HOME
CHI SIAMO
EVENTI
NOTIZIE
PRODUZIONI
SCHEDA FILMOGRAFICA
INIZIATIVE
NORME E TESSERAMENTO
CAMPAGNA ABBONAMENTI
PREMIO CINEMA GIOVANE
CONTATTI
ARCHIVIO
PROGRAMMAZIONE 2005-2006
PROGRAMMAZIONE 2006-2007
PROGRAMMAZIONE 2007-2008
PROGRAMMAZIONE 2008-2009
PROGRAMMAZIONE 2009-2010
PROGRAMMAZIONE 2010-2011
PROGRAMMAZIONE 2011-2012
PROGRAMMAZIONE 2012-2013
 
 
 SCHEDE FILMOGRAFICHE
 INIZIATIVE
 EVENTI

 

  

  COMUNICATO STAMPA 
PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME
SE DIO VUOLE
di EDOARDO FALCONE
CONQUISTA LA DODICESIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA

Grande successo di pubblico e studenti presenti alla rassegna “Premio Cinema Giovane” presso lo storico Auditorio di via Bolzano 38, manifestazione promossa dal Cinecircolo Romano  

Nella premiazione svoltasi venerdi 18 marzo, il  film “Se Dio vuole” di Edoardo Falcone si è aggiudicato la dodicesima edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle opere prime. Il premio, assegnato dal pubblico, è stato consegnato al regista dal rappresentante della Regione Lazio, ente collaborante.

Altri film, scelti dalla commissione della Manifestazione e sottoposti al voto del pubblico, sono: l’opera prima “Vergine Giurata” di Laura Bìspuri e “ Loro chi ?”  di Fabio Bonifacci e Francesco Miccichè, presenti e premiati nella cerimonia.

La Direzione artistica ha conferito un Premio speciale  alla giovanissima attrice Beatrice Modica interprete del film Banana.

I FILM Grande presenza del pubblico e degli studenti, che hanno avuto modo di assistere alle proiezioni gratuite. È spettato alla competente e qualificata commissione - composta da quattro critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del Festival   Pietro Murchio - selezionare le migliori opere prime distribuite nel 2015 in Italia. Oltre ai suddetti 3 film in concorso, hanno completano il programma della manifestazione altre sei opere prime selezionate : N-Capace di Eleonora Danco, Banana  di Andrea Jublin, La terra dei santi di Fernando Muraca, L’amore non perdona di Stefano Consiglio, Basta poco di Andrea Muzzi e Riccardo Paoletti, Mirafiori Lunapark di Stefano Di Polito - e una non opera prima scelta per qualità, Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino. Le proiezioni dei film sono state accompagnate  in sala dalle interviste con gli autori.

I GIOVANI Grande partecipazione degli studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma e Regione inseriti nel Progetto Educazione Cinema di Autore, oltre al voto previsto nelle matinée a loro dedicate, hanno avuto la preziosa opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”. Il vincitore del concorso  è Beatrice Rossi del Liceo scientifico Benedetto Croce.

SETTIMANA CULTURALE  Il Premio Cinema Giovane è il cuore dell’annuale Settimana culturale dell’Associazione che tra l’altro ha previsto, per animare le 5 giornate della rassegna, la consueta Mostra concorso di arti figurative, giunta alla XXXV edizione nel foyer dell’Auditorio con l’esposizione di quasi  ottanta opere. Inoltre, la locandina della manifestazione ha incluso anche un interessante Forum sul tema Cinema Giovane Italiano:come reagirà alle nuove tecnologie di distribuzione?, impreziosito dalla partecipazione di cineasti ed esperti del settore.

GLI OSPITI  Alla cerimonia di Premiazione, condotta dal critico Catello Masullo, hanno partecipato   anche eminenti rappresentanti degli enti patrocinanti, come Regione Lazio e Municipio II di Roma.

 



 





COMUNICATO STAMPA

PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME

 SMETTO QUANDO VOGLIO di SYDNEY SIBILIA

CONQUISTA LA UNDICESIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA

Smetto quando voglio di Sydney Sibilia si è aggiudicato la undicesima edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle opere prime. Il trofeo è stato consegnato al regista emergente in occasione della serata di premiazione di venerdì 20 marzo nello storico Auditorio di via Bolzano 38, location della manifestazione promossa dal Cinecircolo Romano.

