto che non chiede ricompense

15/16 novembre 2012 – EMOTIVI ANONIMI  di Jean Pierre Améris                        (Francia)

Genere:commedia    durata: 80’

Produzione: Nathalie Gastaldo, Philippe Godeau  

Fotografia: Gérard Simon   

Soggetto e Sceneggiatura: Jean Pierre Amérie, Philippe Blasband

Musica: Pierre Adenot

Gli attori: Isabelle Carré, Benoit Poelvoorde, Loretta Cravotta, Lise Lamétrie

La trama: Angelique, esperta nel preparare dolci al cioccolato, viene assunta nella piccola azienda di proprietà di Jean René, ma poi viene incaricata di occuparsi delle vendite ai negozianti. Non passa molto tempo che i due si accorgono di avere lo stesso difetto: una inguaribile, cronica timidezza che impedisce loro di vivere serenamente….

Annotazioni del Cinecircolo: Per niente drammatico infatti, il tono del copione è garbato e si riempie di quell' "esprit de finesse" che caratterizza molta commedia francese. La timidezza  diventa allora una lente pulita e diretta, attraverso la quale osservare le cose e vivere le situazioni. Racconto affettuoso e credibile, comunica e riceve simpatia, chiede e ottiene complicità.

22/23 novembre 2012–  HUGO CABRET di Martin Scorsese                             (Stati Uniti )

Genere: fantastico   durata:125’

Produzione: Graham King, Tim Headington, Martin Scorsese, Johnny Depp   

Fotografia: Robert Richardson   

Soggetto: tratto dal libro "La straordinaria invenzione di Hugo Cabret" di Brian Selznick

Sceneggiatura: John Logan     

Musica: Robert Richardson

Gli attori: Asa Butterfield, Ben Kingsley,, Sacha Baron Cohen, Chloe Grace  

La trama : Parigi, 1931. Dentro la stazione di Montparnasse, brulicante di folla, il dodicenne Hugo, che vive con lo zio Claude vicino al grande orologio di cui l'uomo è custode, vuole scoprire il segreto legato ad  una sorta di pupazzo meccanico che forse conserva l'ultimo messaggio del padre morto in un incidente….,che è il filo conduttore della storia fiabesca.

Annotazioni del Cinecircolo: Film dalle mille suggestioni, racconto fatto di sussurri e ritrosie. L’opera di Scorsese da il via ad un approccio straordinario alla fiaba per immagini, difficile da replicare.

 

FILM DI APERTURA

4/5 ottobre 2012  - orari 15.30/18.15/21.00

                    THE LADY

di  Luc Besson  (Francia/Gran Bretagna)

Genere:  drammatico      durata: 145’  

Produzione:  Virginie Besson Silla, Andy Harries per Europa Corp, Left Bank Pictures

Fotografia: Thierry Arbogast

Soggetto e sceneggiatura: Rebecca Frayn

Musica: Eric Serra

Gli attori: Michelle Yeoh, David Thewlis, Jonathan Raggett, Jonathan Woodhouse, Susan Woodhouse, Benedict Wong, Htun Lin, Agga Poechit , William Hope, Victoria Sanvalli

 

La trama:  The Lady è la straordinaria storia dell’attivista birmana Aung San Suu Kyi (Michelle Yeoh, la diva malese di Memorie di una geisha), Premio Nobel per la Pace tornata libera, dopo oltre vent’anni di arresti domiciliari, il 13 novembre 2010, e di suo marito, l’inglese Michael Aris (David Thewlis). Nonostante la distanza, le lunghe separazioni e un regime pericolosamente ostile, l’amore tra la donna leader del movimento democratico in Birmania e il marito durerà fino alla fine. Una storia di dedizione e di umana comprensione all’interno di una situazione politica convulsa che ancora oggi persiste, ma anche il racconto di una scelta terribile, quella tra la fedeltà alla propria battaglia e l’amore per il compagno.

 

Annotazioni del Cinecircolo: Tutti conoscono la sua storia, la sua lotta per i diritti umani, il suo sorriso e il suo sguardo di speranza. L'hanno definita il Mandela al femminile: la Stella della Birmania e le sue gesta hanno fatto il giro del mondo ma ora, grazie al ritratto cinematografico di Luc Besson, Aung San Suu Kyi resterà per sempre anche nella storia del cinema contemporaneo. Luc Besson ha ricostruito la casa di Suu Kyi, dove ha trascorso 14 anni di arresti domiciliari tagliata fuori dal mondo, in maniera quasi identica all'originale, usando perfino Google Earth per avere le dimensioni esatte, cercando foto, soprattutto degli interni, posizionando il pianoforte della stessa marca della Signora e le stesse cornici delle foto dei genitori.

The Lady ovviamente non è stato girato in Birmania, dove sarebbe stato impossibile ottenere i permessi, ma in Thailandia. Tuttavia la troupe è riuscita a riprendere la Pagoda di Shwedagon da tutte le angolazioni e a girare a Rangoon (oggi chiamato Yangon) con una telecamera nascosta. In tutto una trentina di riprese sono davvero nate in Birmania.

FILM DI INAUGURAZIONE

25/26 ottobre 2012 – orari 16.00/18.30/21.15

QUASI AMICI

di Olivier Nakache e Éric Toledano   (Francia)

 

Genere: commedia      durata: 111’

Produzione: Nicolas Duval Adassovsky, Yann Zenou, Laurent Zeitoun.  

Fotografia: Mathieu Vadepied

Soggetto e sceneggiatura:Eric Toledano, Olivier Nakache

ispirato al romanzo "Il diavolo custode" di Philippe Pozzo di Borgo

Musica: Ludovico Einaudi

Gli attori: Francois Cluzet, Omar Sy, Anne Le Ny, Audrey Fleurot, Clotilde Mollet, Alba Gaia Kraghede Bellugi, Cyril Mendy , Christian Ameri, Grégoire Oestermann, Marie Laure Descoureaux  

 

La trama:  A Parigi Driss, giovane di colore delle periferie appena uscito di prigione, si presenta a casa del ricco  Philippe tetraplegico, solo per farsi firmare il foglio del suo tentativo di avere un lavoro. Philippe invece lo ascolta, lo osserva e decide di assumerlo come assistente personale. Driss, scatenato e estroverso, cambia a poco a poco la vita di Philippe, facendolo uscire dal torpore nel quale era caduto dopo la morte dell'amata moglie….

 

Annotazioni del Cinecircolo: La storia vera c'è, e Philippe Pozzo di Borgo l'ha scritta nel libro "Il diavolo custode". I due appaiono in una immagine nei titoli di coda. Quindi bisogna crederci, anche se forse il feeling con lo spettatore scatta proprio quando i toni da favola superano nettamente quelli realistici. La complicità è giusta e motivata: è bello assistere (e idealmente partecipare) a quel legame tra gli opposti che nasce imprevedibile e si consolida nella reciproca stima.

 

 

 

CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2011/2012

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI GIUGNO

ULTIMO DIBATTITO DI FINE CICLO : MARTEDI 5 GIUGNO 2012 – ore 18.00

31 maggio/1 giugno  2012 – COSA PIOVE DAL CIELO  (UN CUENTO CHINO)  di  SEBASTIAN BORENSZTEIN                    (Argentina/Spagna)

                                                                                                

Genere:commedia        durata:93'    

Produzione: Pablo Bossi, Juan Pablo Buscarini, Gerardo Herrero, Mariela Besuievsky, Isabel Garcia Peralta, Benjamin Odell, Alex Kuschevatzky.

PREMIO MARC'AURELIO MIGLIOR FILM AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA 2011

Fotografia: Rodrigo Pulpeiro     

Soggetto e sceneggiatura: Sebastian Borensztein   

Musica: Lucio Godoy

Gli attori: Ricardo Darin, Huang Sheng Huang, Muriel Santa Ana, Enric Rodriguez, Ivan Romanelli          

La trama: Profondamente segnato dall'esperienza militare nella guerra delle Falkland, Roberto è oggi un uomo dal carattere schivo e introverso, che a fatica manda avanti a Buenos Aires il proprio negozio di ferramenta. L'unico svago è quello di collezionare la sera a casa ritagli di giornale che raccontano storie strane. Del tutto casualmente un giorno raccoglie per strada un giovane cinese, Jun, arrivato in Argentina per incontrare uno zio, unico parente ancora vivo….

Annotazioni del Cinecircolo: L'incontro tra i due nasce senza volerlo e Roberto tutto desidera tranne che mettersi qualcuno in casa.  Più della facile metafora dell'altro di cui non si può fare a meno, il copione si distende sul lento smussare di quegli scogli mentali che frenano esistenze chiuse e difficili. Oltremodo misurato, ben scandito negli spazi fisici, ambientali e culturali di una Buenos Aires lenta e antica, capace di far coincidere dignità individuale, coscienza collettiva ferita e aspirazione all'aiuto reciproco fino all'apertura ad una storia affettiva a lungo respinta, il racconto è ispirato e lirico, scorbutico e ironico, anti retorico e privo di facili illusioni. Uno sguardo attento e positivo sulla possibilità di crescere nelle differenze e nei sentimenti comuni.

 

VENERDI 8 GIUGNO 2012 – ORE 19.00

MANIFESTAZIONE DI CHIUSURA e

PREMIAZIONE CON PROIEZIONE

CONCORSO PER CORTOMETRAGGI “CineCortoRomano“

ORARI SPETTACOLI DEL VENERDI’:

 ORE 15.00 – ORE 17.00 e ORE 21.15

GLI SPETTACOLI DEL GIOVEDI’ RESTANO INVARIATI

 

7/8 giugno   2012 –   UN GIORNO QUESTO DOLORE TI SARA’ UTILE   di   Roberto Faenza           (Italia/Stati Uniti)

Genere: drammatico        durata: 98'

Produzione:Elda Ferri, Milena Canonero, Ron Stein  

Fotografia:Maurizio Calvesi  

Soggetto : ispirato al romanzo omonimo di Peter Cameron 

Sceneggiatura Roberto Faenza, Dahlia Heyman ispirato al romanzo omonimo di Peter Cameron  

Musica: Andrea Guerra

Gli attori: Toby Regbo, Marcia Gay Harden, Peter Gallagher, Lucy Liu , Deborah Ann Woll, Ellen Burstyn, Stephen Lang

La trama:  A New York James, 17 anni, lavora part time presso la galleria d'arte della madre, che è appena uscita dal suo fallimentare terzo matrimonio. Il padre Paul si è appena rifatto gli occhi per apparire più giovane con le ragazzine che frequenta, mentre la sorella Gillian riceve delusioni dagli uomini adulti di cui si innamora. Solitario e introverso, James trova calma solo negli incontri con la nonna Nanette. Sicuro di non voler andare al college, il ragazzo passa forti momenti di incomprensione con la famiglia …..

Annotazioni del Cinecircolo: Il romanzo di Peter Cameron fa parte di quella letteratura americana che, dati per risolti i bisogni primari, aggredisce tutti i vuoti successivi: che sono tanti e filtrati qui dalla voce narrante del più giovane, un 17enne simbolo delle carenze affettive e valoriali ereditate dalle generazioni precedenti. Romanzo-manifesto, diario sofferto e ironico che Faenza traduce in immagini scavate, aspre e estremamente funzionali alla materia affrontata.

Un bel ritratto, un piccolo affresco convincente, ben recitato,

 

VI AUGURIAMO UNA BUONA ESTATE E

  VI DIAMO APPUNTAMENTO ALLA PROSSIMA STAGIONE

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MAGGIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 8 maggio  2012 – ore 18.00

3/4 maggio  2012 –   QUESTO DEVE ESSERE IL POSTO  di   Paolo Sorrentino                        (Italia/Francia/Irlanda)

                                                                                                

Genere: drammatico           durata: 120'

Produzione: Nicola Giuliano, Andrea Occhipinti, Francesca Cima, Medusa Film.

Fotografia: Luca Bigazzi    

Soggetto e sceneggiatura: Paolo Sorrentino, Umberto Contarello  

Musica: David Byrne

Gli attori:  Sean Penn, Judd Hirsch, Eve Hewson, Kerry Condon, Frances McDormand, Harry Dean Stanton, Joyce Van Patten, David Byrne , Olwen Fouerè      

La trama:  Oggi cinquantenne, l'ebreo Cheyenne (che non ha rinunciato a rossetto, cerone e lunghi capelli gonfiati intorno al viso) vive a Dublino con la moglie Jane, cercando di gestire il proprio passato di grande rock star tra ribellione e depressione. Quando da New York arriva la notizia che l'anziano padre è in fin di vita, Cheyenne (che non lo vede da 30 anni) si decide a partire. …..

Annotazioni del Cinecircolo: Ecco il film nato dall'incontro tra Sorrentino e Sean Penn durante la serata finale del festival di Cannes 2008, l'americano presidente di giuria, lui premio della giuria stessa per "Il divo". Sorrentino è bravo a inquadrare località e persone, a restituire  sapori di atmosfere e sensazioni. Un film pensato e condotto con coraggio , che si vivacizza nel secondo tempo

10/11 maggio   2012 –                                   JANE EYRE   di     Cary Fukunaga            (Gran Bretagna/Stati Uniti)

Genere: drammatico       durata: 120'

Produzione: Alison Owen, Paul Trijbits, Mairi Bett, Faye Ward.  

Fotografia: Adriano Goldman  

Soggetto : tratto dal romanzo omonimo di Charlotte Brontè (1847)    

Sceneggiatura: Moira Buffini    

Musica:  Dario Marianelli  

Gli attori:  Mia Wasikowska, Michael Fassbender, Jamie Bell, Judi Dench, Sally Hawkins, Romy Settbon Moore

La trama:  Nella prima metà del 1800, la giovane Jane Eyre, in fuga e malferma di salute, trova accoglienza presso la famiglia del reverendo John Rivers. Qui ha modo di rievocare il suo precedente periodo di vita: dall'infanzia tormentata in un collegio all'ingresso come governante nella dimora del ricco Edward Rochester….

Annotazioni del Cinecircolo: Charlotte Bronte ha scritto "Jane Eyre" nel 1847, e il cinema vi si è rivolto innumerevoli volte, fino a farne un 'classico' del rapporto cinema-letteratura. Si direbbe che ogni generazione voglia costruirsi e rendere visibile una propria Jane Eyre, adattandola al mutare di gusti, sensibilità, atteggiamenti. Il regista californiano dal nome giapponese dirige in modo svelto e dinamico.

17/18 maggio  2012             QUANDO LA NOTTE    di   Cristina Comencini                                           (Italia)

Genere : drammatico      durata :108'

Produzione: Riccardo Tozzi, Giovanni Stabolini, Marco Chimenz per Cattleya in collaborazione con RAI Cinema        

Fotografia: Italo Petriccione     

Soggetto tratto dal romanzo omonimo di Cristina Comencini

Sceneggiatura:  Cristina Comencini, Doriana Leondeff    

Musica: Andrea Farri  

Gli attori:  Claudia Pandolfi, Filippo Timi, Thomas Trabacchi, Denis Fasolo, Michela Cescon, Manuela Mandracchia

La trama:  Arrivata tra le montagne piemontesi insieme al figlio piccolo Marco bisognoso di un periodo di vacanza, Marina prende alloggio nella casa dove vive anche Manfred, una guida locale. I rapporti tra i due, dapprima  solamente formali   in seguito cambiano…

Annotazioni del Cinecircolo:  La trama è un adattamento dall’omonimo romanzo della stessa Comencini. Lo  spunto  è ottimo  per una storia, che offre varie possibilità narrative. Gli ultimi dieci minuti risultano essere inutili e nuocciono allo sviluppo, peraltro buono, del film.

24/25  maggio  2012                     LE IDI DI MARZO  di   George Clooney                                    (Stati Uniti)

Genere : drammatico     durata : 95'

Produzione: Grant Heslov, George Clooney, Brian Oliver      

Fotografia: Phedon Papamichael     

Soggetto :tratto dall'opera teatrale "Farragut North" di Beau Willimon

Sceneggiatura: George Clooney & Grant Heslov, Beau Willimon   

Musica: Alexandre Desplat   

Gli attori: George Clooney, Ryan Gosling , Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti, Marisa Tomei, Evan Rachel Wood 

La trama: Nel mondo politico statunitense, in un prossimo futuro. Stephen Meyers, giovane idealista, è responsabile del settore comunicazione nello staff del governatore Mike Morris, che sembra ben avviato per ottenere la candidatura e arrivare alla Casa Bianca. Stephen lavora con molta autonomia fino a quando qualcosa si inceppa nella relazioni con gli altri…    

Annotazioni del Cinecircolo:  La radiografia del sistema politico americano è tanto spietata quanto profonda, in grado di trasmettere la convinzione che sincerità e verità devono comunque prevalere per il bene comune. Uomo di cinema 'totale', Clooney scrive, dirige, produce, interpreta.

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI APRILE

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 8 maggio  2012 – ore 18.00  

12/13 aprile 2012 –   CIRKUS COLUMBIA   di  Danis Tanovic 

                                                                                       (Bosnia Erzegovina/Francia/Gran Bretagna/Germaniqa/Slovenia/Belgio)       

Genere:drammatico           durata:113'

Produzione:Cedomir Kolar, Amra Baksic Camo, Marc Bachet, Mirsad Purivatra.    

Fotografia:Walther Vanden Ende      

Soggetto : tratto dal romanzo omonimo scritto da Ivica Dikic

 e sceneggiatura: Danis Tanovic, Ivica Dikic   

Musica: autori vari

Gli attori: Miki Manojlovic,Mira Furlan,Boris Ler, Jelena Stupljanin, Milan Strljic, Svetislav Goncic, Mirza Tanovic     

La trama: Bosnia Erzegovina, 1991. Caduto il comunismo, Divko, dopo venti anni di esilio in Germania, torna nel paese natale per riappropriarsi della casa di famiglia. Aiutato dal nuovo sindaco, ottiene lo sfratto della ex moglie Lucjia e del figlio ventenne Martin. Ora Divko cerca di riadattarsi alla vita quotidiana del piccolo centro, ma l'impresa si presenta assai difficile….

Annotazioni del Cinecircolo: "Ero attratto - spiega Tanovic - dall'idea di girare un film ambientato in questo periodo anteguerra perché m'interessava raccontare la quotidianità delle persone normali nei momenti che precedono i grandi cambiamenti storici, gli uragani della storia. Volevo mostrare quanto fossero inconsapevoli di trovarsi su quella linea sottile tra guerra e pace. (...)". E' questo solo uno dei molti spunti che emergono da un racconto palpitante e  di crescente sensibilità.

19/20 aprile   2012 –                                  IL DEBITO   di    John Madden            (Stati Uniti )

Genere: drammatico         durata: 114'

Produzione: Matthew Vaughn, Kris Thykier, Eduardo Rossoff, Eitan Evan, Mairi Bett      

Fotografia:  Ben Davis

Soggetto :basato sul film "Ha How" di Assaf Bernstein (2007, Israele)  

Sceneggiatura: Matthew Vaughn, Jane Goldman, Peter Straughan  

Musica:  Thomas Newman

Gli attori: Helen Mirren, Ciaran Hinds, Tom Wilkinson, Jessica Chastain, Sam Worthington, Martin Csokas

La trama:  Anno 1997. Gli ex agenti del Mossad Rachel e Stephan ricevono la tragica notizia del suicidio dell'ex collega David. I tre sono acclamati come eroi in Israele per via di una missione segreta che li ha visti protagonisti nel 1965-66. Al termine di un lavoro delicato e snervante, riuscirono a rintracciare a Berlino Est il criminale di guerra Dieter Vogel, noto come il chirurgo di Birkenau….

Annotazioni del Cinecircolo:  Il punto di partenza è il film "Ha Hov" (Il debito) prodotto in Israele nel 2007. La regia ha scansioni incalzanti e una tensione che non lascia respirare. Nel passare in modo palpitante tra passato e presente la pellicola resta concentrata sull'azione e si assesta con autorevolezza nella zona del 'thriller morale'.

26/27 aprile  2012 –                    MEZZANOTTE A PARIGI   di  Woody Allen         (Stati Uniti )

Genere : commedia         durata : 94'

Produzione: Letty Aronson, Stephen Tenenbaum, Jaume Roures      

Fotografia: Darius Khondji  

Soggetto e sceneggiatura: Woody Allen

Musica: brani di autori vari

Gli attori: Owen Wilson, Rachel McAdams, Michael Sheen, Marion Cotillard, Kathy Bates, Adrien Brody, Carla Bruni

La trama:  A Parigi oggi arrivano Gil, sceneggiatore a Hollywood con un romanzo da pubblicare, la sua futura sposa Inez, e i genitori di lei. Poco attratto dai programmi mondani/culturali imposti da una coppia di amici, Gil decide di passeggiare da solo e una sera vede una macchina vecchio modello che gli si affianca e lo invita a salire. Portato in affollati locali, Gil fa la conoscenza di Scott Fitzgerald, di sua moglie e di altri protagonisti della vita culturale parigina. Gil poi conosce Adriana…

Annotazioni del Cinecircolo: Woody Allen è ritornato alla grande, portando le sue/nostre ossessioni sullo schermo, invitandoci al sogno ma anche al suo superamento, perché è bello sognare ma anche saper ritornare. E il ritorno forse è più ricco, perché il confrontarci con i nostri desideri più segreti ci dà la misura di quello che, nella realtà, vorremmo cambiare o dovremmo affrontare per iniziare a vivere davvero.