 I FILM Al pubblico e agli studenti, che hanno avuto modo di assistere alle proiezioni gratuitamente, l’Associazione ha conferito l’importate ruolo di giudici del Premio (votando su apposita scheda) preferendo l’opera del giovane regista a Pulce non c’é di Giuseppe Bonito e a Piccola Patria di Alessandro Rossetto, comunque premiati come meritevoli della nomination. È spettato alla competente e qualificata commissione- composta da cinque critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del Festival  Pietro Murchio- selezionare le migliori opere prime del cinema giovane italiano. Oltre ai suddetti 3 film in concorso, hanno completano il programma della manifestazione altre sette interessanti film: cinque opere prime selezionate - Last summer di Leonardo Guerra Seràgnoli, Arance e martello di Diego Bianchi, Quando c’era Berlinguer di Valter Veltroni, La mossa del pinguino di Claudio Amendola, Fango e Gloria : La Grande Guerra di Leonardo Tiberi - e due film non opere prime - I nostri ragazzi di Ivano De Matteo e Anime Nere di Francesco Munzi.

 I GIOVANI Numerosissimi studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma e Regione inseriti nel Progetto Educazione Cinema di Autore, oltre al voto previsto nelle matinée a loro dedicate, hanno avuto la preziosa opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”. Il cui vincitore è stato Idahor Oghosasere del Liceo scientifico Benedetto Croce.
Anche il giovanissimo interprete de I nostri ragazzi Jacopo Olmo Antinori è stato premiato con un trofeo speciale, conferito dalla direzione artistica.
 

 SETTIMANA CULTURALE Il Premio Cinema Giovane è il cuore dell’annuale Settimana culturale dell’Associazione che tra l’altro ha previsto, per animare le 5 giornate della rassegna ricche di interviste in sala agli artisti, la consueta Mostra concorso di arti figurative, giunta alla XXXIV edizione nel foyer dell’Auditorio con l’esposizione di quasi un centinaio di opere. Inoltre, la locandina della manifestazione ha incluso anche un interessante dibattito dal tema:” Dopo dieci anni di cinema giovane italiano: quali prospettive?”

 GLI OSPITI A presentare con entusiasmo i propri film molti protagonisti delle opere della rassegna, tra cui Veltroni , Sibilia e Tiberi. Alla cerimonia di Premiazione, condotta dal critico Catello Masullo , hanno partecipato  attivamente anche eminenti rappresentanti degli enti patrocinanti, come Regione Lazio, Municipio II e il direttore di CinemaDaMare. 

 


SCARICA BROCHURE

 

COMUNICATO STAMPA

AL VIA L’UNDICESIMA EDIZIONE DEL

 PREMIO CINEMA GIOVANE
CHE PRESENTA
 
I DIECI MIGLIORI FILM DEL CINEMA GIOVANE ITALIANO
dal 16 al 20 marzo 2015
A ROMA PRESSO L’AUDITORIO SAN LEONE MAGNO

Dal 16 al 20 marzo 2015 il Cinecircolo Romano presenta l’annuale appuntamento con il PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME.  Un evento speciale per l'Associazione cinematografica che quest'anno festeggia il cinquantenario di attività con migliaia di soci affezionati che ne fanno il cineclub più grande d’Italia. Come ogni edizione sarà il celebre e storico Auditorio di via Bolzano 38 il cuore della manifestazione, che quest’anno coinvolgerà anche la sala conferenze dell’Associazione (via Nomentana 333/c) con una proiezione. A undici anni dalla nascita, l’evento può vantare un albo d’oro di tutto rispetto che vede tra i vincitori: Beppe Fiorello, Vinicio Marchioni, Donatella Finocchiaro, Micaela Ramazzotti, Giuseppe Battiston, Sabrina Impacciatore, Saverio Costanzo e Fausto Brizzi, solo per citarne alcuni.


I FILM - La competente e qualificata commissione di selezione, composta da cinque critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del Festival Pietro Murchio, ha selezionato le migliori opere prime del cinema giovane italiano. La rassegna, infatti, presenta una selezione di dieci tra i migliori film usciti in sala nel 2014. Sui 41 esordi cinematografici registrati lo scorso anno sono 3 i registi che si contendono il concorso: Giuseppe Bonito con Pulce non c’è,  Alessandro Rossetto di Piccola Patria e Sydney Sibilia che ha diretto Smetto quando voglio.

Completano il programma: cinque opere prime selezionate - Last summer di Leonardo Guerra Seràgnoli (proiezione in sala conferenze cfr programma in allegato), Arance e martello di Diego Bianchi, Quando c’era Berlinguer di Valter Veltroni, La mossa del pinguino di Claudio Amendola, Fango e Gloria – La Grande Guerra di Leonardo Tiberi - e due film non opere prime - I nostri ragazzi di Ivano De Matteo e Anime Nere di Francesco Munzi - in cui spiccano interessanti interpretazioni di giovani attori. Il ruolo del pubblico, a inviti gratuiti anche per spettatori ospiti (coupon valido per due film con registrazione in Auditorio), sarà come sempre fondamentale in quanto gli spetta il compito di votare i film in concorso su apposita scheda.