 

 


SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MARZO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 20 marzo  2012 – ore 18.00

1/2 marzo 2012 –           IL RAGAZZO CON LA BICICLETTA di J.PIERRE E LUC DARDENNE      (Belgio/Francia/Italia)       

Genere: drammatico           durata:87 '

Produzione: Jean Pierre e Luc Dardenne, Denis Freyd  

Fotografia: Alain Marcoen     

Soggetto e sceneggiatura:  Jean Pierre e Luc Dardenne

Musica: brani di autori vari

Gli attori: Cécile de France,Thomas Doret, Jérémie Renier, Fabrizio Rongione, Egon Di Mateo, Olivier Gourmet

La trama: Dal centro di accoglienza dove vive, il dodicenne Cyril scappa, deciso a tutto pur di ritrovare il padre, che lo ha lasciato senza lasciare recapiti. Il ritrovamento della bicicletta permette a Cyril di rintracciare anche il genitore, che lavora nella cucina di un ristorante.

Annotazioni del Cinecircolo: Con la loro semplicità di stile e soggetti, i Dardenne fanno un cinema vicino alle persone, umano, in questo caso particolarmente riuscito

8/9 marzo   2012 –                                  I GUARDIANI DEL DESTINO   di   GEORGE NOLFI                   (Stati Uniti)

Genere: fantascienza        durata:106'

Produzione: Michael Haskett, George Nolfi, Bill Carraro, Chris Moore     

Fotografia: John Toll

Soggetto : basato sul racconto "Squadra riparazioni" di Philip K. Dick (1954)

Sceneggiatura: George Nolfi  

Musica: Thomas Newman

Gli attori:  Matt Damon, Emily Blunt, Anthony Mackie, John Slattery, Michael Kelly, Terence Stamp

La trama:  In corsa per la carica di senatore dello stato di New York e fortemente favorito, David Norris conosce la ballerina Elise e se ne innamora. Il loro incontro però non era previsto e rischia di confondere il percorso che i 'guardiani del destino' hanno segnato per David…

Annotazioni del Cinecircolo: Vibrante e intrigante, è un film capace di attirare l’attenzione dello spettatore, grazie anche all’ottima recitazione e ad una regia dallo stile interessante, che spiega solo quello che è essenziale per lo spettatore.

15/16 marzo   2012–                                  LE DONNE DEL 6 PIANO    di  PHILIPPE LE GUAY                        (Francia)

Genere :  commedia         durata : 106'

Produzione: Philippe Rousselet    

Fotografia: Jean Claude Larrieu   

Soggetto e sceneggiatura: Philippe Le Guay, Jérome Tonnette  

Musica: Jorge Arriagada

Gli attori: Fabrice Luchini, Sandrine Kiberlain, Natalia Verbeke, Carmen Maura, Lola Duenas, Berta Ojea

La trama: Parigi, 1962. Jean Louis Joubert, agente di cambio di successo e rigoroso padre di famiglia, si accorge che un gruppo di donne spagnole vive al sesto piano dell'immobile di sua proprietà. Una di queste, Maria, entra a servizio a casa Joubert, e in breve diventa una presenza che cambia la metodica vita quotidiana di Jean Louis

Annotazioni del Cinecircolo: Regia solida, stile robusto, attori al meglio, interessante fusione di problematicità, comicità, satira sociale.

 22/23 marzo 2012–                                          THE CONSPIRATOR   di ROBERT REDFORD                       (Stati Uniti)

Genere : drammatico            durata :   110'

Produzione: Robert Redford, Greg Shapiro, Bill Holderman, Brian Falk, Robert Stone.    

Fotografia:   Newton Thomas Sigel

Soggetto : James Solomon & Gregory Bernestein

Sceneggiatura:    James Solomon

Musica:  Mark Isham

Gli attori:  James McAvoy, Robin Wright, Kevin Kline,  Evan Rachel Wood, Tom Wilkinson, Alexis Bledel

La trama:  Washington, 1865. In seguito all'assassinio di Abramo Lincoln, sette uomini e una donna vengono arrestati con l'accusa di aver cospirato per uccidere il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario di Stato. La donna accusata, Mary Surrat, è la proprietaria della pensione dove John Wilkes Booth e gli altri si riunivano per pianificare l'assassinio…

Annotazioni del Cinecircolo:  Quando Redford torna dietro la macchina da presa lo fa con cognizione di causa. Ottimo il cast : James McAvoy dimostra una versatilità notevole e la brava Robin Wright sembra recitare il ruolo di una vita.

DA LUNEDI’ 26  A SABATO 31 MARZO 2012

SETTIMANA CULTURALE   -    PREMIO CINEMA GIOVANE

10 FILM AD INVITI

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI FEBBRAIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 28 febbraio 2012 – ore 18.00

2/3 febbraio  2012 –   THE NEXT THREE DAYS  di  Paul Haggis           (Stati Uniti)

Genere: drammatico           durata:122'

Produzione: Michael Nozik, Paul Haggis, Olivier Delbosc, Marc Missonnier

Fotografia: Stéphane Fontaine    

Soggetto:basato sul film "Pour Elle", diretto da Fred Cavayé e sceneggiato da Fred Cavayé e Guillaume Lemans

Sceneggiatura: Paul Haggis

Musica: Danny Elfman

Gli attori: Russell Crowe, Elizabeth Banks, Brian Dennehy, Lennie James, Olivia Wilde, Ty Simpkins

La trama:  Tre anni dopo la condanna della moglie Lara per un delitto che lei sostiene di non aver commesso, il marito John si sforza di tener unita la famiglia, crescendo anche il loro unico figlio, il piccolo Luke.

Quando la Corte Suprema respinge l'ultimo appello, Lara tenta il suicidio e John decide che è rimasta un'unica soluzione…

Annotazioni del Cinecircolo: Remake corretto e riveduto del francese Pour Elle di Fred Cavayé. Realizzato con sapienza e ben recitato, lo spettacolo è solido e appassionante. Haggis è un finto sentimentale: parla di grandi sentimenti ma ne controlla al millimetro la condivisione.

 9/10 febbraio 2012 –  HABEMUS PAPAM di  Nanni Moretti    (Italia/Francia)

Genere:commedia        durata:104'

Produzione:Nanni Moretti, Domenico Procacci    

Fotografia:Alessandro Pesci     

Soggetto e sceneggiatura: Nanni Moretti, Francesco Piccolo, Federica Pontremoli

Musica: Franco Piersanti

Gli attori: Michel Piccoli, Jerzy Stuhr, Nanni Moretti, Renato Scarpa, Franco Graziosi, Camillo Milli, Roberto Nobile, Ulrich Von Dobschutz, Margherita Buy, Dario Cantarella

La trama: Riunito per eleggere il nuovo Pontefice, il Conclave, dopo alcune fumate nere, sceglie il cardinal Melville, il quale accetta ma, al momento della proclamazione ufficiale davanti ai fedeli, cade preda di dubbi e fortissime ansie. Per aiutarlo ad uscire dal forte stato depressivo, i Cardinali si rivolgono al prof. Brizzi, da tutti ritenuto il miglior psicanalista in circolazione. Succede che un giorno il neo eletto, uscito con la scorta dal Vaticano…

Annotazioni del Cinecircolo: Ci vuole uno sguardo miope per guardare un film come Habemus Papam e leggervi solo o principalmente una riflessione sul papato, sulla Chiesa, sul rapporto con la fede. Perché il nuovo film di Nanni Moretti è tanto chiaro e lineare quanto profondo e strutturato. Al regista interessano le persone. Non le icone.

16/17 febbraio 2012–  CARNAGE   di  Roman Polanski      (Francia/Germania/Polonia/Spagna )

Genere : drammatico                           durata : 79'

Produzione: Said Ben Said   

Fotografia: Pawel Edelman  

Soggetto: tratto dall'omonima piece teatrale di Yasmina Reza

Sceneggiatura:   Yasmina Reza, Roman Polanski

Musica: Alberto Iglesiaa

Gli attori: Jodie Foster, Kate Winslet, Christoph Waltz, John C. Really  

La trama:  Da lontano, fuori da una scuola, due ragazzini undicenni litigano e uno colpisce duramente l'altro, lasciandogli labbra gonfie e denti rotti. I genitori della 'vittima' invitano quelli del 'colpevole' a casa loro per cercare di risolvere la faccenda…

Annotazioni del Cinecircolo:  All'origine del film c'è un testo teatrale, "Le Dieu du carnage" scritto da Yasmina Reza e andato in scena con grande successo a Parigi, Londra, Broadway a partire dal 2006. Polanski ha visto lo spettacolo nella capitale francese, ne ha intuito le potenzialità di impatto e, con l'aiuto della stessa autrice, ne ha curato l'adattamento. "Una vera sfida nel passaggio dal palcoscenico al grande schermo" ammette Polanski, oggi quasi ottantenne. Sfida superata

23/24 febbraio 2012–  L’ALTRA VERITA’ di Ken Loach   (Gran Bretagna/Francia/Belgio/Italia/Spagna  )

Genere :drammatico            durata :  109'

Produzione: Tim Cole, Rebecca O'Brien    

Fotografia: Chris Menges  

Soggetto e sceneggiatura:  Paul Laverty

Musica: Georeg Fenton

Gli attori: Mark Womack, Andrea Lowe, John Bishop, Geoff Bell, Jack Fortune, Talib Rasool, Craig Lundberg

La trama: Amici da una vita, Frankie e Fergus sono andati a lavorare in Iraq come 'contractors' (guardie di sicurezza di appaltatori inglesi).Fergus è già tornato a Liverpool, quando arriva la notizia della morte di Frankie. Ma Fergus non è convinto dalle spiegazioni che vengono date dell'incidente in cui ha perso la vita Frankie….

Annotazioni del Cinecircolo: La guerra fa male, dice forte e chiaro Ken Loach, aiutato dal fido sceneggiatore Laverty. Ma stavolta subentra una differenza. Fergus, dilaniato dalla morte dell'amico, non va dai politici a chiedere il conto o in piazza a protestare. Non si confronta con nessuno, non chiede consiglio. La guerra ci rende comunque peggiori, prima, durante e dopo. Ci fa disprezzare la vita. La visione del film non è consigliata a chi ama soltanto le storie liete!

 

 

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI GENNAIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 31 gennaio 2012 – ore 18.00

12/13 gennaio 2012 –     GIANNI E  LE DONNE  di Gianni di Gregorio            (Italia)

Genere: commedia                          durata : 90'  

Produzione:  Angelo Barbagallo.  

Fotografia: Gogò Bianchi    

Soggetto e sceneggiatura: Gianni Di Gregorio, Valerio Attanasio    

Musica: Ratchev e Carratello

Gli attori: Gianni Di Gregorio, Valeria de Franciscis Bendoni, Alfonso Santagata, Elisabetta Piccolomini, Valeria Cavalli, Aylin Prandi, Kristina Cepraga, Michelangelo criminale, Teresa Di Gregorio, Lilia Silvi, Gabriella Sborgi, Laura Squizzato e Silvia Squizzato

La trama: A sessant'anni ben portati, Gianni è un uomo normale, di natura mite e con un'immensa capacità di sopportazione. Un giorno l'amico Alfonso gli apre gli occhi: tutti i suoi coetanei, anche quelli ben più vecchi di lui, hanno l'amante. Sconvolto dalla scoperta Gianni tenta di fare qualcosa. Ma come un vecchio motore che si rimette in moto produce fracasso, molto fumo e poco arrosto.

Annotazioni del Cinecircolo: Spiega  lo stesso regista Gianni di Gregorio: "Mi sono accorto di avere incontrato tante bellissime donne e che nessuna mi guardava più come prima, ma mi vedevano come una poltrona, un soprammobile." Con delicatezza e ironia l’attore, sceneggiatore e regista Di Gregorio conferma il suo talento compiendo un’analisi di una generazione, rappresentando la società moderna e il difficile rapporto di un uomo di una certa età con il gentil sesso. L’assenza di volgarità e la maniera gentile, seppur briosa, con cui viene trattato questo argomento e viene rappresentata la realtà ricorda la vecchia commedia italiana.

19/20  gennaio 2012 –     IL GRINTA  di Ethan e Joel Coen              (Stati Uniti)

Genere : drammatico                          durata : 110'

Produzione: Scott Rudin, Ethan Coen, Joel Coen  

Fotografia: Roger Deakins    

Soggetto : tratto dal romanzo "Un uomo vero per Mattie Ross" di Charles Portis

Sceneggiatura:  Joel Coen & Ethan Coen  

Musica:   Carter Burwell

Gli attori:   Jeff Bridges , Hailee Steinfeld ,Matt Damon , Josh Brolin ,Barry Pepper , Dakin Matthews, Paul Rae , Domhnall Gleeson , Elizabeth Marvel , Leon Russom ,Bruce Green,Jake Walker

La trama: ll Grinta è un'avventurosa storia Western di vendetta e coraggio. Ambientato intorno al 1870, nell'America di frontiera subito dopo la Guerra Civile, è raccontato da Mattie Ross, che a 14 anni si mette in viaggio verso Fort Smith, nell'Arkansas determinata ad ottenere giustizia per la morte del padre, ucciso a sangue freddo.

Annotazioni del Cinecircolo:   Sceneggiato solidamente - con dialoghi di qualità - a partire dall'omonimo romanzo di Charles Portis da cui erano già stati tratti due film (il primo fece vincere l'unico Oscar a John Wayne, l'altro è televisivo), "Il Grinta - la vendetta" celebra il loro approccio al genere western con grandi incassi in madrepatria e dieci nominations agli Academy Awards. Da segnalare il piglio e la brillantezza della tredicenne Hailee Steinfeld, esordiente interprete scelta su 15 mila candidate.

26/27 gennaio 2012–    IL GIOIELLINO   di Andrea Molaioli              (Italia/Francia )

Genere : drammatico                           durata :  110'

Produzione: Indigo Film, Babe Films  

Fotografia: Luca Bigazzi

Soggetto e sceneggiatura: Ludovica Rampoldi, Gabriele Romagnoli, Andrea Molaioli

Musica: Theo Teardo  

Gli attori:   Toni Servillo,, Remo Girone, Sarah Felberbaum,, Lino Guanciale, Renato Carpentieri,, Fausto Maria Sciarappa, Lisa Galantini, Vanessa Compagnucci, Maurizio Marchetti, Igor Chernevich, Jay O. Sanders  

La trama: Amanzio Rastelli ha fondato in provincia la Leda, un'azienda agro-alimentare che è andata incontro ad un crescente successo, fino ad essere quotata in Borsa negli anni '90. Propietario di maggioranza, Rastelli si affida quasi in tutto al ragionier Ernesto Botta, che non ama lavorare con altri collaboratori. Tra la fine dei Novanta e l'inizio del Duemila, le sfide poste dai nuovi mercati dell'Est Europa trovano l'azienda impreparata a gestire scenari complessi.   

Annotazioni del Cinecircolo: Dice il regista: "Ho cercato di dar vita ad una storia che potesse essere in qualche modo paradigmatica di quelle condotte imprenditoriali, spregiudicate e sprezzanti di ogni regola, che si sono affermate e sono state tollerate nel corso degli anni; partendo dal presupposto che dietro gli intricati percorsi della finanza si affacciano uomini non sempre all'altezza dei ruoli che ricoprono (...)".

Molaioli offre materia di riflessione senza lanciare grida né fare proclami: e i temi sono grossi, implicano la necessità di una sana gestione dell'economia, oggi decisiva in epoca di globalizzazione, il che significa non solo denaro ma posti di lavoro, benessere, rispetto per persone e famiglie. Film da vedere con attenzione.

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI DICEMBRE

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 20 dicembre 2011 – ore 18.00

1/2 dicembre 2011 - HEREAFTER  di  Clint Eastwood  (Stati Uniti)

Genere : drammatico             durata : 129'

Produzione: Clint Eastwood, Kathleen Kennedy, Robert Lorenz.  

Fotografia: Tom Stern   

Soggetto e sceneggiatura:  Peter Morgan    

Musica:  Clint Eastwood 

Gli attori:  Matt Damon, Cécile de France, Frankie McLaren, George McLaren     

La trama:  Scampata allo tsunami, la giornalista francese Marie torna a Parigi, si accinge a scrivere un libro su Mitterand ma poi cambia: avverte urgente il bisogno di spiegare quello che ha passato nei momenti successivi alla tragedia. A San Francisco l'operaio George ha poteri sensitivi. Il fratello Billy intravede l'affare e gli prepara un ufficio in piena regola…

Annotazioni del Cinecircolo:    Eastwood afferma: "Racconto una vicenda di anime che non ha specifici connotati religiosi e tanto meno si tratta di un thriller soprannaturale...lo considero non un film sulla morte ma sulla vita e sul pensiero". Premesse doverose, per evitare di far andare il copione lungo strade che non gli appartengono. Sul tema della vita oltre la morte, Eastwood offre un approccio umanistico, capace di accostare i dolori universali e di vincerli non in modo consolatorio ma stringendosi intorno ai valori del quotidiano. Si tratta di un forte invito a recuperare quella 'verità' e quella 'bellezza' che veramente possono salvare il mondo. Film sfaccettato e denso

15/16 dicembre 2011 – IL DISCORSO DEL RE  di Tom Hooper (Gran Bretagna)

Genere : drammatico  durata : 118’

Produzione: Iain Canning, Emile Sherman, Gareth Unwin.

Fotografia:  Danny Cohen  

Soggetto e sceneggiatura:  David Seidler

Musica: Alexandre Desplat

Gli attori: Colin Firth, Geoffrey Rush,  Helena Bonham Carter, Guy Pearce  

La trama: Quando Re Giorgio V muore nel proprio letto, lasciando due figli maschi, la naturale successione fa salire al trono il maggiore, che prende il nome di Edoardo VII. Dopo appena sei mesi tuttavia il nuovo Re, fermamente deciso a non interrompere la relazione con l'americana divorziata Wally Simpson, abdica in favore del fratello. Albert, il nuovo sovrano, ora Giorgio VI, soffre da sempre di una forma debilitante di balbuzie….

Annotazioni del Cinecircolo: Ricostruzione d'epoca esemplare, caratteri e comportamenti adeguati alla situazione storica. Al centro il rapporto tra il Re e Lionel, ossia tra Sua Maestà e un borghese qualunque. Di tutto questa vicenda autentica, il copione fa materia per un dramma intenso, non esente anche da punte di umorismo e convergente sul traguardo della reciproca stima, che diventa amicizia e rispetto. OSCAR 2011 per miglior film,miglior regia, miglior attore protagonista (Colin Firth) e  migliore sceneggiatura originale

22/23 dicembre 2011– ANOTHER YEAR di Mike Leigh    (Gran Bretagna)

Genere :  drammatico    durata :  129’

Produzione: Georgina Lowe  

Fotografia: Dick Pope   

Soggetto  e sceneggiatura:  Mike Leigh    

Musica:  Gary Yershon

Gli attori: Jim Broadbent, Ruth Sheen,  Oliver Maltman, Lesley Manville, Peter Wight   

La trama:  In primavera, Gerry e suo marito Tom coltivano con amore il loro orto e si prendono cura anche di Mary, collega di Gerry, che beve troppo. In estate arriva a Londra Ken, amico d'infanzia di Tom. Anche Ken é solo. La sera, Mary si offre di accompagnarlo alla stazione. Lui cerca di corteggiarla, mentre lei ha messo gli occhi su Joe, figlio di Tom e Gerry. In autunno, una sera tornando a casa dall'orto, i due hanno la gradita sorpresa di vedere Joe con la sua nova fidanzata, Katie….

Annotazioni del Cinecircolo:  Quattro stagioni nella vita di una coppia, e di una casa. E del suo orto. Un altro anno é quello che si passa in modo dolce e costruttivo, senza andare a rimorchio del passato ma costruendo giorno per giorno un presente che prepara cose costruttive per il futuro. Il regista segue la storia (le storie) come un cronista attento al fluire del tempo, alla ricerca di quella felicità, che vuol dire consapevolezza di civiltà e maturità sociale. Calda e intensa la regia di Leigh .

 

IL CINECIRCOLO ROMANO 

AUGURA A TUTTI I GENTILI SOCI

BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO

DANDO APPUNTAMENTO 

A GIOVEDI’ 12 GENNAIO E VENERDI’ 13 GENNAIO  2012

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI OTTOBRE

 

6/7 ottobre 2011 – orari spettacoli : 15.30/18.15/21.00

LA VERSIONE DI BARNEY (Canada/Italia )

 

Genere : drammatico  durata : 132’

Produzione:  Robert Lantos

Fotografia:Guy Dufaux       

Soggetto :tratto dall'omonimo romanzo di Mordecai Richler

 Sceneggiatura:  Michael Konyves   

Musica:    Pasquale Catalano

Gli attori:  Paul Giamatti (Barney Panofsky), Rosamund Pike (Miriam), Minnie Driver (Mrs. P), Rachelle Lefevre (Clara), Dustin Hoffmann (Izzy),

La regia:  Richard J. Lewis

 

La trama: Di fronte alla pubblicazione di un libro che svela i capitoli più compromettenti del passato, Barney Panovsky decide di raccontare la propria storia in prima persona. Ecco dapprima il suo successo professionale, motivato da ragioni spesso oscure. Ecco i tre matrimoni: quello con Clara, a Roma, quello con Mrs. P. a Montreal, quello infine con Miriam, conosciuta durante il pranzo di nozze, inseguita e corteggiata, sposata e madre dei suoi due figli. In momenti cruciali, Barney ha l'abitudine di ubriacarsi e, da un certo momento in poi la memoria talvolta lo abbandona. Il detective O'Hearne lo incalza perché lo ritiene colpevole dell'omicidio di Boogie, l'amico di sempre, amato e odiato.Barney dice di voler raccontare "la vera storia della mia vita sprecata", ma non lo pensa davvero.   

 

Annotazioni del Cinecircolo  Grande successo internazionale, il romanzo di Mordecai Richler è diventato film dopo una preparazione molto lunga. L'autore ha preparato una prima e una seconda bozza di copione, prima di ammalarsi e morire nel 2001. Lo sceneggiatore scelto, nato come Richler a Montreal, ha operato modifiche anche sostanziali, tutte, dice "per rimanere fedeli all'essenza del romanzo". Parigi, la città del giovanile soggiorno europeo di Barney, è sostituita da Roma, per "evitare il cliché del viaggio di iniziazione francese". Resta allora il protagonista, Barney Panofsky, un uomo che si inventa le qualità che non ha, un misto di generosità e opportunismo, arroganza e gentilezza, in costante conflitto con tutti: i franco-canadesi, i bianchi americani, gli ebrei della sua comunità. Cinico, vulcanico, mimetico, Barney irrita se stesso e gli altri in un gioco rischioso e talvolta offensivo. Scorretto, si pente senza convinzione, proclama la verità e segue la menzogna. Il film si avvale della lucida interpretazione di Paul Giamatti, teso e convincente. Esemplare nel suo essere sconclusionato, Barney finisce per ripiegarsi su se stesso, quando la perdita di memoria lo colpisce come una nemesi. Il libro ha lasciato il segno.E noi crediamo lo faccia anche il film.

 

27/28 ottobre 2011 – orari spettacoli :16.00/18.30/21.15

LA VITA FACILE (Italia)

 

Genere : commedia     durata :   102’

Produzione: Domenico Procacci per Fandango in collaborazione con Medusa

Fotografia: Gogò Bianchi

Soggetto :Stefano Bises, Andrea Salerno

 Sceneggiatura: Stefano Bises, Laura Paolucci, Andrea Salerno   

Musica: Gabriele Roberto  

Gli attori: Pierfrancesco Favino (Luca Manzi), Stefano Accorsi (Mario Tirelli), Vittoria Puccini (Ginevra)

La regia: Lucio Pellegrini

La trama: Mario fa il medico in un ospedale da campo in Kenia. Qui lo raggiunge Luca, medico anche lui, amico di vecchia data e sposato con Ginevra.Dopo poco tempo, la ragazza arriva al campo, mentre Luca riceve la notizia di essere ricercato in Italia per una fuga di capitali. Da quel momento le cose si ingarbugliano. Luca non si può muovere e manda Mario e Ginevra a Roma per sistemare i conti a rischio……

 

Annotazioni del Cinecircolo:  Se dovessimo riassumere La vita facile in una frase, un giudizio, potremmo definirlo, un “film in cui niente è come sembra”. Muovendosi all'interno di un territorio che ben conosce, e cioè la commedia, percorsa e ripercorsa cercando di non tralasciare mai l'impegno o comunque la riflessione intelligente, Lucio Pellegrini parla del presente citando il passato, vira dal melodramma al giallo sentimentale, segue il filone generazionale senza dimenticare di alludere alla grande commedia all'italiana. Infine, racconta la disagiata Africa rifiutando quei patetismi e sentimentalismi che vengono spesso suggeriti da una macchina da presa che indugia su volti sofferenti e scenari di povertà.  

 

 

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI GIUGNO

 ULTIMO DIBATTITO DI FINE CICLO

mercoledì 8 giugno  2011 – ore 18.00

  

9/10 giugno 2011 – UNA VITA TRANQUILLA di  Claudio Cupellini               (Italia  )

 

Genere : drammatico            durata :  105’   

Produzione:   Fabrizio Mosca 

Fotografia:  Gergely Poharnok     

Soggetto : Filippo Gravino

Sceneggiatura:   Filippo Gravino, Guido Iuculano, Claudio Cupellini   

Musica:Teho Teardo    

Gli attori: Toni Servillo (Rosario Russo), Marco D'Amore (Diego), Francesco Di Leva (Edoardo), Juliane Kohler (Renate), Leonardo Sprengler (Mathias), Alice Dwyer (Doris), Maurizio Donadoni (Claudio), Giovanni Ludeno (Enzino)     

La trama:  Da dodici anni Rosario Russo vive in Germania, gestisce un albergo ristorante, ha una moglie tedesca e un figlio piccolo. Un giorno arrivano da lui due ragazzi italiani, Edoardo figlio del capo di una famiglia di camorra, e Diego. Il passato fa presto a tornare….

 

Annotazioni del Cinecircolo: La vita tranquilla ovviamente non esiste. E cambiare nome non basta, lo aveva già detto Pirandello. Quello che siamo stati ritorna, e le colpe nascoste vanno espiate. Lungo questo crinale si muove il copione, nel quale, dice Cupellini : "...gli elementi noir della trama hanno la funzione più alta di mettere in scena un tema esistenziale tipico del racconto moderno: la duplicità dell'essere umano.(...)". Sono obiettivi raggiunti, grazie all'asciuttezza della regia, priva di inutili diversivi, e all'intensità della recitazione, non solo (e sembra quasi naturale) di Toni Servillo nel ruolo di Rosario ma anche di tutti gli altri, figure di contorno o meno.  

 

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MAGGIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 3 maggio  2011 – ore 18.00  

5/6 maggio 2011 -    UNA SCONFINATA GIOVINEZZA  di  Pupi Avati               (Italia)

Genere : drammatico             durata :  98'   

Produzione: Antonio Avati per DUEA Film in collaborazione con RAI Cinema   

Fotografia: Pasquale Rachii   

Soggetto e sceneggiatura: Pupi Avati     

Musica: Riz Ortolani   

Gli attori: Fabrizio Bentivoglio, Francesca Neri, Lino Capolicchio, Manuela Morabito, Serena Grandi, Gianni Cavina  

La trama: Sposati da venticinque anni e senza figli, Lino e Chicca conducono una esistenza serena, quando lui all'improvviso comincia ad accusare dei vuoti di memoria. Sono le prime avvisaglie della patologia dell'Alzheimer. Col tempo la malattia degenera, Chicca decide si restargli accanto ma …….

Annotazioni del Cinecircolo:  "Inquadro il mio rapporto col tempo- dice Avati- sono nella seconda parte del secondo tempo della mia vita, nella zona del rientro a casa. Ho dunque dismesso la nostalgia per la giovinezza, e fatto un passo avanti, anzi, indietro: la regressione riporta all'infanzia. Il titolo, appunto, avrebbe dovuto essere 'Una sconfinata infanzia'".

12/13 maggio 2011LA PASSIONE  di  Carlo Mazzacurati               (Italia)         

Genere :   commedia       durata : 105'   

Produzione: Domenico Procacci per Fandango in collaborazione con RAI Cinema.

Fotografia: Luca Bigazzi  

Soggetto e sceneggiatura: Umberto Contarello, Doriana Leondeff, Marco Pettenello, Carlo Mazzacurati   

Musica: Carlo Crivelli     

Gli attori: Silvio Orlando, Giuseppe Battiston, Cristiana Capotondi, Corrado Guzzanti,Stefania Sandrelli, Kasia Smutniak

Annotazioni del Cinecircolo: Mazzacurati entra a pieno titolo nella commedia, dove si ride amaramente sui problemi quotidiani. C'è umorismo in molti passaggi, c'è l'occhio puntato su vizi atavici (trascuratezza, pressappochismo...), c'é la sensazione che l'arte e la tradizione 'alta' possano rappresentare un'ancora di salvezza per la collettività.

18/19 maggio  2011 – Potiche - la bella statuina  di  Francois Ozon              (Francia )

Genere :  commedia          durata : 103'   

Produzione:  Eric e Nicolas Altmayer  

Fotografia: Yorick Le Saux    

Soggetto : Francois Ozon, liberamente adattato dalla pièce di Barillet & Grédy  

Sceneggiatura:  Francois Ozon  

Musica:  Philippe Rombi    

Gli attori: Catherine Deneuve, Gérard Depardieu,  Fabrice Luchini,  Karin Viard, Judith Godrèche, Jérémie Renier (

La trama:  Saint Gudule, Francia del Nord, 1977. Suzanne vive una tranquilla vita borghese all'ombra del marito Robert. Questi ha preso in mano alla morte del padre di lei la fabbrica della famiglia che dirige con il pugno di ferro. Anche a casa, con figli e moglie, é scostante e antipatico. A seguito però di uno sciopero e del sequestro del marito, Suzanne accetta di dirigere l'azienda …..  

Annotazioni del Cinecircolo: In francese 'potiche' indica una specie di grosso vaso o altro oggetto decorativo privo di grande valore messo su un mobile solo per arredare il locale. Ozon  indovina un copione che "fa ridere" e insieme mette a nudo tutti i problemi di un periodo, fine anni '70, di forti e agitati cambiamenti.  

26/27 maggio  2011 –          We Want Sex  di  Nigel Cole                              (Gran Bretagna  )

Genere :  commedia          durata : 113'    

Produzione: Number 9 Films   

Fotografia: John de Borman    

Soggetto e sceneggiatura:  William Ivory  

Musica: David Arnold      

Gli attori: Sally Hawkins,  Bob Hoskins, Miranda Richardson, Geraldine James, Rosamund Pike  

La trama: Dagenham, Londra, 1968. Nella fabbrica della Ford, accanto a 55mila operai lavorano anche 187 donne come addette alla cucitura dei sedili. Quando vengono riclassificate professionalmente come 'operaie non qualificate', le donne perdono la pazienza. Rita O'Grady guida le compagne di lavoro ad un confronto prima con i sindacati, poi con la comunità locale….

Annotazioni del Cinecircolo: Lo spunto é ispirato ad un episodio autentico. Nella conferenza stampa seguita alla proiezione del film al festival di Roma 2010, il regista ha detto di aver voluto rendere omaggio ad un momento importante (quasi storico) delle relazioni operai/datori di lavoro nelle fabbriche inglesi e però di essersi appositamente tenuto sul versante della commedia più di costume che di denuncia. Insomma non un pamphlet alla Ken Loach ma un recupero sul filo della memoria in un'ottica briosa e scanzonata.

 

 



SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI APRILE

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 3 maggio  2011 – ore 18.00

7/8 aprile 2011 -        BRIGHT STAR  di  Jane Campion     (Australia/Gran Bretagna/Francia)              

Genere :  drammatico          durata : 119'  

Produzione: Jane Campion, Jan Chapman, Caroline Hewitt  

Fotografia:  Greig Fraser

Soggetto e sceneggiatura:  Jane Campion  

Musica Mark Bradshaw  

Gli attori: Abbie Cornish, Ben Whishaw, Kerry Fox, Paul Schneider, Thomas Sangster ,Antonia Campbell Hughes

La trama:  Londra 1818. Tra il poeta John Keats, 23enne, e la giovanissima Fanny Browne, studentessa di moda, nasce una storia d'amore che col tempo diventa sempre più forte e intensa. Keats però é malato….

Annotazioni del Cinecircolo: Non é un film su John Keats ma semmai su di lei, sulla giovane Fanny, destinata a soffrire per amore. Scegliendo questa storia, peraltro vera e documentata, la Campion evita la trappola del taglio romantico fine a se stesso a favore di un approccio più sfaccettato. Il merito maggiore della Campion è il disegno di un pentagramma psicologico del tutto moderno, lontano da orpelli ottocenteschi eppure ben calato nei colori e nelle luci di quel secolo. Un romanticismo perenne e non storico.

14/15 aprile 2011INCONTRERAI L'UOMO DEI TUOI SOGNI  di Woody Allen   (Stati Uniti )         

Genere :   commedia       durata :  98'  

Produzione: Letty Aronson, Stephen Tenenbaum, Jaume Roures      

Fotografia: Vilmos Zsigmond   

Soggetto e sceneggiatura: Woody Allen   

Musica: brani di autori vari   

Gli attori: Naomi Watts ,Josh Brolin, Anthony Hopkins, Gemma Jones, Anna Friel, Antonio Banderas, Freida Pinto,

 Ewen Bremner, Lucy Punch, Neil Jackson   

Annotazioni del Cinecircolo:  Nessuna delle storie avviate arriva ad una conclusione. Dopo 41 film come regista e 75 anni di età, Woody Allen può permettersi di infischiarsene di sapere che fine fanno i vari personaggi.

In realtà interessa poco anche a noi. All'inizio, cita dal Macbeth shakespeariano: "La vita é una storia ricca di suoni e furia, priva di significato". Un manifesto nichilista che Allen anche stavolta stempera nella grazia e nella leggerezza di un cinema fatto di inafferrabili tocchi vitali, di preziose seduzioni, di ironici e  beffardi contrasti.

E' Allen, pessimista e cupo ma a dire il vero sempre vitale, almeno finché farà cinema, e girerà questi ritratti affilati e lirici, amari e insolenti, tra pietà e cinismo.

COME INDICATO NEL PROGRAMMA

PER LE FESTIVITA’ PASQUALI

GIOVEDI 21 E VENERDI’ 22 APRILE

LA PROGRAMMAZIONE VERRA’ SOSPESA

28/29 aprile  2011 – TAMARA DREWE – tradimenti all’inglese  di Stephen Frears  (Gran Bretagna )

Genere :  commedia          durata : 111'  

Produzione:  Alison Owen, Tracey Seaward, Paul Trijbitis.

Fotografia:   Ben Davis

Soggetto : tratto dalla graphic novel "Tamara Drewe" di Posy Simmonds    

Sceneggiatura:  Moira Buffini  

Musica:  Alexandre Desplat  

Gli attori:  Gemma Arterton, Roger Allam, Bill Camp, Dominic Cooper, Luke Evans, Tamsin Greig

La trama:  Da piccola poco appariscente, Tamara Drewe é andata a Londra, si é rifatta il naso, è diventata giornalista con aspirazioni di scrittrice. Torna ora nel paesino natio nel Dorset. La sua presenza provoca un imprevisto rimescolamento di ruoli e situazioni…..

Annotazioni del Cinecircolo: Frears é bravo a governare un copione che passa dal realistico al grottesco, dall'umoristico al cinico, per finire nel (melo)drammatico. Il film consente all'ex regista arrabbiato di spargere un corrosivo humour britannico sui prati di un territorio, dove tutto c'è tranne che la tanto sbandierata tranquillità.

Contando su un mestiere sicuro e disinvolto, il regista gioca sulle pulsioni della vitalità, della natura, del rapporto imprevisto. Riuscendo ad essere ammiccante e coinvolgente.

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MARZO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 22 marzo  2011 – ore 18.00

3/4 marzo  2011 -      LA NOSTRA VITA  di Daniele Luchetti  (Italia- Francia)              

Genere : drammatico        durata : 100’

Produzione Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz

Fotografia:  Claudio Collepiccolo

Soggetto e sceneggiatura: Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Daniele Luchetti   

Musica: Franco Piersanti   

Gli attori: Elio Germano, Raoul Bova, Isabella Ragonese, Luca Zingaretti, Stefania Montorsi, Giorgio Colangeli, Alina Madalin Berzunteanu, Marius Ignat

La trama: Claudio, operaio edile sui trenta anni, affronta un evento impossibile da immaginare. Allora reagisce con la decisione di dedicarsi ad avere il meglio, per se e per la propria famiglia.

Annotazioni del Cinecircolo:Un film intenso, toccante, magari un po' urlato, ma di sicuro non convenzionale e prevedibile. Pregi del film appartengono soprattutto al regista, al suo amore comprensivo per i personaggi, alla sua ricerca di verità non stereotipate, alla sua attenzione per ambienti popolari niente affatto ovvii.

10/11 marzo 2011 –    IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI  di Juan José Campanella (Argentina)         

Genere :   thriller      durata :   129'

Produzione: Gerardo Herrero, Mariela Besuievsky, Juan José Campanella.

Fotografia: Felix Monti  

Soggetto:  tratto dal romanzo "La pregunta de sus ojos" di Eduardo Sacheri

Sceneggiatura: Eduardo Sacheri, Juan José Campanella  

Musica:  Federico Jusid

Gli attori: Ricardo Darin, Soledad Villamil, Pablo Rago, Javier Godino, Guillermo Francella, Carla Quevedo

La trama:Un tempo impiegato al palazzo di giustizia di Buenos Aires, Benjamin, oggi pensionato, si sente preso dalla voglia di scrivere e, a tal fine, recupera una vicenda relativa ad un caso di omicidio accaduto venticinque anni prima con una soluzione non del tutto convincente…

Annotazioni del Cinecircolo: Con grande misura il regista tiene alto il tono di una vicenda che ha appunto la cornice del thriller, ma si insinua con decisione nei territori del romanticismo, offre spazio ad una pungente ironia e con pochi, azzeccati cenni parla del doloroso periodo dell'arrivo dei generali al potere in Argentina. Premiato con l'Oscar 2010 per il miglior prodotto in lingua non inglese.

17/18 marzo 2011 –    AFFETTI & DISPETTI – la nana  di Sebastian Silva  (Cile)

Genere :   drammatico    durata :  94’

Produzione: Gregorio Gonzalez.  

Fotografia:  Sergio Armstrong

Soggetto :  Sebastian Silva

Sceneggiatura: Sebastian Silva, Pedro Peirano   

Musica:   Pedro Soubetcaseaux

Gli attori: Catalina Savedra, Claudia Celedon, Mariana Loyola, Alejandro Goic, Anita Reeves, Delfina Guzman

La trama:Santiago del Cile, oggi, una tranquilla famiglia borghese, padre, madre, quattro figli di varia età. Da oltre venti anni Raquel è la fidata cameriera di casa. Quando comincia ad accusare forti attacchi di emicrania, la signora decide di cercare un'altra donna per aiutarla……

Annotazioni del Cinecircolo:  Il secondo film di Sebastiàn Silva, che ha vinto meritatamente diversi premi internazionali, è un divertente racconto che descrive senza fronzoli o sentimentalismi come l’amicizia aiuti a crescere interiormente e ad aprirsi agli altri. Il realismo è una delle componenti fondamentali del film, la scenografia ne è un esempio lampante, infatti, il regista cileno afferma di aver girato "Affetti&Dispetti" nella casa dei suoi genitori, sfruttando gli spazi a disposizione senza ricreare nulla in studio.

 

24/25 marzo 2011 – CITY ISLAND  di Raymond De Felitta      (Stati Uniti)

Genere : commedia       durata :  100’

Produzione: Lauren Versel, Zachary Matz   

Fotografia:   Vanja Cernjul

Soggetto e Sceneggiatura: Raymond De Felitta

Musica: Jan A. P. Kaczmarek    

Gli attori:  Andy Garcia Julianna Marguiles, Emily Mortimer, Steven Strait, Ezra Miller, Dominik Garcia Lorido

La trama: A City Island, una fetta del Bronx nella baia di New York, Vince Rizzo fa la guardia carceraria e non ha avuto il coraggio di dire alla moglie che nel tempo libero segue un corso di recitazione. In casa ci sono anche la figlia maggiore Vivian e il figlio adolescente Vinnie. Un giorno, esaminando da vicino il detenuto Toni Nardella…….

Annotazioni del Cinecircolo: il copione è scritto bene, con attenzione e scorrevolezza, riuscendo a toccare molte sfumature (il quartiere come una piccola città; la recitazione come rottura della barriera tra vero e falso; i rischi dell'uso del computer per gli adolescenti...), sempre tenendo in primo piano l'irrisolto rapporto padre-figlio (tema di punta nel cinema americano attuale). La bravura degli attori e la spigliatezza della regia rendono il racconto denso.   

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI FEBBRAIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 22 febbraio  2011 – ore 18.00

3/4 febbraio 2011 -     MINE VAGANTI di Ferzan Ozpetek    (Italia)              

Genere :   commedia        durata : 116'

Produzione:  Domenico Procacci per Fandango in collaborazione con RAI Cinema

Fotografia: Maurizio Calvesi

Soggetto e sceneggiatura:  Ivan Cotroneo, Ferzan Ozpetek

Musica Andrea Guerra   

Gli attori:   Riccardo Scamarcio, Nicole Grimaudo, Alessandro Preziosi, Lunetta Savino, Ennio Fantastichini, Elena Sofia Ricci, Ilaria Occhini, Bianca Nappi, Massimiliano Gallo, Paola Minaccioni, Emanuela Gabrieli, Carolina Crescentini  

La trama:   Da Roma Tommaso torna a Lecce, dove la famiglia gestisce da tempo un avviato pastificio. Tommaso dovrebbe dire ai genitori che nella capitale non ha studiato economia ma lettere, che vuole fare lo scrittore e, soprattutto, deve confidargli un altro segreto…..