GLI STUDENTI
- Stesso importante ruolo avranno gli studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma, di Rieti e Priverno inseriti nel Progetto Educazione Cinema di Autore (Peca). Per le tre proiezioni dei film in concorso previste nelle matinée, oltre al voto, i ragazzi avranno la preziosa opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”, il vincitore sarà premiato con una targa durante la serata di premiazione della manifestazione. A questa parteciperanno oltre agli artisti dei film in concorso anche i rappresentanti dei numerosi enti patrocinanti.

LA SETTIMANA CULTURALE - Il Premio Cinema Giovane fa parte dell’annuale Settimana Culturale dell’Associazione che tra l’altro prevede, per animare le cinque giornate della rassegna ricche di interviste in sala agli artisti, la consueta Mostra concorso di arti figurative presente nel foyer dell’Auditorio, giunta ormai alla XXXIV edizione. Infine, è previsto un dibattito come momento di approfondimento sul Cinema giovane italiano dal titolo Dopo dieci anni di cinema giovane italiano: quali prospettive? in programma mercoledì 18 marzo 2015 alle ore 19. L’invito a partecipare è lanciato dal Presidente del Cinecircolo Romano Pietro Murchio che nonostante le difficoltà intende dare vita, come nelle precedenti, a una manifestazione di grande rilievo che abbraccia cinema e cultura.

 

 

 

 Il Cinecircolo Romano - Associazione culturale cinematografica giunta al suo 50anno di attività, il cineclub più consistente e antico d’Italia - organizza, dalla stagione 2004/2005, il  PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME, dedicato agli  autori di recentissime e selezionate opere prime.

Il Premio è caratterizzato dal giudizio del pubblico - soci e pubblico ospite - con il coinvolgimento di studenti delle scuole superiori (Peca - Progetto educazione cinema d’autore).

La undicesima edizione della manifestazione si svolgerà dal 16 al 20 marzo 2015, presso la grande sala dell’Auditorio di via Bolzano 38, in Roma che anche in questa occasione ospiterà la XXXIV Mostra Concorso di arti figurative.

A costituire uno speciale appuntamento con il cinema di qualità, ci saranno le proiezioni di dieci migliori film del cinema italiano distribuite nel 2014 (3 film nominati al premio, e sette selezionati tra cui due non opera prime) con interviste agli artisti. La premiazione del miglior autore avverrà venerdì 20 marzo; a contendersi l’ambito premio Giuseppe Bonito con Pulce non c’è,  Alessandro Rossetto, regista di Piccola Patria e Sydney Sibilia che ha diretto Smetto quando voglio.

Gli altri film selezionati sono Last summer di Leonardo Guerra Seràgnoli, Arance e martello di Diego Bianchi, Quando c’era Berlinguer di Valter Veltroni, Anime Nere di Francesco Munzi, La mossa del pinguino di Claudio Amendola, Fango e Gloria – La grande guerra di Leonardo Tiberi e I nostri ragazzi di Ivano De Matteo.

Inoltre, mercoledì 18 marzo 2015 si terrà un dibattito di riflessione e confronto sul tema delle opere prime e sul cinema giovane dal titolo Dopo dieci anni di cinema giovane italiano: quali prospettive?

 


Per  le proiezioni/eventi con il simbolo   
è prevista la presenza/intervista di autori o attori.

Per i film “IN CONCORSO“ votazione degli spettatori tramite scheda.

 

SCARICA LA RIVISTA

 

Albo d’oro del Premio Cinema Giovane

 

COMUNICATO STAMPA 

PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME

 AMICHE DA MORIRE di GIORGIA FARINA

CONQUISTA LA DECIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA

 

Amiche da morire di Giorgia Farina si è aggiudicato la decima edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle opere prime. Il trofeo è stato consegnato al regista emergente in occasione della serata di premiazione di giovedì 27 marzo nello storico Auditorio San Leone Magno (via Bolzano 38), location della manifestazione promossa dal Cinecircolo Romano.

I FILM. Al pubblico e agli studenti, che hanno avuto modo di assistere alle proiezioni gratuitamente, l’Associazione ha conferito l’importate ruolo di giudici del Premio (votando su apposita scheda) preferendo la commedia gialla della regista Giorgia Farina, a Miele di Valeria Golino e a Salvo del duo Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, comunque premiati come meritevoli della nomination. È spettato alla competente e qualificata commissione, composta da cinque critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del Festival- Pietro Murchio-, selezionare le migliori opere prime del cinema giovane italiano. La rassegna, infatti, presenta fino a venerdì 28 marzo una selezione di dieci tra i migliori film usciti in sala nel 2013. Sui 35 esordi cinematografici registrati lo scorso anno, oltre ai suddetti 3 film in concorso, completano il programma della manifestazione altre sette interessanti opere di esordio.