Annotazioni del Cinecircolo: Un film in cui la malinconia è sempre presente, in cui far parte di una famiglia vuol dire anche, se non soprattutto, accettare un compromesso dietro l’altro, ma anche armarsi di uno scudo protettivo in cui gli affetti ci proteggono …..   

 10/11 febbraio 2011 –    L’UOMO NELL’OMBRA di Roman Polanski  (Gran Bretagna/Francia)         

Genere : thriller         durata :  131'

Produzione: Roman Polanski, Robert Benmussa, Alain Sarde    

Fotografia:  Pawel Edelman

Soggetto:  tratto dal romanzo "Il Ghostwriter" di Robert Harris    

Sceneggiatura:  Robert Harris, Roman Polanski

Musica:  Alexandre Desplat

Gli attori: Ewan McGregor , Pierce Brosnan, Kim Cattrall, Olivia Williams, Timothy Hutton, Tom Wilkinson, Robert Pugh

La trama:  Uno scrittore britannico accetta di completare, in qualità di ghostwriter, il libro di memorie dell'ex Primo Ministro inglese: una sostituzione resasi necessaria dopoché il predecessore  é morto in un incidente. …

Annotazioni del Cinecircolo: Siamo nell'ambito di una quanto mai 'classica' storia di spionaggio, un intrigo politico economico tra le due sponde dell'oceano, con in più la presenza dello scrittore che non c'è (o non ci dovrebbe essere). Questo è il tocco in più che fa lievitare la vicenda, innestando nel copione robuste dosi di suspence. Niente di veramente nuovo, a dire il vero. Ma il regista é bravo a tenere ben stretto il ritmo del thrille

17/18 febbraio 2011 –      ROBIN HOOD di  Ridley Scott  (Stati Uniti/Gran Bretagna)

Genere : azione          durata :  131'

Produzione:  Brian Grazer, Ridley Scott, Russell Crowe

Fotografia: John Mathieson

Soggetto : Brian Helgeland, Ethan Reiff, Cyrus Voris  

Sceneggiatura:  Brian Helgeland

Musica:  Marc Streitenfeld

Gli attori:  Russel Crowe, Cate Blanchett, William Hurt , Mark Strong, Mark Addy, Oscar Isaac  

La trama: Inghilterra, tredicesimo secolo. Alla morte di Re Riccardo I, gli succede il figlio principe Giovanni. Ma il regno ormai é fin troppo indebolito e non si accorge che un traditore sta agevolando lo sbarco dei francesi in terra inglese. Solo Robin Hood, prode arciere di Nottingham, tiene la testa a posto…..

Annotazioni del Cinecircolo: Ricostruzione ambientale grande, seppur con qualche eccesso, e spettacolare incalzare dell'azione. Crowe al festival di Cannes, disse: "Se rinascesse oggi, Robin Hood farebbe politica o starebbe a Wall Street a combattere contro gli speculatori e chi si arricchisce illegalmente oppure farebbe la guerra a chi  monopolizza i media".

24/25 febbraio  2011 –      THE LAST STATION di Michael Hoffman  (Russia/Germania)

Genere : drammatico       durata 112'

Produzione:  Zephyr Films, Samfilm Produktions, Andrei Konchalovsky Production Center

Fotografia:  Sebastian Edschmid

Sceneggiatura:  Michael Hoffman

Musica: Sergei Yevtushenko  

Gli attori: Helen Mirren, Christopher Plummer , James McAvoy ,Paul Giamatti , Anne Marie Duff , Kerry Condon

La trama: Unione Sovietica, 1910. Lev Tolstoj, scrittore celebrato, ha ormai deciso di rinunciare al titolo nobiliare e ai diritti sulle proprie opere. In questo modo però il contrasto con la contessa Sophie, da quasi cinquanta anni amata moglie, si fa sempre più aspro…

Annotazioni del Cinecircolo:  Tratta da un libro, la ricostruzione dell'ultimo anno di vita di Lev Tolstoj é affidata ad una scelta espressiva sinceramente approfondita. La regia di Hoffman é sapiente, confortata da una adeguata riflessione su argomenti, scelte politiche e filosofiche. Una bella messa in scena dunque.

 

 

CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2010/2011

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI GENNAIO

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 25 gennaio 2011 – ore 18.00

13/14 gennaio 2011 -          INNOCENTI BUGIE  di  James  Mangold       (U.S.A.)

 

Genere : azione, commedia         durata :109’

Produzione:  New Regency Pictures, Tree Line Films, Twentieth Century-Fox Film Corporation

Fotografia: Phedon Papamichael    

Sceneggiatura:  Patrick O'Neill

Musica:   John Powell

Gli attori:  Tom Cruise, Cameron Diaz, Peter Sarsgaard, Maggie Grace, Paul Dano, Marc Blucas, Viola Davis, Jordi Mollà, Liam Ferguson, Stream, Nicole Signore

 

La trama:  Un incontro casuale nei corridoi dell'aeroporto, catapulterà un'innocente ragazza in partenza per fare da damigella ad un matrimonio, nell'avventuroso e pericoloso mondo di un agente segreto. L'unica cosa che può fare per stare al sicuro, é stargli attaccata il più possibile...

 

Annotazioni del Cinecircolo:  A nove anni dal sottovalutato Vanilla Sky di Cameron Crowe si riforma la coppia Tom Cruise/Cameron Diaz, questa volta impegnata in una commedia d’azione che appare appositamente ideata a strutturata per rilanciare la carriera delle due star, ultimamente un po’ in ribasso al botteghino. e il film risulta in definitiva godibile per una serata senza pensieri, purchè non ci si aspetti il miglior 007 o un Cary Grant d'annata

20/21 gennaio 2011 –     CRAZY HEART di Scott Cooper         (U.S.A.)

 

Genere : musical             durata : 112’

Produzione: Robert Duvall, Robert Carliner, Judy Cairo, Scott Cooper e T-Bone Burnett per CMT Films/Informant Media/Butchers Run Films

Fotografia:  Barry Markowitz

Soggetto: tratto dal romanzo di Thomas Cobb

Sceneggiatura:  Scott Cooper

Musica: T-Bone Burnett

Gli attori: Jeff Bridges, Colin Farrell, Maggie Gyllenhaal, Robert Duvall, Sarah Jane Morris, Beth Grant, Tom Bower, Rick Dial, William  Sterchi

 

La trama: Bad Blake è un cantante di musica country a pezzi, che ha vissuto troppi matrimoni, troppi anni on the road e troppi drink. Tuttavia, Bad prova a cercare la salvezza con l'aiuto di Jean, una giornalista che scopre l'uomo vero dietro al musicista. Mentre lui lotta nella strada verso la redenzione, impara nel modo più duro come una vita difficile possa dipendere dal cuore folle di un uomo.

 

Annotazioni del Cinecircolo:La musica country, seppur così lontana dalle nostre radio, ha la capacità di essere orecchiabile e coinvolgente fin dal primo ascolto."Crazy Heart" ne diventa un piccolo manifesto visto dalla parte dei suoi protagonisti, uomini erranti frutto più che mai dell’America più tradizionale. E’ stato girato in soli ventiquattro giorni con sette milioni di dollari (cifra piccolissima per una produzione americana). Un buon film classico che dimostra come, a volte, non sono necessarie idee originalissime per essere visti e apprezzati, ma basta fare le cose per bene. A Jeff Bridges il premio Oscar come migliore  attore.

27/28 gennaio 2011 –    L’ AMANTE INGLESE di Catherine Corsini      (Francia)

 

Genere : drammatico, romantico           durata : 85’

Produzione: Pyramide Productions/Camera One/VMP/Solaire Production/Canal +/Ciné Cinéma

Fotografia: Agnes Godard

Sceneggiatura: Catherine Corsini, Gaelle Macé

Musica: Georges Delerue, Antoine Duhamel

Gli attori: Kristin Scott Thomas, Sergi López, Yvan  Attal, Bernard Blancan, Aladin Reibel, Alexandre Vidal

 

La trama:  L'inglese Suzanne vive in una cittadina di provincia nel sud della Francia con Samuel il marito medico e due figli adolescenti. Quando conosce Ivan, operaio spagnolo incaricato di ristrutturale lo studio, in Suzanne scatta una scintilla incontrollabile. Da allora le cose precipitano…

 

Annotazioni del Cinecircolo: Improvviso arrivò l'amore. L'amour fou, che tanto piaceva a François Truffaut e a tutti i suoi compagni della Nouvelle vague : l'amore che ti getta al tappeto, che ti fa sragionare. "L'amante inglese", di Catherine Corsini,s'incammina su questa via fin dalle prime battute. Malgrado il soggetto iper-frequentato, è un mélo che non dà una versione ovvia della psicologia dei personaggi. Attenzione al mix musicale, tratto da tre film di Truffaut.

 

 

 

CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2010/2011

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI DICEMBRE

DIBATTITO DI FINE CICLO martedì 21 dicembre 2010 – ore 18.00

2/3 dicembre 2010 -          L’UOMO CHE VERRA’ di Giorgio Diritti   (Italia)

Genere : drammatico           durata :117’

Produzione:  Simone Bachini, Giorgio Diritti

Fotografia: Roberto Cimatti   

Soggetto: Giorgio Diritti

 Sceneggiatura: Giorgio Diritti, Giovanni Galavotti, Tania Pedroni   

Musica:  Marco Biscarini, Daniele Furlati

Gli attori: Alba Rohrwacher Maya Sansa, Claudio Casadio, Greta Zuccheri, Montanari, Stefano Bicocche,Eleonora Mazzoni

La trama: Inverno 1943. Non lontano da Bologna, Martina, 8 anni, vive con la propria famiglia di contadini. La mamma aspetta un bambino e la gravidanza procede  bene, mentre la vita per la comunità diventa sempre più difficile. Nella notte tra il 28 e il 29 settembre 1944, il piccolo viene alla luce. Quasi nello stesso momento le SS scatenano nella zona un rastrellamento di inaudita violenza…

Annotazioni del Cinecircolo: Dopo il felice caso de "il Vento fa il suo giro", suo film indipendente di debutto che   ha ottenuto una quindicina di riconoscimenti, con coerente continuità artistica (ambientazione montanara, intepreti scelti tra gli abitanti, utilizzo del dialetto stretto) Giorgio Diritti offre un contributo civile di memoria storica. Tra l'altro investendo molto di sé stesso: ha sceneggiato, prodotto, diretto, montato. Bravo!

9/10 dicembre 2010 –             AN EDUCATION di Lone Scherfig ( Regno Unito)

Genere :   drammatico                durata : 100’

Produzione: Finola Dwyer, Amanda Posey  

Fotografia:  John de Borman

Soggetto: tratto dalle memorie di Lynn Barber

 Sceneggiatura:  Nick Hornby

Musica:  Paul Englishby  

Gli attori: Careyt Mulligan, Peter Sarsgaard, Alfred Molina, Dominic Copper, Rosamund Pike

La trama:  1961. La sedicenne Jenny, ragazza modello, conosce David, 35 anni, che fa breccia nel suo cuore e ottiene la fiducia della severa famiglia di lei. David conquista Jenny e un giorno le chiede di sposarla…

Annotazioni del Cinecircolo:  Le riflessioni che provengono dal film risultano più che mai attuali. In un’epoca dove si passa quasi metà della vita a studiare, dove la laurea non basta così come un master non dà sicurezza di un lavoro, porsi la domanda " Vale la pena sacrificare la propria vita allo studio quando si possono avere i soldi senza dover faticare non è così inusuale. Ci si trova davanti ad una commedia molto più interessante della media generale

16/17 dicembre  2010 –                  INVICTUS di Clint Eastwood          (Usa)

Genere : drammatico               durata 133'

Produzione: Clint Eastwood, Lori McCreary, Robert Lorenz, Mace Neufeld

Fotografia:  Tom Stern

Soggetto: tratto dal libro 'Ama il tuo nemico' di John Carlin (ed. Sperling & Kupfer)

Sceneggiatura:  : Anthony Peckham

Musica:  Kyle Eastwood, Michael Stevens

Gli attori: Morgan Freeman,Matt Damon, Tony Kgoroge, Patrick Mofokeng, Matt Stern, Julian Lewis Jones

La trama:  Nelson Mandela, Presidente dopo le prime libere elezioni, intuisce che lo svolgimento dei campionati mondiali di rugby, assegnato per il 1995 proprio al Sudafrica, può rappresentare una grande occasione per completare quel processo di pacificazione tra negri e bianchi. Si impegna allora in prima persona a sostenere la squadra nazionale…

Annotazioni del Cinecircolo: C'è un filo conduttore che unisce questo film con gli altri precedenti di Clint Eastwood. E' quello del tema del perdono e della redenzione, questa volta applicato sulla più larga scala di una nazione, e del suo popolo diviso. Artefice di questa operazione è la figura di Nelson Mandela, interpretato da Morgan Freeman il cui ruolo sembra precedere la sua interpretazione, sembra quasi che il personaggio si sia ispirato all'attore e non il contrario.

mercoledì 22/ giovedì 23 dicembre 2010 – HAPPY FAMILY di Gabriele Salvatores   ( Italia)

Genere :  commedia            durata :  90’

Produzione: Maurizio Totti per Colorado Film con RAI Cinema

Fotografia: Italo Petriccione

Soggetto : tratto dall'omonima commedia di Alessandro Genovesi

Sceneggiatura:  Alessandro Genovesi, Gabriele Salvatores

Musica: brani di autori vari

Gli attori: Fabio De Luigi, Fabrizio Bentivoglio, Margherita Buy Diego Abatantuono, Carla Signoris, Gianmaria Biancuzzi

La trama: Due famiglie incrociano i destini a causa dei figli sedicenni. Un banale incidente stradale catapulta il protagonista-narratore, Ezio, al centro di questo microcosmo. In poche parole, due famiglie di oggi, che sfuggono alle catalogazioni e alle etichette, in evoluzione continua….

Annotazioni del Cinecircolo: Ridere delle paure. Con la fantasia e la socializzazione. "Happy family" è dedicato a quanti sono presi dai tanti timori che attanagliano la nostra società, riguardanti anche le deviazioni da percorsi precostituiti. Ragion per cui i personaggi escono dai ruoli imposti e si mettono in gioco.

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI NOVEMBRE

DIBATTITO DI FINE CICLO 
martedì 16 novembre 2010 – ore 18.00

4/5 novembre 2010 -    LA PRIMA COSA BELLA  di Paolo Virzì ( ITALIA  )

Genere : commedia  durata : 116’

Produzione:   Medusa Film, Motorino Amaranto, Indiana Production

Fotografia: Nicola Pecorini

Soggetto e Sceneggiatura:   Francesco Bruni, Francesco Piccolo, Paolo Virzì

Musica:  Carlo Virzì  

Gli attori: Micaela Ramazzotti, Valerio Mastandrea, Stefania Sandrelli, Claudia Pandolfi, Marco Messeri

La trama:  Nell'estate del 1971 Anna Nigiotti viene eletta Miss Pancaldi, lo stabilimento balneare più popolare di Livorno. Questo evento scongolge la sua vita e quella delle sua famiglia…

Annotazioni del Cinecircolo:Il regista racconta di persone e situazioni che ben conosce senza farne oggetto di semplice nostalgia. La memoria diventa filtro per rivedere modi di fare e di rapportarsi, per fare il conto delle ferite dell'infanzia, e delle delusioni della maturità, per capire il valore degli affetti e dei punti di riferimento familiari. Nel lasciarsi come nel ritrovarsi c'è un momento di esitazione: il dubbio sulle decisioni, la timidezza nel manifestare i sentimenti. Così il racconto lascia sul terreno narrativo tante cose belle: allo spettatore il compito di decidere quale sia la prima.

11/12 novembre 2010 – GLI ABBRACCI SPEZZATI  di Pedro Almodovar (SPAGNA )

Genere :  drammatico    durata :  129'

Produzione: El Deseo S.A

Fotografia:  Rodrigo Prieto

Soggetto e Sceneggiatura:  Pedro Almodovar  

Musica:   Alberto Iglesias

Gli attori: Penelope Cruz,Lluis Homar,Blanca Portillo, José Luis Gomez

La trama:  Divenuto cieco in seguito ad un incidente d'auto di quattordici anni prima, lo sceneggiatore Harry Cain decide di raccontare a Diego, figlio della sua direttrice di produzione, la storia della sua vera identità. Tutto è cominciato quando ha conosciuto Lena….

Annotazioni del Cinecircolo: I  temi ci sono: la casualità; il paradosso dell'essere 'ciechi' per chi si serve dello 'sguardo'; il cinema come luogo dello sdoppiamento dell'identità personale; la passione e la gelosia. Anche stavolta la sensazione di un amore folle per la vite, per le persone, per il 'fare cinema' attraversa il racconto e lo segna con toni marcati.

18/19 novembre  2010 – L’UOMO NERO   di Sergio Rubini  (ITALIA )

Genere :  commedia    durata :  117'

Produzione: Donatella Botti per Bianca Film in collaborazione con RAI Cinema

Fotografia:  Fabio Cianchetti

Soggetto e Sceneggiatura:  Domenico Starnone, Carla Cavalluzzi, Sergio Rubini  

Musica:  Nicola Piovani  

Gli attori: Sergio Rubini,Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Guido Giaquinto, Fabrizio Gifuni, Anna Falchi

La trama:  Tornato in Puglia per dare l'ultimo saluto al vecchio padre, Gabriele Rossetti rievoca la propria infanzia, segnata duramente dal dissidio del genitore tra l'anonimo mestiere di capostazione e l'ambizione di diventare un grande pittore…

Annotazioni del Cinecircolo: Sergio Rubini torna nelle proprie terre e vi colloca una vicenda che, rivista oggi attraverso un lungo flashback, diventa occasione per rimettere insieme frammenti di ricordi e notazioni di diario. Nello snodarsi del racconto, la cronaca diventa via via meno asciutta, per cedere il passo alla memoria. Lo sguardo dell'attore-regista diventa voglia di capire e capirsi

25/26 novembre  2010 – SHERLOCK HOLMES  di Guy Ritchie  (GRAN BRETAGNA)

Genere :  azione    durata :   130’

Produzione: Susan Downey, Dan Lin, Joel Silver, Lionel Wigram

Fotografia: Philippe Rousselot  

Soggetto : tratto dal libro a fumetti di Lionel Wigram ispirato ai personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle

Sceneggiatura:  Mike Johnson, Antonhy Peckam, Simon Kinberg  

Musica: Hans Zimmer

Gli attori: Robert Downey jr., Jude Law, Rachel McAdams, Mark Strong

La trama:  Londra, fine '800. Un complotto ordito da una setta potente minaccia la distruzione dell'Inghilterra. Ad indagare vengono chiamati Sherlock Holmes e il suo fedele collaboratore dott. Watson. I due devono confrontarsi con il malvagio Lord Blackwood….

Annotazioni del Cinecircolo: All'origine non c'è una delle molte produzioni letterarie di Sir Arthur Conan Doyle ma un successivo libro a fumetti di Lionel Wigram. Questo può spiegare l'approccio scelto dal regista: uno stile frenetico, un vorticoso accavallarsi di immagini in pieno stile videoclip. Il 'personaggio' Holmes é affidato a momenti differenti, muovendosi tra freddezza, disincanto, e un umorismo "all'inglese". Un 'giallo' ma soprattutto una storia d'azione calata in costumi d'epoca.

 

 


SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI OTTOBRE
 

7/8 ottobre 2010 - due soli spettacoli : ore 17.00 e ore 21.00

  AVATAR  ( USA 2009 )

 

Genere : azione, fantascienza, thriller / durata : 166’

Produzione:   James Cameron, Jon Landau, Peter M. Tobyansen

Fotografia: Mauro Fiore    

Soggetto e Sceneggiatura:   James Cameron

Musica:   James Horner

Gli attori: Sam Worthington, Zoe Saldana, Laz Alonso, Sigourney Weaver, Michael Biehn

La regia:  James Cameron

 

La trama:  Jake Sully, é un ex marine costretto a vivere su una sedia a rotelle. Nonostante la disabilità fisica, nel cuore Jake è rimasto un combattente. Viene arruolato e, dopo un viaggio di alcuni anni luce, raggiunge l'avamposto degli umani su Pandora, dove un consorzio di aziende è impegnato nell'estrazione di un raro minerale, indispensabile per risolvere la crisi energetica sulla Terra. Poiché l'atmosfera di Pandora è tossica, è stato sviluppato il Programma Avatar, che permette di collegare la coscienza umana a un avatar, cioè un corpo biologico guidato a distanza, in grado di sopravvivere all'atmosfera letale del pianeta. Questi avatar sono ibridi geneticamente modificati in cui il DNA umano è stato mescolato con quello della popolazione indigena di Pandora... i Na'vi. Rinato nel corpo di un avatar, Jake può camminare di nuovo e dare inizio alla missione che gli è stata assegnata: infiltrarsi nel mondo dei Na'vi, che sono diventati un serio ostacolo per le attività estrattive del prezioso minerale. Ma una bellissima donna Na'vi, Neytiri, gli salva la vita e questo cambia tutto…

 

Annotazioni del Cinecircolo Si dice che d’ora in poi nella storia del cinema si parlerà di un "ante-Avatar" e di un "post-Avatar". Di certo quasi tutte le storie possibilmente immaginabili sono state raccontate sul grande schermo (se si parla di linee portanti della narrazione), quindi la definizione di apertura ("post e ante Avatar") può riferirsi ad un solo aspetto: quello tecnico. Il cinecircolo non poteva ignorare tale evento nel suo programma !

La tecnologia con cui è stato realizzato "Avatar" è già un punto di partenza di tanti film del presente e lo sarà sempre più per quelli del futuro.

Cameron è un ambizioso, quando vinse undici Oscar per "Titanic" (record sia di statuette che di incassi della storia del cinema) disse "Sono il re del mondo". Presuntuoso? Senza dubbio. Ma ben vengano i presuntuosi quando spingono più in là i limiti dell’arte.

Cameron è stato uno dei primi registi, a lavorare sulla "performance capture" (la tecnica che cattura, attraverso dei sensori, le espressioni del viso di un attore e le riporta su di un personaggio virtuale e il risultato è che oggi come oggi non ci sono più limiti ai movimenti della macchina da presa o alle azioni di un attore.

28/29 ottobre 2010 – ore 16.00/18.30/21.15

HACHIKO IL TUO MIGLIORE AMICO    (U.S.A  2009)

 

Genere : drammatico     / durata :  93'  

Produzione: Vicky Shigekuni Wong, Bill Johnson, Richard Gere

Fotografia:  Ron Fortunato

Soggetto e Sceneggiatura:   Stephen P. Lindsey

Musica:   Jan P. Kaczmarek

Gli attori: Richard Gere,  Joan Allen Cary Hiroyuki Tagawa Sarah Roemer, Jason Alexander

La regia: Lasse Hallstrom

La trama:  In una cittadina americana, il professor Parker, tornando una sera a casa dalla scuola dove insegna musica, trova un cucciolo abbandonato. Lo prende con se e, vincendo le resistenze della moglie Cate, lo tiene e lo cresce. Il rapporto tra il cane di razza Akita e l'uomo diventa sempre più stretto.  

 

Annotazioni del Cinecircolo:   I titoli di coda ricordano che all'origine c'è una storia vera, accaduta in Giappone tra gli anni Venti e Trenta del '900. Il cane è diventato un eroe popolare. Trasferita in America, la vicenda é diventata una favola, tuttavia ben inquadrata in contesti realistici. Un storia di fedeltà, che vede da una parte i due maturi sposi, dall'altra l'affetto tra l'uomo e l'animale. Quest'ultimo, grazie all'uso sapiente delle inquadrature, suscita simpatia e in molti momenti forte commozione. Perciò il racconto resta interessante e coinvolgente, non indulgendo a facili scorciatoie emotive, legato ad un modo di esprimersi sobrio, dove il tema dominante appare quello della fedeltà come valore principale cui ispirare la propria vita e il rapporto con gli altri. La fotografia conferisce bel risalto allo scorrere delle stagioni, e la natura, con il suo cangiante cromatismo, diventa una sorta di coprotagonista attento e silenzioso.

 

 

 

CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2009/2010

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MAGGIO/GIUGNO

  • ULTIMO DIBATTITO DI FINE CICLO
     martedì 8 GIUGNO 2010  – ore 18.00  SALA CONFERENZE

6-7 MAGGIO  2010                       (500) GIORNI INSIEME di Marc Webb ( U.S.A.)

Genere: commedia romantica               durata: 95’

Produzione: Scott Hyman, Mason Novick, Jessica Tuchinsky, Mark Waters, Steven J. Wolfe

Fotografia: Eric Steelberg

Soggetto e sceneggiatura: Scott Neustadter, Michael h. Weber

Musica: Mychael Danna, Rob Simonsen

Gli attori: Geoffrey Arend, Patricia Belcher, Yvette Nicole Brown, Catherine Campion

La trama: Tom è un ragazzo che crede ancora, nonostante il cinismo del mondo moderno, all'idea dell'amore predestinato che cambia tutto, al colpo di fulmine che capita una sola volta nella vita. Sole invece no. Per niente.

Annotazioni del Cinecircolo:Vincitore del premio del pubblico al Sundance film festival e film di apertura della 62° edizione del Festival di Locarno. Un film delizioso sul rapporto tra un lui e una lei, che si sviluppa in una serie avanti ed indietro nel tempo ben congeniata.

13-14  MAGGIO  2010           LO SPAZIO BIANCO di Francesca Comencini ( Italia )

Genere:  commedia-drammatica   durata: 98’     Produzione: Fandango; in collaborazione con Rai Cinema                                                        Fotografia: Luca Bigazzi

Soggetto : Tratto dall'omonimo romanzo di Valeria Parrella      Sceneggiatura: Francesca Comencini, Federica Pontremoli

Musica: Nicola Tescari                                 Gli attori: Margherita Buy, Gaetano Bruno, Giovanni Ludeno, Antonia Truppo

 La trama: Se c’è una cosa che Maria non sa fare è aspettare. E’ per questo che i tre mesi che deve affrontare, sola, nell’attesa che sua figlia Irene esca dall’incubatrice, la colgono impreparata, ma profondamente coinvolta.

Annotazioni del Cinecircolo: E’ un film sulla costruzione, sulla speranza, sul dono della vita e della maternità. È un’opera fuori del comune, intensa, tutta interiore, toccante, alla quale Buy non soltanto dà una speciale eloquenza, ma regala con la sua interpretazione un dinamismo nervoso che sostiene tutta la vicenda: è uno dei rari casi il cui il film va oltre il romanzo   da cui deriva

20-21 MAGGIO 2010                   SOUL KITCHEN  di Fatih Akin  (Germania)

Genere: commedia      durata: 99’

Produzione: Corazón International                        Fotografia: Rainer Klausmann

Soggetto e sceneggiatura: Adam Bousdoukos , Fatih Akin

Musica: brani di autori vari con la supervisione di Klaus Maeck, Pia Hoffmann

Gli attori: Moritz Bleibtreu, Birol Ünel, Wotan Wilke Möhring, Jan Fedder                                      

La trama: Ad Amburgo Zinos, giovane proprietario del ristorante "Soul Kitchen", é in un periodo sfortunato: la sua ragazza, si è trasferita per lavoro a Shanghai, i clienti abituali boicottano la cucina del nuovo chef e all'improvviso lo assale un terribile mal di schiena…….

Annotazioni del Cinecircolo:  Il copione é bizzarro e sfrenato, il ritmo incalzante, c'è un umorismo che spesso entra nella lente del grottesco, e permette al regista qualche velenosa notazione su cattive abitudini, eccessi, esagerazioni tra Amburgo e dintorni. Ne esce una commedia sfrontata e ironica.

7-28  MAGGIO 2010                  TRA LE NUVOLE  di Jason Reitman      ( U.S.A.)

Genere: Commedia       durata: 108’              Produzione: Ivan Reitman, Jason Reitman, Daniel Dubiecki, Jeffrey Clifford

Fotografia: Eric Steelberg

Soggetto : tratto dal romanzo omonimo di Walter Kirn                            Sceneggiatura: Jason Reitman, Sheldon Turner

Musica: Rolfe Kent                                       Gli attori: George Clooney, Anna Kendrick, Jason Bateman, Melanie Lynskey

La trama: Il 45enne Ryan Ningham viaggia attraverso gli States, e svolge con professionale cinismo il proprio lavoro di 'tagliatore di teste'. Vive tra aeroporti, alberghi, macchine in affitto, non ha legami fissi, é indipendente. All'improvviso qualcosa cambia…

Annotazioni del Cinecircolo: Affidato a un quadro generale di esemplare concretezza, con dialoghi e situazioni di contorno solo in apparenza innocui e spiritosi, il copione tratteggia una riflessione amara  sulla attuale realtà sociale americana.

3-4   GIUGNO  2010        IL CONCERTO  di Radu Mihaileanu ( FRANCIA/RUSSIA/ROMANIA/BELGIO)

Genere:  commedia       durata: 120’

Produzione:  BIM, Castel Films, Les Productions du Trésor, Panache Productions       Fotografia: Laurent Dailland                                                                                                 

Soggetto : Radu Mihaileanu                             Sceneggiatura: Radu Mihaileanu, Alain-Michel Blanc, Matthew Robbins

Musica: Armand Amar                                  Gli attori: Aleksei Guskov, Mélanie Laurent, Dmitri Nazarov, Valeri Barinov

La trama: Un osannato direttore dell'orchestra Bolshoi di Mosca viene allontanato in epoca comunista per essersi rifiutato di licenziare i musicisti ebrei. Venticinque anni dopo…...

Annotazioni del Cinecircolo: E ancora una volta è la musica ad “ accordare” gli uomini. In un'amichevole gara musicale tra due etnie perseguitate (ebrei e gitani) o nella forma del Concerto per Violino e Orchestra, due sezioni che formano un'irrinunciabile unità emozionale. Un film importante.

 

 
 

CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2009/2010

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI APRILE

  • DIBATTITO DI FINE CICLO
     martedì 4 maggio  2010  – ore 18.00  SALA CONFERENZE

8- 9 APRILE 2010                            TWO LOVERS   ( U.S.A)

Genere:  Drammatico                 durata: 110'

Produzione: 2929 Productions

Fotografia: Joaquín Baca-Asay

Soggetto : ispirato al racconto di Dostoevskij Le notti bianche

Sceneggiatura: James Gray, Ric Menello

Musica: Dana Sana

Gli attori: Gwyneth Paltrow, Joaquin Phoenix, Vinessa Shaw, Isabella Rossellini, Elias Koteas, Moni Moshonov, Mari Koda, Samantha Ivers, Jeanine Serralles

La regia: James Gray

La trama: Leonard non sa se seguire il proprio destino e sposare la donna che i suoi genitori hanno scelto per lui, o ribellarsi e ascoltare i suoi sentimenti. Combattuto tra ragione e istinto, dovrà compiere la scelta più difficile...

Annotazioni del Cinecircolo: Two Lovers" conquista e "intrappola" emotivamente lo spettatore. Il regista avvalendosi della straordinaria performance di Joaquin Phoenix, ci regala un film sulla complessità dei sentimenti e sulle scelte amorose "sbagliate", affrontando temi universali, in cui tutti possono identificarsi

15-16 APRILE  2010            IL MIO AMICO ERIC (Gran Bretagna/Francia/Italia/Belgio )

Genere:   Commedia         durata: 116’

Produzione: Rebecca O'Brien

Fotografia: Barry Ackroyd

Soggetto  e  sceneggiatura: Paul Laverty

Musica: George Fenton

Gli attori: Steve Evets, Eric Cantona, Stephanie Bishop, Gerard Kearns, John Henshaw , Steve Marsh, Stefan Gumbs, Lucy Jo Hudson

La regia: Ken Loach

La trama: Depresso per causa delle vicissitudini della vita, Eric, un postino, dopo essere stato lasciato dalla moglie, sembra aver perso la voglia di andare avanti. Sarà l'apparizione del suo idolo, l'ex calciatore Eric Cantona, a fargli riprendere in mano la situazione….

Annotazioni del Cinecircolo: è un film che diverte e fa ridere senza superficialità, che invita a prendere in mano i fili della propria esistenza con sano umorismo, perché, prima di "cercare Eric", è fondamentale "cercare se stessi".

22-23 APRILE 2010                 COCO AVANT CHANEL l’amore prima del mito  (Francia )

Genere:   Drammatico       durata: 111'

Produzione: Caroline Benjo, Philippe Carcassone, Carole Scotta

Fotografia:  Christophe Beaucarne

Soggetto: liberamente tratto dal libro "L'irregolare" di Edmonde Charles Roux

Sceneggiatura: Anne Fontaine, Camille Fontaine in collaborazione con Christopher Hampton, Jacques Fieschi

Musica: Alexandre Desplat

Gli attori: Audrey Tautou, Benoit Poelvoorde, Alessandro Nivol, Marie Gillain Emmanuelle Devos Régis Royer, Yan Duffas Roch Leibovici

La regia: Anne Fontaine

La trama: La storia di Gabrielle "Coco" Chanel, con tutte le vicissitudini della sua vita: dall'infanzia nell'orfanotrofio alle timide esibizioni di cabaret, da sarta di una piccola bottega a cortigiana mantenuta, sino a diventare la famosa creatrice di moda che ha rivoluzionato il ruolo della donna nel mondo moderno...

Annotazioni del Cinecircolo:  E’ un film elegante e non solo grazie ai vestiti e ai cappelli che popolano come personaggi aggiunti la pellicola. La regia, garbatamente efficace e pungente come solo la vera eleganza sa essere, coinvolge fin dalle prime battute.

29-30 APRILE 2010                 GENERAZIONE MILLE EURO   

Genere: Commedia         durata:101’

Produzione: Andrea Leone, Raffaella Leone in collaborazione con RAI Cinema

Fotografia: Italo Petriccione

Soggetto e sceneggiatura: Massimo Venier, Simone Herbert Paragnani, Federica Pontremoli, liberamente ispirato al libro omonimo di Antonio Incorvaia e Alessandro Rimassa (collaborazione ai dialoghi: Fabio Di Iorio)

Musica: Giuliano Taviani, Carmelo Travia

Gli attori: Alessandro Tiberi, Valentina Lodovini, Carolina Crescentini, Francesco Mandelli

La regia: Massimo Venier

La trama: Matteo ha 30 anni, una laurea in tasca e un gran talento per la matematica. Eppure riesce a stento a pagare l'affitto dell'appartamento che divide con il suo migliore amico. In breve tempo la sua vita si trasforma in un incubo…

Annotazioni del Cinecircolo:  Tema di attualità quello del lavoro occasionale che non garantisce un futuro. Matteo dice ad un certo punto di appartenere ad una generazione nella quale "per la prima volta nella storia, i figli stanno peggio dei padri". Il dialogo, svelto, diretto, frizzante é uno dei meriti del copione che corre lungo sfondi veri e realistici (Milano, l'ufficio, i viaggi, le spese quotidiane).

 

 

 

 

CINECIRCOLO ROMANO- STAGIONE 2009/2010  

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI MARZO 

  • DIBATTITO DI FINE CICLO 
     martedì 6 APRILE 2010  – ore 18.00

4-5  MARZO 2010                TUTTA COLPA DI GIUDA  (Italia)

Genere:  Commedia                  durata: 102'

Produzione: Rossofuoco

Fotografia: Dante Cecchin

Soggetto e sceneggiatura: Davide Ferrario

Musica: Cecco Signa, Fabio Barovero, Marlene Kuntz

Gli attori: Kasia Smutniak, Luciana Littizzetto, Fabio Troiano, Gianluca Gobbi, Cristiano Godano, Francesco Signa, Paolo Ciarchi

La regia: Davide Ferrario

La trama: Una giovane regista serba viene incaricata di allestire una rappresentazione teatrale, assieme ai detenuti di un raggio sperimentale del carcere Le Vallette. Accolta entusiasticamente dal cappellano e con curiosità mista a indifferenza dai suoi “attori”, la ragazza viene convinta dal primo – nonostante il proprio dichiarato ateismo – a mettere in scena una Passione, che debutterà davanti al pubblico delle autorità proprio a Pasqua.

Annotazioni del Cinecircolo: Tutta colpa di Giuda è un film sul carcere, sul teatro, sulla libertà, sulla fede ma soprattutto sulla voglia di vivere e di confrontarsi, tema trasversale del cinema di Ferrario che con i suoi film ha sempre dimostrato un fortissimo impegno rivolto ai progetti che lo appassionano.

11-12 MARZO 2010                      DUPLICITY (U.S.A)

Genere:  Thriller - Azione               durata: 129'

Produzione: Relativity Media, Universal Pictures

Fotografia: Robert Elswit

Soggetto  e  sceneggiatura: Tony Gilroy

Musica: James Newton Howard

Gli attori: Julia Roberts, Clive Owen, Paul Giamatti, Tom Wilkinson

La regia: Tony Gilroy

La trama: due spie industriali che s'imbarcano in una storia d'amore clandestina, lottano sui fronti opposti di un'aspra battaglia aziendale dove la parte più difficile del lavoro è stabilire se fidarsi della persona amata

Annotazioni del Cinecircolo: Il film è un gioco di specchi, una sorta di rompicapo temporale fatto di flashback così ben intervallati e costruiti su molteplici piani temporali che alla fine grazie ad un montaggio efficace riescono a ricombinarsi perfettamente. Comunque tecnicismi a parte Duplicity funziona e diverte.

18-19 MARZO 2010                 LA CUSTODE DI MIA SORELLA

Genere:  Drammatico        durata: 109'

Produzione: Curmudgeon Films, Gran Via Productions, Mark Johnson Productions

Fotografia: Caleb Deschanel

Soggetto: dal bestseller omonimo di Jodi Picoult (2004),

Sceneggiatura: Jeremy Leven, Nick Cassavetes

Musica: Aaron Zigman

Gli attori: Cameron Diaz, Alec Baldwin, Abigail Breslin, Joan Cusack, Jason Patric, Heather Wahlquist, Nicole Marie Lenz,

La regia: Nick Cassavetes

La trama: Anna, una ragazzina di tredici anni, é convinta che i suoi genitori l'abbiano concepita con l'unico scopo di avere una donatrice sana e compatibile per sua sorella malata di leucemia. Dopo aver adempiuto alle numerose richieste per la donazione di cellule staminali, sangue e midollo osseo, Anna, alla richiesta di donare un rene, inaspettatamente porta i suoi genitori in tribunale...

Annotazioni del Cinecircolo:  La regia asciutta di Cassavetes si sofferma per lo più sui personaggi e sul forte rapporto che li unisce, non indulge su artefatti sentimentalismi, riuscendo comunque a essere toccante

22 – 27 marzo 2010   SETTIMANA CULTURALE – ad inviti –

 

 - PREMIO CINEMA GIOVANE E FESTIVAL DELLE OPERE PRIME

 - SELEZIONE DI 10 FILM DEL CINEMA GIOVANE ITALIANO

 (COSMONAUTA, LA DOPPIA ORA , DIECI INVERNI, PIEDE DI DIO, EX, MAR NERO,  IL  GRANDE SOGNO, FORTAPASC, LA SICILIANA RIBELLE , DIVERSO DA CHI?)

 

- FORUM “ IL CINEMA GIOVANE ITALIANO : COME AIUTARLO ? “

 

- MOSTRA CONCORSO DI ARTI FIGURATIVE

 

 

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI FEBBRAIO

  • DIBATTITO DI FINE CICLO 
     martedì 2 Marzo 2010  – ore 18.00

4– 5 FEBBRAIO 2010            THE READER -  A VOCE ALTA     (USA/GERMANIA) 

Genere: drammatico                    durata:123’

Produzione: Anthony Minghella, Sydney Pollack, Donna Gigliotti, Redmond Morris

Fotografia: Roger Deakins, Chris Menges

Soggetto: Bernhard Schlink

Sceneggiatura: David Hare

Musica: Nico Muhly

Gli attori: Kate Winslet, Ralph Fiennes, Bruno Ganz, Alexandra Maria Lara

La regia: Stephen Daldry

La trama: La storia ha inizio nella Germania dopo la fine della seconda guerra mondiale, quando l’adolescente Michael Berg si sente male e viene aiutato ad arrivare a casa da Hanna, un’estranea che ha il doppio dei suoi anni. Michael si riprende dalla scarlattina e cerca Hanna per ringraziarla…

Annotazioni del Cinecircolo: Stephen Daldry ci regala una storia impegnata e impegnativa, dove passione, tormento e mistero da una parte, privato e collettivo dall’altra vanno a braccetto in modo potente e dove il tema dell’Olocausto viene trattato attraverso una chiave del tutto originale. 

 11 – 12 FEBBRAIO 2010              QUESTIONE DI CUORE     (ITALIA)

Genere: commedia                       durata: 104’

Produzione: Cattleya

Fotografia: Fabio Zamarion

Soggetto : Tratto dall’omonimo romanzo di Umberto Contarello

Sceneggiatura: Alessandro Lai

Musica: Battista Lena

Gli attori: Kim Rossi Stuart, Antonio Albanese, Francesca Inaudi, Micaela Ramazzotti

La regia: Francesca Archibugi

La trama: : Alberto e Angelo non hanno nulla in comune. Alberto è uno sceneggiatore di successo, proveniente dal nord’Italia, mentre Angelo è un carrozziere romano "verace", coniugato e con due figli, il terzo in arrivo. Eppure una notte qualcosa li accomuna….

Annotazioni del Cinecircolo: "Questione di cuore" è un film molto delicato sull’amicizia, sul senso della vita e delle relazioni umane e su come spesso i tentativi di pilotare i rapporti tra uomini si risolvano in modo inaspettato e sorprendente.

18 – 19 FEBBRAIO 2010                  STATE OF PLAY   (Gran Bretagna, U.S.A. )

Genere:  Azione, thriller                      durata: 125'

Produzione: Andell Entertainment, Bevan-Fellner, Relativity Media, Studio Canal, Universal Pictures, Working Title Films

Fotografia: Rodrigo Prieto

Soggetto: tratto dall’ omonima miniserie Tv della BBC creata da Paul Abbott

Sceneggiatura: Matthew Michael Carnahan

Musica: Alex Heffes

Gli attori: Russell Crowe, Rachel McAdams, Ben Affleck, Katy Mixon, Jason Bateman, Robin Wright Penn, Jeff Daniels, Helen Mirren

La regia: Kevin Macdonald

La trama: L'assistente di un astro nascente della politica viene uccisa in circostanze misteriose. Una squadra di reporter, capitanata da Cal McAffrey, un giornalista di Washington dotato di un'incrollabile determinazione, indaga segretamente sull'accaduto e su una serie di omicidi…

Annotazioni del Cinecircolo: Il film riesce a stimolare l'immaginazione e a proporre interessanti riflessioni grazie a una storia ambientata nel mondo del giornalismo investigativo.

25 – 26 febbraio 2010                        ANGELI E DEMONI   (U.S.A.)

Genere: thriller                                    durata: 138’

Produzione: John Calley, Brian Grazer per Columbia Pictures, Imagine Entertainment, Sony Pictures Entertainment

Fotografia: Salvatore Totino

Soggetto : dal romanzo di Dan Brown

Sceneggiatura:  David Koepp, Akiva Goldsman

Musica: Hans Zimmer

Gli attori: Tom Hanks, Ayelet Zurer, Ewan McGregor, Stellan Skarsgård

La regia: Ron Howard  

La trama: Il professor Langdon è alle prese con l'indagine su un misterioso ed efferato omicidio che sembra essere collegato agli Illuminati, un'antica confraternita segreta che rappresenta anche la più potente organizzazione sotto copertura della storia.

Annotazioni del Cinecircolo: Come nel libro dello scrittore americano anche nel film di Howard c'è di tutto e di più. I poemi di John Milton, le sculture del Bernini, le teorie eliocentriche di Galileo Galilei (considerato il primo Illuminato della storia) e un gigantesco acceleratore di particelle in cui si sperimenta l'antimateria!

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI GENNAIO

  • DIBATTITO DI FINE CICLO 
     martedì 2 febbraio 2010  – ore 18.00

7 – 8 GENNAIO 2010           ST. TRINIAN’S   (Gran Bretagna)

Genere: farsesco         durata: 97’

Produzione: Oliver Parker, Barnaby Thompson, Mark Hubbard

Fotografia: Gavin Finney

Soggetto: ispirato alle tavole originali di R. Searle, e basato sul film "The Bells of St. Trinian's" di F. Launder (1954)

Sceneggiatura: Piers Ashworth, Nick Moorcroft

Musica: Charlie Mole

Gli attori: Rupert Everett, Colin Firth, Talulah Riley

La regia: Oliver Parker, Barnaby Thompson

La trama: La crisi finanziaria e le banche impongono l'ultimatum al college femminile St.Trinian's: chiusura immediata. Nello stesso tempo anche il ministro dell'istruzione non apprezza la didattica in uso nella scuola e si attiva per farne cessare l'attività. Di fronte a questo pericolo però le allieve si coalizzano….

Annotazioni del Cinecircolo: prodotto e girato a quattro mani dai registi Oliver Parker e Barnaby Thompson, il primo regista del delizioso L’importanza di chiamarsi Ernest, il secondo produttore del cartoon Valiant, con l’aggiunta di un loro personalissimo tocco folle e surreale che omaggia i caustici fumetti da cui è tratta la pellicola.

 14 – 15 gennaio 2010    REVOLUTIONARY ROAD  (Stati Uniti d'America/Gran Bretagna )

Genere: drammatico          durata: 119’

Produzione: Rudin, Sam Mendes, John N. Hart, Bobby Cohen, Gina Amoroso, Ann Ruark Per Evamere Entertainment, Bbc Films, Neal Street Production

Fotografia: Roger Deakins

Soggetto : Richard Yates (romanzo)

Sceneggiatura: Justin Haythe

Musica: Thomas Newman

Gli attori: Kate Winslet ,Leonardo Di Caprio, Kathryn Hahn ,David Harbour

La regia: Sam Mendes

La trama: : Stati Uniti, 1950. April e Frank Wheeler, giovane coppia con due bambini, sono andati ad abitare a Revolutionary Road nel Connecticut. Lui ogni mattina prende il treno e va in un ufficio che non lo soddisfa. Lei ha un sogno: trasferirsi a Parigi e cominciare lì una vita completamente diversa…..

Annotazioni del Cinecircolo:  Se American Beauty era pieno di stile e poco di vita, ridotta in realtà a una sua caricatura glamour, Revolutionary road si confronta con la crudezza della vita, lontano dal paradiso e in bilico sulla vertigine.

21 – 22 gennaio 2010           GRAN TORINO          (Stati Uniti d'America)

Genere: azione/drammatico/thriller durata: 116’

Produzione: Clint Eastwood, Bill Gerber, Robert Lorenz Per Double Nickel Entertainment, Gerber Pictures, Malpaso Productions, Media Magik Entertainment, Village Roadshow Pictures, Warner Bros.

Fotografia: Tom Stern

Soggetto: Dave Johannson, Nick Schenk

Sceneggiatura: Nick Schenk

Musica: Kyle Eastwood, Michael Stevens. La canzone 'Gran Torino' è di Clint Eastwood e Jamie Cullum (musica)

Gli attori: Clint Eastwood, Christopher Carley, Bee Vang, Ahney Her

La regia: Clint Eastwood

La trama: Reduce della guerra di Corea e meccanico della Ford in pensione, Walt Kowalski, da poco vedovo, vive solo e mal sopporta di avere come vicini immigrati coreani e altri 'stranieri'…….

Annotazioni del Cinecircolo: L'attore-regista compone un nuovo, palpitante ritratto, fatto di luci e ombre, di odio e di amore e, in sintesi, di convinta speranza per il futuro.

28 – 29 gennaio 2010         BASTA CHE FUNZIONI  (Stati Uniti)

Genere: : commedia     durata: 97’

Produzione: Letty Aronson, Stephen Tenenbaum

Fotografia: Harris Savides

Soggetto e sceneggiatura:  Woody Allen

Musica: brani di autori vari

Gli attori: Larry David ,Evan Rachel Wood ,Patricia Clarkson ,Ed Begley jr

La regia:  Woody Allen

La trama: A New York Boris Yellnikoff, professore in pensione di meccanica quantistica, è un gran misantropo, dedito a irritare i pochi amici rimasti con lunghissime tiritere sull'inutilità del tutto, accoglie in casa Melody, una ragazza sbandata e questo gesto innesca una serie di complicate reazioni che lo obbligano a confrontarsi con gli altri…

Annotazioni del Cinecircolo: Questo 40esimo lungometraggio di Woody Allen, a partire dal 1969, segna il suo ritorno nella prediletta New York, anzi a Manhattan, dopo le vacanze europee a Londra e a Barcellona. Un Woody Allen che non si rassegna a risposte preconfezionate, spietato con se stesso ma innamorato degli sbandamenti del cuore.

 

 

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI DICEMBRE

  • DIBATTITO DI FINE CICLO 
     martedì 22 dicembre 2009 – ore 18.00
  • SPETTACOLO PER RAGAZZI 
    mercoledì 16 dicembre 2009

26-27  novembre 2009       SOLO UN PADRE     (ITALIA)

Genere:commedia /  durata:  93’

Produzione: Cattleya, Faro Film

Fotografia: Manfredo Ravagli

Sceneggiatura: Giulia Calenda, Maddalena Ravagli

Musica:  Fabrizio Campanelli

Gli attori: Claudia Pandolfi, Luca Argentero, Diane Fleri, Fabio Troiano, Sara D'amario   

La regia:  Luca Lucini

La trama: La vita di Carlo, dermatologo trentenne, è sempre stata perfetta: genitori premurosi, una carriera avviata, buoni amici. Ma un evento improvviso la sconvolgerà e Carlo si troverà solo ad accudire sua figlia Sofia, una bimba di dieci mesi …

Annotazioni del Cinecircolo: Una certezza la si matura fin dalle prime inquadrature: finalmente un film italiano la cui regia appare originale, condita da quel pizzico di autorialità senza presunzione che senz'altro non guasta nel rendere un film degno di essere guardato.

3-4 dicembre 2009       FROST/NIXON il duello     (Stati Uniti)

Genere: drammatico /  durata:  122’

Produzione: Imagine Entertainment, Working Title Films

Fotografia: Salvatore Totino

Sceneggiatura: Peter Morgan

Musica: Hans Zimmer

Gli attori: Frank Langella, Michael Sheen Kevin Bacon, Rebecca Hall Toby Jones

La regia:  Ron Howard

La trama: : In seguito allo scandalo Watergate, che lo costrinse a dimettersi, Richard Nixon, rimase in silenzio per tre anni. Passato questo periodo di tempo, l'ex presidente sorprese tutti accettando di rilasciare una serie di interviste televisive per lo show condotto dal giornalista britannico David Frost…

Annotazioni del Cinecircolo:  I fatti, com'è noto, sono autentici. Richard Nixon è morto nel 1994, mentre David Frost ha oggi 77 anni . Senza ideologia né pregiudizi, il racconto si fa lucida pagina di impegno civile e sociale. Per dare ancora un senso alla parola democrazia

10-11 dicembre 2009     GIULIA NON ESCE LA SERA   (Italia)

Genere: drammatico/  durata: 105’

Produzione: Lionello Cerri per Rai Cinema, Lumière & Co

Fotografia: Luca Bigazzi

Sceneggiatura: Giuseppe Piccioni, Federica Pontremoli

Musica: Francesco Bianconi (Le musiche sono eseguite ed interpretate dai Baustelle)

Gli attori: Valerio Mastandrea. Valeria Golino, Sonia Bergamasco,Domiziana Cardinali

La regia:  Giuseppe Piccioni

La trama: Scrittore di successo, Guido conosce,nella piscina dove accompagna la figlia adolescente, Giulia, donna molto enigmatica. Mentre è alle prese con gli impegni relativi all'ingresso del suo romanzo nella cinquina di un importante premio letterario, Guido rivede più volte Giulia…

Annotazioni del Cinecircolo: Rarefatto, non gridato, girato come una partitura musicale lieve e intensa. "Penso di raccontare con garbo -dice Giuseppe- tanti piccoli orrori quotidiani che riguardano la famiglia, al solitudine urbana, la mancanza di comunità". E noi siamo d’accordo.

17-18 dicembre  2009     THE WAVE – L’ONDA    (Germania)

Genere: Drammatico /  durata: 101’

Produzione: Rat Pack Filmproduktion Gmbh, Constantin Film Produktion

Fotografia: Torsten Breuer

Sceneggiatura: Dennis Gansel, Peter Thorwarth

Musica: Heiko Maile  

Gli attori: Jürgen Vogel Frederick Lau,Max Riemelt Jennifer Ulrich Christiane Paul

La regia:  Dennis Gansel

La trama: Germania, oggi. In un istituto superiore, il prof. Wegner, dovendo spiegare forme e modi della nascita del partito Nazional Socialista e della dittatura hitleriana, coinvolge gli alunni in un esperimento: facendo partire da loro ogni decisione…

Annotazioni del Cinecircolo: Discutibile, nel senso etimologico del termine. Per formulare una serie di domande che pongono al centro di un tormentato interrogativo morale la banalità del male. Come ha potuto diffondersi il germe del nazismo? Com'è stato possibile che nel Paese di Kant, Goethe e Beethoven un autoritarismo massificante sollevasse un'onda capace di travolgere e trascinare un intero popolo?

SCHEDA FILMOGRAFICA FILM DI NOVEMBRE
1° DIBATTITO DI FINE CICLO 
 martedì 24 novembre 2009 – ore 18.00
 

28/29/30 ottobre 2009   L’OSPITE INATTESO ( USA  )

Genere :  Drammatico, romantico   / durata : 104’

Produzione:   Groundswell Productions, Next Wednesday Productions, Participant Productions

Fotografia:   Oliver Bokelberg

Sceneggiatura:   Thomas McCarthy

Musica:   Jan A.P. Kaczmarek

Gli attori:ìHiam Abbass, Amir Arison, Danai Jekesai Gurira, Richard Jenkins, Maggie Moore

La regia:  Thomas McCarthy

La trama:  Un professore universitario, va a New York per partecipare ad un convegno, ma quando entra nel suo appartamento, scopre che una giovane coppia l'ho utilizza come abitazione…

Annotazioni del Cinecircolo:  L’incontro con l’altro, offerto dal Caso, può trasformare un’esistenza. L’opera seconda di McCarthy  è un film delicato e acuto, un cinema civile e personale

5-6  novembre 2009    LA FELICITA ’ PORTA FORTUNA (Gran Bretagna )

Genere : Commedia    / durata : 118’

Produzione:  Ingenious Film Partners, Summit Entertainment, Thin Man Films, UK Film Council

Fotografia: Dick Pope  

Sceneggiatura:  Mike Leigh

Musica:  Gary Yershon

Gli attori:Sally Hawkins, Eddie Marsan, Nonso Anozie, Elliot Cowan, Samuel Roukin

La regia: Mike Leigh  

La trama: La spensieratezza e l'allegria di "Poppy", così viene chiamata Pauline, insegnante delle elementari, é contagiosa ed in netto contrasto con la classica immagine che si ha di Londra, città nella quale vive, famosa per il suo clima nebuloso e piovoso. In un equilibrio, quasi matematico, tra se stessa ed il resto del mondo, Poppy, affronta la vita alla giornata, senza preoccuparsi troppo del futuro e cercando di vivere al meglio tutto quello che le accade di volta in volta...

Annotazioni del Cinecircolo:  Un film contemporaneo, realista e che invita al buonumore e alla riflessione, la storia di un piccolo universo di felicità che riconcilia con il Cinema.

 

12-13 novembre 2009  TI  AMERO’ SEMPRE (Germania, Francia )

Genere: drammatico  /  durata : 115’

Produzione:  Ugc Ym - Ugc Images - France 3 Cinema – Integral Film

Fotografia:  Jérôme Bruant

Sceneggiatura:  Philippe Claudel

Musica: Jean-Louis Aubert

Gli attori:  Kristin Scott Thomas, Elsa Zylberstein, Serge Hazanavicius, Laurent Grevill

La regia:  Philippe Claudel

La trama:   Juliette viene rilasciata dopo aver trascorso quindici anni in carcere, durante i quali non ha avuto alcun rapporto con la sua famiglia. Al momento del ritorno in libertà la sorella più giovane di Juliette, Léa, decide di aiutarla e di accoglierla in casa sua, con il marito e le loro due figlie adottive...

Annotazioni del Cinecircolo: Claudel è un’affermato scrittore che si cimenta per la  prima volta con la regia, e lo fa in una maniera molto letteraria : la sceneggiatura scritta dallo stesso regista  ha la tipica connotazione da romanzo.  Come Michel, l'autore e regista Philippe Claudel è stato per molto tempo (11 anni) professore in prigione.

 

19-20  novembre 2009    MILK ( USA )

Genere: biografico  /  durata: 128’

Produzione: Focus Features, Groundswell Productions, Jinks/Cohen Company

Fotografia: Harris Savides

Sceneggiatura: Dustin Lance Black

Musica: Danny Elfman

Gli attori: Sean Penn, Emile Hirsch, Josh Brolin, Diego Luna

La regia: Gus Van Sant

La trama: Il film ripercorre gli ultimi 8 anni della vita di Harvey Milk. Attivista del movimento dei diritti degli omosessuali. La sua vita ha cambiato la storia, e il suo coraggio ha cambiato la vita di tante persone.

Annotazioni del Cinecircolo:  Dopo aver girato tre film piccoli e leggeri , Gus Van Sant torna a un' opera più complessa e «pesante», a cominciare dal cast dove spiccano Sean Penn, Emile Hirsch e Josh Brolin

 

 

 

Scheda filmografica VII ciclo

CON DIBATTITO IL 26 MAGGIO 2009 
(presso la saletta conferenze di via Nomentana) 

29  – 30 aprile – Vicky Cristina Barcelona

Scheda tecnica: ….. Genere:  Commedia……………….…………Origine : USA …………durata : 97’

Produzione: Letty Aronson, Gareth Wiley, Stephen Tenenbaum.

Direttore della fotografia:  Javier Aguirresarobe

Sceneggiatura: Woody Allen

Musica: brani di autori vari

Gli attori: Scarlett Johansson, Rebecca Hall, Javier Bardem, Penelope Cruz, Patricia Clarkson, Kevin Dunn, Chris Messina.

La regia: Wody Allen

La trama: Due ragazze americane trascorrono le vacanze a Barcellona. Qui incontrano un artista che le invita a trascorrere un week end a Oviedo. L’intreccio amoroso coinvolge tutti con equivoci, incroci, baci saffici e colpi di pistola.

Annotazioni del Cinecircolo: Woody Allen torna al cinema con questa commedia amara sulle relazioni umane.

 

7 – 8 maggio -  Il papà di Giovanna

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico …..……………… Origine: Italia…………….. durata: 104’

Produzione: Antonio Avati Per Duea Film, Medusa Film.

Sceneggiatura: Pupi Avati

Direttore della fotografia: Pasquale Rachini

Musica: Riz Ortolani

Gli attori: Silvio Orlando, Alba Rohrwacher, Francesca Neri, Ezio Greggio, Serena Grandi, Paolo Graziosi, Sandro Dori, Edoardo Romano, Chiara Sani.

La regia: Pupi Avati

La trama: La storia è incentrata sul rapporto esclusivo tra un professore di liceo e sua figlia, nell’assenza assoluta della figura materna. La madre a sua volta ha una relazione con un poliziotto fascista sposato con una donna invalida  e ne nasce la vicenda drammatica.

Annotazioni del Cinecircolo: Il film è ambientato a Bologna tra gli anni ’30 e ’50. A Silvio Orlando è stata assegnata la Coppa Volpi 2008 per l’interpretazione maschile .

 

14 – 15  maggio -  Burn after reading – a prova di spia

Scheda tecnica:……..Genere: Commedia/Noir…...………………Origine : Stati Uniti d’America…………….durata: 95’

Produzione: Ethan Coen, Joel Coen, Tim Bevan ed Eric Fellner per Working Title Films, Mike Zoss Productions.

Sceneggiatura: Ethan Coen, Joel Coen

Gli attori: Brad Pitt, George Clooney, Tilda Swinton, John Malkovich, Frances McDormand, Richard Jenkins, Matt Walton.

La regia: Ethan Coen, Joel Coen  

La trama: Espulso dalla CIA, Osborne Cox si da all’alcol e si accinge alla stesura delle sue memorie; un dischetto contenente materiale topo secret cade però nelle mani sbagliate.

Annotazioni del Cinecircolo: Il film vanta un cast di divi eccezionali,  al limite dell’autocelebrazione.

 

21 - 22 maggio – Appaloosa

Scheda tecnica:……..Genere: Western……..…..………………Origine : USA ……………….….durata: 116’

Produzione: Ed Harris, Robert Knott, Ginger Sledge per Groundswell Productions, Eight Gauge.

Sceneggiatura: Robert Knott, Ed Harris

Musica: Jeff Beal

Gli attori: Ed Harris, Viggo Mortensen, Renée Zellweger, Jeremy Irons, Lance Henriksen, Timothy Spall, Tom Bower, James Gammon, Ariana Gil.

La regia: Ed Harrs.

La trama: Due pistoleri, un bandito senza scrupoli e una piccola città in subbuglio, fanno da sfondo a questo classico western.

Annotazioni del Cinecircolo: I due protagonisti fanno a gara per la bravura.

 

 Scheda filmografica -  VI ciclo
 CON DIBATTITO IL 28 APRILE 2009 
(presso la saletta conferenze di via Nomentana)
 

 

26  – 27 marzo – Rachel getting married

Scheda tecnica: ….. Genere:  Commedia /Drammatico…………Origine : USA …………durata : 116’

Produzione: Clinica Estetico, Marc Platt Productions, Sony Pictures Classics.

Direttore della fotografia: (Panoramica/a colori): Declan Quinn

Sceneggiatura: Jenny Lumet

Musica: Suzana Péric Zafer Tawil, Donald Jerrison Jr.

Gli attori: Anne Hathaway, Debra Ginger, Bill Irwin, Rosemarie DeWitt, Anna Deavere Smith, Mathe Nickel, Anisa Gorge, Tunde Adebimpe.

La regia: Jonathan Demme

La trama: Kym, che ha trascorso gli ultimi anni entrando e uscendo dalla comunità di recupero, torna a casa per le nozze della sorella; si riaprono vecchie ferite e sopiti rancori.

Annotazioni del Cinecircolo: Jonathan Demme ha diretto molti film importanti tra i quali: Il silenzio degli innocenti e Philadelphia.

 

16 – 17 aprile – Once

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico/Musicale/Romantico…..……………… Origine: Irlanda  ………….. durata: 91’

Produzione: Samson Films, Bord Scannán Na Héireann, The Irish Film Board & Rté

Sceneggiatura: John Carney

Direttore dell fotografia: (Panoramica/acolori): Tim Fleming

Musica: Glen Hansard, Markéta Irglová, La canzone “Falling Slowly” è di Glen Hansard e Markéta Irglová.

Gli attori: Glen Hansard, Markéta Irglová, Bill Hodnett, Danese Ktrestova, Hugh Walsh, Gerard Hendrick, Alaistair Foley, Geoff Minogue.

La regia: John Carney

La trama: Un giovane si esibisce suonando la chitarra nelle strade di Dublino; non lo fa per soldi ma per sfogare in musica una cocente delusione d’amore.

Annotazioni del Cinecircolo: Un piccolo grande film apprezzato anche da Steven Spielberg. Oscar 2008 per la migliore canzone originale.

 

23 - 24 aprile – Noi due sconosciuti

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico…..………………Origine : Gran Bretagna / USA…………….durata: 118’

Produzione: Dreamworks Skg, Neal Street Productions, Scamp Film And Theatre Ltd.

Sceneggiatura: Allan Loeb.

Direttore dell fotografia: Tom Stern

Musica: Johan Söderqvist, Gustavo Santaolalla.

Gli attori: Halle Berry , Benicio Del Toro, David Duchovny, Alexis Llewellyn, Micah Berry , John Carroll Lynch, Alison Lohman.

La regia: Susanne Bier

La trama: Un uomo è morto e al suo funerale si presenta un vecchio amico, un drogato. Il defunto era l’unico che ancora si occupava di lui; inizierà un duro percorso di cambiamento con l’aiuto della famiglia dell’amico. 

Annotazioni del Cinecircolo: Premio Oscar agli interpreti Halle Berry e Fenicio del Toro.

 

 

Scheda filmografica V ciclo  
con dibattito 24 MARZO ore 18.00

( presso saletta conferenze di via nomentana )

26 – 27 febbraio – Giù al nord

Scheda tecnica: ….. Genere:  Commedia…………Origine : FR  …………durata : 106’

Produzione: Pathe Renn, Hirsch, Tf1 Films, Les Productions Du Chicon

Direttore della fotografia: Pierre AΪm

Sceneggiatura: Dany Boon, Alexandre Charlot, Franck Magnier

Musica: Philippe Rombi

Gli attori: Kad Merad, Dany Boon, Zoé Felix, Lorenzo Ausilia-Foret, Anne Marivin, Philippe Duquesne, Guy Lecluyse, Line Renaud, Alexandre Carrière.

La regia: Dany Boon.

La trama: Il protagonista è un funzionario delle poste che viene trasferito in un paesino della Francia del Nord ed è costretto a confrontarsi con le tradizioni locali.

Annotazioni del Cinecircolo: Il titolo originale del film è “Bienvenue chez les Ch’tis” che in italiano si potrebbe tradurre “Benvenuto tra i terroni”. In Francia le usanze delle regioni settentrionali sono paragonabili a quelle dell’Italia meridionale: da qui nasce il bisticcio del titolo con il quale esce in Italia.

 

5 – 6 marzo -  Il Cacciatore di aquiloni

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico …..……………… Origine: USA…………….. durata: 131’

Produzione: Macdonald/Parkes Productions, Neal Street Productions, Participant Productions, Sidney Kimmel Entertainment, Wonderland Films.

Sceneggiatura: David Benioff

Direttore dell fotografia: Roberto Schaefer

Musica: Alberto Iglesias

Gli attori: Khalid Abballa, Homayon Ershadi, Shaun Toub, Atossa Leoni, SaΪd Taghmaoui, Zekeria Ebrahimi, Ali Danesh Bakhtyari, Ahmad Khan Mahmidzada.

La regia: Marc Forster

La trama: Un’amicizia, al di là del tempo e dello spazio, fra due ragazzini afgani appartenenti a classi sociali ed etnie diverse. Amir si trasferisce con la famiglia negli USA perché l’Afghanistan, travolto dalle guerre, non è posto per viverci; poi, anni dopo, rischierà tutto per tornare ad aiutare l’amico di un tempo: Hassan.

Annotazioni del Cinecircolo: Il film è tratto da un’opera letteraria uscita nel 2003, opera prima di Khaled Hosseini; uno dei libri più venduti nel mondo.

 

12 – 13  marzo -  La classe – entro le mura

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico/Documentario...………………Origine : Francia…………….durata: 128’

Produzione: Haut et Court.

Sceneggiatura: Laurent Cantet, François Bègaudeau, Robin Campillo

Musica: -

Gli attori: François Bègaudeau, Passim Amrabt, Laura Baquela, Cherf Bounaϊdja Rachidi, Juliette Demaille, Dalla Doucoure, Arthur Fogel, Damien Gomes.

La regia: Laurent Cantet

La trama: François  è un giovane professore di un liceo parigino alle prese con una classe difficile.Sarà un maestro di vita oltre che di scuola.

Annotazioni del Cinecircolo: Il film è tratto dall’omonimo libro del prof. François Bégaudeau che interpreta se stesso nel film. Gli allievi non sono attori, sono venti ragazzi che hanno frequentato, per un anno, un laboratorio di recitazione, trasformati in divi dal regista. Palma d’oro al festival di Cannes.

 

19 - 20 marzo – L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza

Scheda tecnica:……..Genere:Commedia/ Drammatica…..………………Origine : Brasile………….….durata: 104’

Produzione: Gullane Filmes, Caos Produções, Miravista, Globo Filmes, Lereby, Teleimage, Locall.

Sceneggiatura: Claudio Galperin, Braulio Mantovani, Anna Muylaert, Cao Hamburger

Musica: Beto Villares

Gli attori: Michel Joelsas, Germano Haiut, Paulo Autran, Daniela Piepszyk, Simone Spoladore, Caio Blat, Liliana Castro, Eduardo Moreira, Silvio Boraks.

La regia: Cao Hamburger.

La trama: 1970, l’anno dei mondiali di Pelè in Brasile. Il piccolo Mauro viene lasciato a casa del nonno; i genitori si inventano una vacanza per rendere sopportabile al bambino la loro assenza. In realtà si nascondono dalla dittatura.

Annotazioni del Cinecircolo: pluripremiato in tutto il mondo e candidato all’Oscar.

 

Scheda filmografica IV ciclo

con dibattito 24 FEBBRAIO ore 18.00

29 – 30 gennaio - Onora il padre e la madre

Scheda tecnica: ….. Genere:  Drammatico/Thriller…………Origine : USA  …………durata : 105’

Produzione: Linsefilm, Michael Cerenzie Productions, Unity Productions

Direttore della fotografia: Ron Fortunato

Sceneggiatura: Kelly Masterson

Musica: Carter Burwell

Gli attori: Philip Seymour Hoffman, Ethan Hawke, Albert Finney, Marisa Tomei, Aleksa Palladino, Michael Shannon, Amy Ryan, Sarah Livingston

La regia: Sidney Lumet.

La trama: I protagonisti sono due fratelli, Andy e Hank, vittime di una terribile tentazione: rapinare la gioielleria degli anziani genitori. Andy, freddo e determinato tossicomane, convince il titubante Hank. La rapina non va come da loro previsto….

Annotazioni del Cinecircolo: Un film spietato e di agghiacciante semplicità. Durissimo e indimenticabile, che tocca nell'intimo. Forse il migliore della  straordinaria carriera di Sidney Lumet.

 

5 – 6 febbraio -  Mongol

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico/Storico …..……………… Origine: Germania/ Kazakhistan/Mongolia/ Russia…………….. durata: 120’

Produzione: Andreevsky Flag Film Company, Kinofabrika, Kinokompaniya Ctb, X-Filme Creative Pool.

Sceneggiatura: Arif Aliyev, Sergej Bodrov

Direttore dell fotografia: (Scope /a colori): Sergej Trofimov, Rogier Stoffers

Musica: Tuomas Kantelinen

Gli attori: Tadanobu Asano, Khulan Chuluun, Sun Honglei, Aliya, Bao Di, Tegen  Ao, Deng Ba Te Er, You Er, Sai Xing Ga, Odnyam Odsuren

La regia: Sergej Bodrov

La trama: Il film ripercorre i primi drammatici anni di vita di Temujin, non ancora Gengis Khan. Dalla sua difficile infanzia alla battaglia che ne segnerà il destino, al grande amore per la moglie Börte. Descritto in maniera complessa: Khan un sovrano sanguinario, spietato e solitario ma un grande condottiero.

Annotazioni del Cinecircolo: Pochi personaggi storici hanno saputo colpire l’immaginario collettivo come Gengis Khan, colui che nel sec. XIII riuscì a unificare le tribù mongole creando un impero sterminato.

 

12 – 13  febbraio -  Lontano da lei

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico/ Romantico…..………………Origine : Canada…………….durata: 110’

Produzione: The Film Farm, Foundry Films Inc., Pulling Focus Pictures.

Sceneggiatura: Sarah Polley

Musica: Jonathan Goldsmith

Gli attori: Julie Christie, Gordon Pinsent, Olympia Dukakis, Murphy Aubrey, Kristen Thomson, Wendy Crewson, Alberta Watson, Deanna Dezmari.

La regia: Sarah Polley

La trama: Fiona e Grant sono una coppia felicemente sposata da 50 anni. Fiona, colpita dal terribile morbo di Alzheimer, deve ricoverarsi ma, lontana dal marito, lo dimentica e si affeziona ad un paziente disabile….. 

Annotazioni del Cinecircolo: L’argomento, in verità duro e impietoso, viene trattato con estrema naturalezza. Il risultato è un delicato film sull’amore coniugale e la ricchezza degli affetti.

 

19 - 20 febbraio – Sfida senza regole

Scheda tecnica:……..Genere: Azione / Drammatico…..………………Origine : USA………….….durata: 101’

Produzione: Jon Avet, Boaz Davidson, Randall Emmett, Lati Grobman, Avi Lerner.

Sceneggiatura: Russel Gewirtz

Musica: Ed Shearmur

Gli attori: Al Pacino, Robert De Niro, John Leguizamo, Donnie Wahlberg, 50 Cent, Frank John Hughes, Carla Gugino, Shirly Brener Katie Chonacas.

La regia: Jon Avet.

La trama: Due detective di New York e un’affascinante agente del CSI indagano su un serial killer che firma i suoi omicidi con sonetti in rima.

Annotazioni del Cinecircolo: De  Niro e Al Pacino sono una formidabile coppia che tuttora domina sul cinema americano.

 

Scheda filmografica III CICLO
con dibattito 27 GENNAIO ore 18.00 
( Via Nomentana 333/c )

18 – 19  dicembre - In Bruges, La coscienza dell’assassino  (Belgio/GB 2008)

Scheda tecnica: ………Genere : Commedia/Drammatico  …..………………durata : 101'

Produzione: Blueprint Pictures, Film Four, Focus Features, Scion Films Limited

Direttore della fotografia: Eigil Bryld

Sceneggiatura: Martin McDonagh

Musica: Carter Burwell

Gli attori: Colin Farrell, Brendan Gleeson, Ralph Fiennes, Clémence Poésy, Jordan Prentice, Jérémie Renier

La regia: Martin Mc Donagh

La trama: Il film è ambientato a Bruges, città belga. I Killer professionisti Ray e Ken vengono costretti dal loro boss a una “vacanza obbligatoria” nella città, apparentemente tutto è tranquillo, ma….qualcosa succede.

Annotazioni del Cinecircolo: La travolgente scena finale è girata nella torre civica di Bruges, città che dal 2000 è stata dichiarata patrimonio dell’umanità.

 

8 - 9 gennaio- Non pensarci (Italia 2008)

Scheda tecnica: ………Genere: Commedia …..………………durata : 110’

Produzione: Beppe Caschetto e Rita Rognoni per Itc Movie, Pupkin Production in collaborazione con La7

Direttore della fotografia: Giulio Pietromarchi

Sceneggiatura: Gianni Zanasi, Michele Pellegrini

Musica: Merci Miss Monroe, Les Fauves, Atomik Dog

Gli attori: Valerio Mastandrea, Anita Caprioli, Giuseppe Battiston, Caterina Murino, Paolo Briguglia, Dino Abbrescia

La regia: Gianni Zanasi

La trama: Stefano Cardini, chitarrista rock spiantato, torna da Roma alla natia Rimini per scoprire che il resto della famiglia non se la passa meglio.

Annotazioni del Cinecircolo: Una delle commedie all’italiana meglio riuscite degli ultimi anni; grande successo di pubblico al festival di Venezia.

 

15 - 16 gennaio-   Il divo  (Italia 2008)

Scheda tecnica:……..Genere: Biografico/Drammatico……..………………durata: 110'

Produzione: Francesca Cima, Nicola Giuliano, Andrea Occhipinti, Arturo Paglia e Isabella Cocuzza per Indigo Film, Lucky    Red, Parco Film

Sceneggiatura: Paolo Sorrentino

Musica: Teho Teardo

Gli attori: Toni Servillo, Anna Bonaiuto, Piera degli Esposti, Paolo Graziosi, Giulio Borsetti, Flavio Bucci, Giorgio Colangeli, Fanny Ardano, Michele Placido.

La regia: Paolo Sorrentino

La trama: “Il divo” è Giulio Andreotti, come veniva chiamato all’interno della stessa DC per la sua costante presenza al governo. Attraverso la sua vita, il film racconta un pezzo della storia d’Italia a partire dal 1991 fino alla fine del suo VII governo e l’inizio del processo di Palermo.

Annotazioni del Cinecircolo: Il regista ha avuto il privilegio di poter girare alcune scene direttamente a Montecitorio.

 

22 – 23  gennaio - Un bacio romantico  (Francia/Hong Kong 2008)

Scheda tecnica: ………Genere : Romantico  …..………………durata : 111'

Produzione: Block 2 Pictures, Jet Tone Production, Lou Yi Ltd., Studio Canal

Direttore della fotografia: Darius Khondji

Sceneggiatura: Lawrence Block, Wong Kar-Wai

Musica: Ry Cooder

Gli attori: Jude Law, Norah Jones, Natalie Portman, Rachel Weisz, David Strathairn, Chan Marshall, Ed Harris

La regia: Wong Kar-Wai

La trama: E’ la storia parallela e intrecciata di varie biografie; al centro la storia della giovane Elisabetta e del barista Jeremy.

Annotazioni del Cinecircolo: E’ il primo film americano del regista Wong Kar-Wai, scelto come film d’apertura al 64° festival di Cannes.

 

Scheda filmografica II CICLO
con dibattito 16 DICEMBRE

27 – 28  novembre  Caccia spietata  (USA 2008)

Scheda tecnica: ………Genere : Drammatico  …..………………durata : 116'…..….

Produzione: Icon Productions

Direttore della fotografia: John Toll

Sceneggiatura: David Von Ancken, Abby Everett Jaques

Musica: Harry Gregson-Williams

Gli attori: Liam Neeson, Pierce Brosnan, Angelica Huston, Michael Wincott, Ed Lauter, Robert Baker.

La regia: David Von Ancken

La trama: Nel 1868 la guerra civile americana è ormai giunta alla fine ma un colonnello sudista ha un’ultima missione, del tutto personale, da compiere: scovare e uccidere un ufficiale dell’esercito nordista colpevole di un grave episodio di violenza contro la sua famiglia.

Annotazioni del Cinecircolo: Magistrale l’interpretazione dei due attori irlandesi: Pierce Brosnam e Liam Neeson

 

4 - 5 dicembre La guerra di Charlie Wilson (USA 2008)

Scheda tecnica: ………Genere: Drammatico …..………………durata : 97’…..….

Produzione: Tom Hanks, Gary Goetzman e Michael Haley per Playtone, Universal Pictures, Good Time Charlie Productions, Participant Productions, Relativity Media

Direttore della fotografia: Stephen Goldblatt

Sceneggiatura: Aaron Sorkin

Musica: James Newton Howard

Gli attori: Tom Hanks, Julia Roberts, Emily Blunt, Philip Deymour Hoffman, Amy Adams, Shiri Appleby

La regia: Mike Nichols

La trama: Il film è un racconto piuttosto fedele di come un deputato U.S.A.,  interessato più alle donne e al whisky che alla politica, sia riuscito a contribuire alla cacciata dei russi dall’Afghanistan.

Annotazioni del Cinecircolo: Il film è giocato sull’ironia e disseminato di battute fulminanti.

 

11 - 12 dicembre L’altra donna del re  ( GB 2008 )

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico/Romantico/Storico……..………………durata: 115'

Produzione: Bbc Films, Focus Features, Relativity Media, Ruby Films, Scott Rudin Productions

Sceneggiatura: Peter Morgan

Musica: Paul Cantelon

Gli attori: Natalie Portman, Scarlett Johansson, Eric Bana, David Morrissey, Kristin Scott Thomas, Jim Sturgess.

La regia: Justin Chadwick

La trama: Alla corte di Enrico VIII le sorelle Anna e Maria Bolena si contendono i favori del sovrano.

Annotazioni del Cinecircolo: Questo film di Chadwick è il ventesimo dedicato alla storia di Enrico VIII ed Anna Bolena. Il primo risale al 1911, di William Barker con  “Henry VIII”  ispirato al dramma di Shakespeare.

 

 

Scheda filmografica film del I° ciclo
con dibattito il 25 novembre ore 18
in Via Nomentana 333/c

6 – 7  novembre  Caramel (Francia/Libano 2008)

Scheda tecnica: ………Genere : Commedia  …..………………durata : 96'…..….

Produzione: Les Films des toujours, Les Films de Beyrouth, Roissy Films, Sunnyland, Arte France Cinema Distribuzione: Lady Film

Direttore della fotografia: Yves Sehnaoui

Sceneggiatura: Nadine Labaki, Jihad Hojeily, Rodney Al Haddad

Musica: Khaled Mouzanar

Gli attori: Nadine Labaki, Yasmine Al Masri, Joanna Moukarzel, Gisèle Aouad, Adel Karam, Siham Haddad.

La regia: Nadine Labaki

La trama: Le vicende di alcune donne di età e generazione diverse che si incontrano in un salone di bellezza a Beirut: Layale, la proprietaria, corteggiata da un poliziotto ma propensa ad una condizione di single. Nisrine, una ragazza musulmana fidanzata che ha il tremendo problema di confessare al suo ragazzo e alla sua famiglia il suo “passato”. Jamale: una donna lasciata da poco dal marito per una donna più giovane. Rima, la shampista, attratta dalle donne. Rose, un’anziana sarta che abita vicino al salone.

Annotazioni del Cinecircolo: Una piacevole commedia fresca e divertente il cui titolo deriva dal – caramello – usato dai paesi del medio-oriente per la depilazione .

Ad eccezione di Layale (la stessa Nadine Labaki), le altre sono tutte attrici non professioniste.

 

13 - 14 novembre Caos Calmo (Italia 2008)

Scheda tecnica: ………Genere: Drammatico …..………………durata : 112'…..….

Produzione: Domenico Procacci Per Fandango, In Phoenix Film Investment

Direttore della fotografia: Alessandro Pesci

Sceneggiatura: Nanni Moretti

Musica: Paolo Buonvino

Gli attori: Nanni Moretti, Valeria Golino, Isabella Ferrari, Alessandro Gassman, Blu Yoshimi Di Martino

La regia: Antonello Grimaldi

La trama: Un uomo d’affari di successo si trova improvvisamente a vivere in uno stato psicologico di “caos calmo” perché imprigionato nella tragedia che ha vissuto con la perdita della moglie. Padre di una bambina di dieci anni, decide di aspettarla ogni giorno di fronte alla scuola che frequenta; trovandosi lontano dalla carriera e dalla vita normale osserverà l’esistenza da un nuovo punto di vista.

Annotazioni del Cinecircolo: Secondo film nel quale, questa volta soltanto come attore, Nanni Moretti interpreta un personaggio che deve affrontare l’elaborazione di un lutto. Il primo film fu, nel 2001, “La stanza del figlio”.

 

20 - 21 novembre Juno  ( USA 2008 )

Scheda tecnica:……..Genere: Commedia……..………………durata: 92'

Produzione: Fox Searchlight Pictures, Mandate Pictures, Mr. Mudd

Sceneggiatura: Diablo Cody

Musica: Matt Messina, Kimya Dawson

Gli attori: Ellen Page, Michael Cera, Jennifer Garner, Jason Bateman, Olivia Thirlby, J. K. Simmons

La regia: Jason Reitman

La trama: Una sedicenne alle prese con una gravidanza imprevista: Juno. Un adolescente con un grande amore per la vita, che desidera dare alla luce il suo bambino ma decide di non crescerlo per darlo in adozione, affidandolo alle cure amorevoli di qualcuno.

Annotazioni del Cinecircolo: Quando il film uscì provocò un acceso dibattito tra Giuliano Ferrara, antiabortista, e Natalia Aspesi che non considerò il film un manifesto per la vita, bensì l’affermazione del diritto di decidere del proprio corpo. Il film,  uscito nel 2008, è stato premiato alla Festa di Roma di ottobre 2007.

 

 

Film di apertura:
"
In amore niente regole"

 

8 – 9 – 10 ottobre In amore niente regole  (U.S.A. 2008)

Scheda tecnica: ……Genere : Commedia/Romantico   ……durata: 114'…..….

Produzione: Casey Silver Productions, Smoke House Pictures

Musica: Randy Newman
Sceneggiatura: Duncan Brantley
Direttore della fotografia: Newton Thomas Sigel
Gli attori: George Clooney (Jimmy Dodge Connelly), John Krasinski (Carter Rutherford), Jonathan Pryce (C. C. Frazier), Renée Zellweger (Lexi)

La regia: George Clooney

La trama:   Anni '20. Dodge Connolly, affascinante proprietario di una squadra di football, è determinato a conquistare la vittoria e la lega superiore, ma la perdita dello sponsor causa una pesante battuta d'arresto per la squadra. Per rimediare Connolly acquista la giovane promessa Carter Rutherford, eroe di guerra pluridecorato e campione indiscusso, ma i due ben presto diverranno rivali in amore.

Annotazioni del Cinecircolo: Una disinvolta e raffinata commedia retrò che dietro la sua esuberante e nostalgica patina glamour nasconde la voglia di raccontare e fissare nella memoria le grandi contraddizioni della storia statunitense.

 

 

 

Film di Inaugurazione Stagione 2008 - 2009:
"Il treno per Darjeeling"

 

29 – 20 – 31 ottobre  Il treno per Darjeeling   (U.S.A. 2008)

Scheda tecnica: ……Genere : Commedia/Drammatico   ……durata: 91'…..….

Produzione: American Empirical Pictures, Cine Mosaic, Scott Rudin Productions

Musica: Randall Poster
Sceneggiatura: Wes Anderson, Roman Coppola, Jason Schwartzman
Direttore della fotografia: Robert D. Yeoman
Gli attori: Owen Wilson, Adrien Brody, Jason Schwartzman, Anjelica Huston, Amara Karan, Camilla Rutherford, Irfan Khan, Natalie Portman, Wallace Wolodarsky, Barbet Schroeder, Bill Murray

La regia: Wes Anderson

La trama:   Dopo la morte del loro padre, Francis Whitman decide di chiedere ai suoi due fratelli minori, Peter e Jack, di fare un lungo viaggio in treno attraverso l'India, per cercare di ricostruire il loro legame. I tre, però si ritrovano nel bel mezzo del deserto, da soli, con ben undici valigie, una stampante e un'automobile, e il loro viaggio si trasforma in qualcosa di diverso...

Annotazioni del Cinecircolo E’ un piccolo capolavoro sottovalutato nella scorsa Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Tuttavia la giuria di Agiscuola gli ha tributato il giusto riconoscimento assegnandogli il Leoncino d’Oro 2007.

 

 

 

 

8  – 9 maggio – Elizabeth – The golden age

Scheda tecnica: ….. Genere:  Drammatico…………Origine : Regno Unito/Francia …………durata : 114’

Produzione: studio Canal, working Title Films.

Direttore della fotografia: Remi Adefarasin

Sceneggiatura: William Nicholson, Michael Hirst

Musica: Craig Armstrong, A.R. Rahman

Gli attori: Cate Blanchett, Clive Owen, Geoffrey Rush, Tom Hollander, Samantha Morton, Abbie Cornish, Adam Godley, Jordi Mollà.

La regia: Shekhar Kapur

La trama: L’emozionante storia di un’epoca, quella della grande Elisabetta I e delle sue crociate per dominare le passioni, schiacciare i nemici e difendere il suo ruolo di icona del mondo occidentale.

Annotazioni del Cinecircolo: Il regista indiano ha un’attenzione quasi maniacale per i dettagli. I cappelli indossati dalla protagonista, la brava Cate Blanchett, sono stati realizzati dalla prestigiosa maison di Christian Dior e gli ornamenti dal prestigioso gioielliere Erickson Beamon.

 

15 – 16 maggio – Lettere da Iwo Jima

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico/Guerra…..……………… Origine: Stati Uniti d’America  ….. durata: 140’

Produzione: Clint Eastwood, Robert Lorenz, Steven Spielberg per Amblin Entertainment, Dreamworks Skg, Malpaso Productions, Warner Bros. Pictures

Sceneggiatura: Iris Yamashita

Direttore dell fotografia: Tom Stern

Musica: Clint Eastwood, Michael Stevens.

Gli attori: Ken Watanabe, Kazunari Ninomiya, Tsuyoshi Ihar, Ryo Kase, Shido Nakamura, Hiroshi Watanabe, Takumi Bando, Yuky Matsuzaki.

La regia: Clint Eastwood

La trama: La battaglia di Iwo Jima vista dalla parte dei giapponesi: gli sconfitti. Vengono ritrovate alcune lettere scritte dal generale Tadamichi e da semplici soldati. Leggendole balzano vividamente alla memoria i ricordi ad esse legati: le trincee, le privazioni, i rischi, la paura e l’orgoglio, le popolazioni inermi.

Annotazioni del Cinecircolo: L’opera ha fatto incetta di premi e nominations (5) nel 2007. Il film, girato in bianco e nero con l’eccezione del rosso del sangue, ha un tessuto narrativo intenso ed a tratti sconvolgente che lascia spazio alla meditazione. I momenti drammatici che si susseguono, sottolineati dall’ottima fotografia, ne fanno un capolavoro per cinefili d.o.c., ma inadatto alla visione di chi si aspetta l’intrattenimento.

 

22 – 23 maggio – Giorni e nuvole

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico…..………………Origine : Italia /Svizzera………….durata: 116’

Produzione: Amka Films, Productions S.A., Lumière & Company.

Sceneggiatura: Doriana Leondeff, Francesco Piccolo, Federica Pontremoli, Silvio Soldini.

Direttore dell fotografia: Ramiro Civita

Gli attori: Margherita Buy, Antonio Albanese, Giuseppe Battiston, Alba Rohrwacher, Fabio Troiano, Carla Signoris,  Arnaldo Ninchi, Teco Celio.

La regia: Silvio Soldini

La trama: Una particolare crisi economica travolge la vita di Elsa e Michele, allontanandoli l’uno dall’altra anche se lei fa quel che può per salvare il matrimonio. Capiranno, nei momenti dell’assenza, di perdere la ricchezza più grande.

Annotazioni del Cinecircolo: Il film ha avuto tre David di Donatello.

 

29 - 30 maggio – In the valley of Elah

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico/Guerra…..………………Origine : USA ………….….durata: 120’

Produzione: Blackfriars Bridge Films, NALA Films, Samuels Media, Summit Entertainment.

Sceneggiatura: Paul Haggis

Musica: Mark Isham

Gli attori: Tommy Lee Jones, Charlize Theron, James Franco, Susan Sarandon, Josh Brolin, Jonathan Tucker.

La regia: Paul Haggis

La trama: Un militare, tornato in America in licenza dall’Iraq, misteriosamente scompare. Il padre, ex marine in pensione, decide di condurre personalmente le ricerche. Si imbatte in rivelazioni inquietanti sulla morte del figlio e sugli orrori commessi in Iraq dai militari americani.

Annotazioni del Cinecircolo: David di Donatello e nomination all’Oscar del 2008. Il film è un duro atto d’accusa contro la guerra.

 

 Sesto ciclo
 
(
Con dibattito il 6 maggio 2008)  

10  – 11 aprile – La vie en rose

Scheda tecnica: ….. Genere:  Biografico…………Origine : Francia/Gran Bretagna/Repubblica Ceca …………durata : 140’

Produzione: Alain Goldman.

Direttore della fotografia: (Scope/a colori): Tetsuo Nagata

Sceneggiatura: Olivier Dahan (adattamento e dialoghi: Olivier Dahan, Isabelle Sobelman)

Musica: Christopher Gunning

Gli attori: Marion Cotillard, Silvie Testud, Pascal Greggory, Emmanuelle Seigner, Jean Paul Rouve, Gerard Depardieu, Clotilde Courau, Jean Pierre Martins.

La regia: Olivier Dahan

La trama: Il racconto autentico della straordinaria e tormentata vita di Edith Piaf, morta a soli 47 anni. Le sue canzoni, intense e sofferte hanno segnato un’epoca, quella del filone realista, tra gli anni ’30 e ’60, del ventesimo secolo.

Annotazioni del Cinecircolo: La macchina da presa affonda il suo sguardo nell’anima dell’artista e nel cuore della donna.

 

17 – 18 aprile – La città proibita

Scheda tecnica:……..Genere: Azione/Drammatico…..……………… Origine: Cina /Hong Kong  ….. durata: 111’

Produzione: Zhang Yimou, William Kong, Zhang Weiping per Beijing New Picture Film Co., Edko Film Ltd., Elite Group Enterprises,  Film Partner International

Sceneggiatura: Zhang Yimou, Wu Nan, Bian Zhihong

Direttore dell fotografia: (Scope/acolori): Zhao Xiaoding

Musica: Shigeru Umebayashi

Gli attori: Gong Li, Chow Yun-Fat, Liu Ye, Jay Chou, Qin Junjie, Li Man, Chen Jin, Ni Dahong.

La regia: Zhang Yimou

La trama: Amori e intrighi di corte nel X secolo in Cina, all’epoca della tarda dinastia Tang.

Annotazioni del Cinecircolo: Film spettacolare e affascinante diretto da una sapiente regia.

 

23 - 24 aprile – Michael Clayton (mercoledì e giovedì)

Scheda tecnica:……..Genere: Thiller/Drammatico…..………………Origine : USA…………….durata: 119’

Produzione: Caste Rock Entertainment, Miraga Enterprises, section Eight Ltd.

Sceneggiatura: Tony Gilroy.

Musica: James Newton Howard

Gli attori: Gorge Clooney, Sydney Pollack,  Tilda Swinton Tom Wilkinson. La regia: Tony Gilroy

La trama: Michael Clayton, il protagonista, è un ex pubblico ministero che sbriga le “cause sporche” per un prestigioso studio legale di N.Y. Quando di fronte ad causa importante, un avvocato, collaboratore e amico, preso da crisi di coscienza, tenta azioni di sabotaggio, Michael, pieno di debiti, viene ricattato dal proprietario dello studio affinché faccia desistere il suo amico. 

Annotazioni del Cinecircolo: L’impianto del film è tipicamente americano. Si può definire un film sul disorientamento etico e morale della società americana di oggi.

 

29 - 30 aprile – Sapori e dissapori (martedì e mercoledì)

Scheda tecnica:……..Genere: Commedia…..………………Origine : USA ………….….durata: 105’

Produzione: Castle Rock Entertainment, Village Roadshow Pictures, Warner Bros. Pictures Inc., Storefront Pictures.

Sceneggiatura: Carol Fuchs

Musica: Philip Glass

Gli attori: Catherine Zeta-Jones, Aaron Eckhart, Abigail Breslin, Patricia Clarkson, Jenny Wade, Brian F. O’Byrne, Lily Rabe, Matthew Rauch, Eric Silver.

La regia: Scott Hicks

La trama: E’ una garbata e riuscita commedia “di cucina”, ambientata in un ristorante di Manhattan. Le vicende narrate si dipanano tra amori, sentimenti e ricette sopraffine.

Annotazioni del Cinecircolo: Remake del film “Ricette d’amore” della regista Sandra Nettelbeck, girato in Germania nel 2001.

 

 

 Quinto ciclo

 Dibattito

28 febbraio – 29 febbraio - L’ultimo re di Scozia

Scheda tecnica: ….. Genere:  Storico/Drammatico…………Origine : Gran Bretagna …………durata : 121’

Produzione: Cowboy Films, Slate Films, Dna Films, Fox Searchlight Pictures, Filmfour, Scottish screen, Tatfilm, Uk Film Council.

Direttore della fotografia: Anthony Dod Mantle, DFF BSC.

Sceneggiatura: Peter Morgan, Jeremy Brock

Musica: Alex Heffes

Gli attori: Forest Whitaker, James McAvoy, Kerry Washington, Gillian Anderson, Simon McBurney, David Oyelowo, Abby Mikiibi.

La regia: Kevin Macdonald.

La trama: E’ la storia in parte vera e in parte di fantasia di Idi Amin, presidente dell’Uganda dal 1971 al 1979. Il medico scozzese Garrigan, (nato dalla fantasia dello scrittore Giles Foden) diventa suo medico personale; si reca in Africa pieno di entusiasmo ma deve rinunciare ai suoi sogni perché testimone di tante atrocità.

Annotazioni del Cinecircolo: Il bravo Forest Whitaker era stato candidato all’Oscar per l’ottima interpretazione di Idi Amin.

 

6 – 7 marzo - L’ultimo inquisitore

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico…..……………… Origine: FR/GB/Repubblica Ceca/ SP/USA…………….. durata: 106’

Produzione: Kanzaman S.A., The Saul Zaentz Company, Xuxa Producciones S.L.

Sceneggiatura: Jean-Claude Carrière, Milos Forman

Direttore dell fotografia: Javier Aguirresarobe

Musica: Varhan Bauer, José Nieto (II)

Gli attori: Javier Bardem, Natalie Portman, Stellan Skarsgard, Randy Quaid, Blanca Portillo, Michael Lonsdale, José Luis Gomez.

La regia: Milos Forman

La trama: Il film ricostruisce la vita del pittore Goya al tempo dell’inquisizione in Spagna. non è solo un film biografico ma è anche un interessante considerazione storica su modernità e conservatorismo.

Annotazioni del Cinecircolo: Forman sceglie un filone da lui già battuto e collaudatissimo, con notevoli successi di critica e di pubblico.

 

13 - 14 marzo - Mio fratello è figlio unico

Scheda tecnica:……..Genere: Commedia/Drammatico…..………………Origine : Francia/Italia…………….durata: 100’

Produzione: Riccardo Tozzi, Marco Chimenz, Giovanni Stabilini per Cattleya, Babe Films.

Sceneggiatura: Stefano Rulli, Sandro Petraglia, Daniele Luchetti.

Musica: Franco Piersanti

Gli attori: Elio Germano, Riccardo Scamarcio, Diane Fleri, Angela Finocchiaro, Luca Zingaretti, Anna Bonaiuto, Massimo Popolizio.

La regia: Daniele Luchetti

La trama: Un interessante spaccato degli anni ’60/70, ripreso con il lontano sguardo dello storico e raccontato con passione e precisione. Un’analisi che passa attraverso la vicenda di due giovani impegnati politicamente su sponde opposte; uno straordinario Elio Germano nei panni di Accio e un Manrico ben interpretato da Riccardo Scamarcio.

Annotazioni del Cinecircolo: Storia liberamente tratta dal romanzo “Il fasciocomunista” di Antonio Pennacchi. Il titolo è tratto da una delle più belle canzoni di Rino Gaetano.

 

27 - 28 marzo – Sleuth

Scheda tecnica:……..Genere: Thriller…..………………Origine : Gran Bretagna/USA ………….….durata: 86’

Produzione: Timnick Films, CFastle Rock Entertainment, Media Rights Capital, Riff Raff Film Productions.

Sceneggiatura: Harold Pinter

Musica: Patrick Doyle

Gli attori: Jude Law, Michael Caine.

La regia: Kenneth Branagh.

La trama: Un ricco scrittore di libri gialli affronta un attore disoccupato (che ha conquistato il cuore di sua moglie) in quello che diventerà un “gioco” ambiguo, conflittuale e dalle conseguenze pericolose.

Annotazioni del Cinecircolo: L’evidente impianto teatrale mette in risalto la regia di Kenneth Branagh.

 

31 gennaio - 1 febbraio The Illusionist

Scheda tecnica: ….. Genere:  Fantasy/Romantico…………Origine : USA / Repubblica Ceca …………durata : 110’

Produzione: Bull’s Eye Entertainment, Contagious Entertainment, Michael London Productions, Stillking Films

Direttore della fotografia: Dick Pope

Sceneggiatura: Neil Burger ; Musica: Philip Glass

Gli attori: Edward Norton, Paul Giamatti, Jessica Biel, Rufus Sewel, Erich Redman, Eddie Marsan, Ellen Savaria.

La regia: Neil Burger.

La trama: Eisenheim, illusionista e mago di teatro, si scontra e confronta con l’ispettore di polizia Uhl, uomo cinico il cui unico obiettivo è smascherarlo. Le voci sul mago raggiungono il pragmatico principe ereditario Leopold che vorrebbe, anche lui, provare quanto tutto sia una finzione. Ma quando con la fidanzata Sophie si recherà ad uno degli spettacoli del mago, si troverà a competere con lui per l’amore della sua donna.

Annotazioni del Cinecircolo: La vera magia del film è tutta nello sguardo magnetico di Edward Norton che riesce a dare suggestione e mistero

 

7 – 8 febbraio Saturno contro

Scheda tecnica:……..Genere:Commedia dai toni drammatici…..……………… Origine: Italia…………….. durata: 110’

Produzione: Tilde Corsi e Gianni Romoli per R&C Produzioni.

Sceneggiatura: Gianni Romoli, Ferzan Ozpetek

Direttore dell fotografia: Gianfilippo Corticelli ; Musica: Neffa

Gli attori: Stefano Accorsi, Margherita Buy, Fierfrancesco Favino, Luca Argentero, Ambra Angiolini.

La regia: Ferzan Ozpetek

La trama: I pranzi e le cene a casa dello scrittore Davide sono l’occasione di incontro tra amici, coniugi, amanti. Confronti, spiegazioni, confidenze.

Annotazioni del Cinecircolo: Il film è stato girato a casa del regista Ozpetek nonché in una villa del Circeo dove Rossellini visse con Ingrid Bergman.

 

14 - 15 febbraio Breach – L’Infiltrato

Scheda tecnica:……..Genere: Spionaggio…..………………Origine : USA…………….durata: 111’

Produzione: Outlaw Pictures, Intermedia, Universal Pictures, Sidney Kimmel Entertainment, Double Agent.

Sceneggiatura: Adam Mazer, William Rotko, Billy Ray; Musica: Mychael Danna

Gli attori: Chris Cooper, Ryan Philippe, Laura Linney, Caroline Dhavernas, Gary Cole, Dennis Haysbert.

La regia: Billy Ray.

La trama: Un giovane agente del FBI riceve un incarico di estrema delicatezza: sorvegliare il suo superiore sospettato di tradimento verso la nazione per connivenza con il Kgb.

Annotazioni del Cinecircolo: I personaggi e i fatti di questo film sono tuttora viventi e reali.

 

21 - 22 febbraio – Io e Beethoven

Scheda tecnica:……..Genere: Pseudobiografico/ Musicale…..………………Origine : Gra Bretagna………….….durata: 104’

Produzione: Sidney Kimmel Entertainment, Film & Entertainment Vip 2 Medienfonds.

Sceneggiatura: Stephen J. Rivele, Christopher Wikinson

Musica: varie sinfonie di Ludwig van Beethoven

Gli attori: Ed Harris, Diane Kruger, Matthew Goode, Ralph Riach, Joe Anderson.

La regia: Agnieszka Holland.

La trama: Vienna 1824. Anna Holtz è una brava, bellissima e ambiziosa allieva del conservatorio musicale della città. Per una casuale serie di eventi le capita di lavorare come copista accanto al più grande artista del tempo ormai colpito dalla sordità: Ludvig van Beethoven.

Annotazioni del Cinecircolo: Anna Holtz è un personaggio di fantasia, ma la vicenda sembra assecondare la realtà della situazione

 

 

 

20 - 21 dicembre Uno su due  ( Italia 2007 )

Scheda tecnica:……..Genere: Commedia con toni drammatici……..………………durata: 100'

Produzione: Beppe Caschetto per Itc Movie  con Rai Cinema e Film Commission di Bologna.

Sceneggiatura: Michele Pellegrini, Francesco Cenni, Massimo Gaudioso, Eugenio Cappuccio, Fabio Volo.

Gli attori: Fabio Volo, Anita Caprioli, Ninetto Davoli, Giuseppe Battiston, Tresy Taddei, Agostina Belli.

La regia: Eugenio Cappuccio 

La trama: Lorenzo Maggi, avvocato 35enne, si prepara ad un momento importante per il lancio definitivo della propria carriera: un grosso affare con la Russia che permetterà a lui e al suo amico e socio Paolo di acquisire ricchezza e credibilità. Ma un giorno Lorenzo perde i sensi, sviene, si risveglia in ospedale. Da allora intraprenderà un lungo viaggio che lo porterà di fronte al dubbio, alla malattia e infine alla riscoperta della vita.

Annotazioni del Cinecircolo: Premio LARA a Ninetto Davoli come miglior interprete italiano alla prima edizione della Festa del Cinema di Roma dove è stato presentato nella sezione première.

 

10 - 11 gennaio Centochiodi

Scheda tecnica: ………Genere:  Allegorico…………………durata : 92’

Produzione: Luigi Musini e Roberto Cicutto per Cinema 11 e Rai Cinema

Direttore della fotografia: Fabio Olmi

Sceneggiatura: Ermanno Olmi

Musica: Fabio Vacchi

Gli attori: Raz Degan, Luna Bendandi, Amina Syed, Michele Zattera, Damiano Scaini, Franco Andreani

La regia: Ermanno Olmi

La trama: Storie di amicizia, vita quotidiana e amore di un giovane professore di successo, che si butta tutto alle spalle per riscoprire la natura e la verità andando a vivere in una remota località sulle rive del fiume Po.

Annotazioni del Cinecircolo: L’argine di un corso d’acqua è per Ermanno Olmi, anche in questo film, un luogo di confine, un limite naturale che obbliga l’uomo a riflettere su se stesso.

 

17 - 18 gennaio Il velo dipinto

Scheda tecnica:……..Genere: Drammatico…..………………durata: 100’

Produzione: Wip, Status Film Co., Bob Yari Productions, Class 5 Films, The Colleton Company, Emotions Pictures, The Mark Gordon Company, Warner China Film Hg Corporation.

Sceneggiatura: Ron Nyswaner

Musica: Ale