I GIOVANI. Numerosissimi studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma e Provincia inseriti nel Progetto Educazione Cinema di Autore, (Peca)oltre al voto previsto nelle matinée a loro dedicate, hanno avuto la preziosa opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”. La vincitrice è Martina Miracapillo, del Liceo Orazio, premiata con una targa durante la serata di Premiazione.

SETTIMANA CULTURALE. Il Premio Cinema Giovane è il cuore dell’annuale Settimana culturale dell’Associazione che tra l’altro ha previsto, per animare le 5 giornate della rassegna ricche di interviste in sala agli artisti, la consueta Mostra concorso di arti figurative, giunta alla XXXIII edizione, esposta nel foyer dell’Auditorio con l’esposizione di quasi un centinaio di opere. Inoltre, la locandina della manifestazione prevede anche un dibattito, in sala conferenze, come momento di approfondimento sul cinema giovane italiano: L’originalità dei linguaggi in programma al termine della proiezione Il Sud è niente di Fabio Mollo (inizio ore 16.oo), che si terrà nella saletta di via Nomentana 333/C.

«La qualità dei dieci film selezionati, la partecipazione entusiasta degli artisti e l’abnegazione di molti volontari dell’Associazione hanno consentito il successo sia organizzativo che di pubblico (circa 6mila presenze) di questa edizione del Premio». È la dichiarazione dal Presidente del Cinecircolo Romano che nonostante le difficoltà ha inteso dare vita a una manifestazione di grande rilievo che abbraccia cinema e cultura.

GLI OSPITI Alla cerimonia di Premiazione, condotta dal critico Catello Masullo, hanno partecipato tra gli altri anche rappresentanti degli enti patrocinanti, come l’Assessore Agnese Micozzi del Municipio II, e per festeggiare il decennale della manifestazione, come testimonial, sul palco a salutare il pubblico in sala erano presenti numerosi artisti premiati nelle passate edizioni. A completamento della Premiazione, il 10 aprile in Auditorio,   é stato consegnato a Geppi Cucciari  il PREMIO come  MIGLIOR INTERPRETE GIOVANE.

 

 

COMUNICATO STAMPA

AL VIA LA DECIMA EDIZIONE DEL

 PREMIO CINEMA GIOVANE
CHE PRESENTA I DIECI MIGLIORI FILM DEL CINEMA GIOVANE ITALIANO
dal 24 al 28 marzo 2014
A ROMA PRESSO L’AUDITORIO SAN LEONE MAGNO

Dal 24 al 28 marzo 2014 il Cinecircolo Romano presenta l’annuale  appuntamento con il PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME. Un evento speciale per l'Associazione cinematografica che quest'anno festeggia la decima edizione. Come ogni occasione sarà il celebre e storico Auditorio San Leone Magno (via Bolzano 38) il cuore della manifestazione, che quest’anno coinvolgerà anche la sala conferenze dell’associazione (via Nomentana 333/c) con una proiezione ed il dibattito conclusivo.
A dieci anni dalla nascita, l’evento può vantare un albo d’oro di tutto rispetto che vede tra i vincitori: Beppe Fiorello, Vinicio Marchioni, Donatella Finocchiaro, Micaela Ramazzotti, Giuseppe Battiston, Sabrina Impacciatore e Fausto Brizzi, solo per citarne alcuni invitati a celebrare il decennale nella serata di premiazione in programma giovedì 27 alle ore 21.00.
I FILM - La competente e qualificata commissione di selezione, composta da cinque critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del Festival Pietro Murchio, ha selezionato le migliori opere prime del cinema giovane italiano. La rassegna, infatti, presenta una selezione di dieci tra i migliori film usciti in sala nel 2013. Sui 35 esordi cinematografici registrati lo scorso anno sono 3 i film in concorso: Amiche da morire di Giorgia Farina, Miele di Valeria Golino e Salvo del duo Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.

Completano il programma sette opere prime selezionate:  Via Castellana Bandiera di Emma Dante,  L'arbitro di Paolo Zucca, Zoran, il mio nipote scemo di Matteo Oleotto, La variabile umana di Bruno Oliviero,  Spaghetti Story di Ciro De Caro, La città ideale di Luigi Lo Cascio, Il Sud è niente di Fabio Mollo.
Il ruolo del pubblico, a inviti gratuiti anche per spettatori ospiti (coupon valido per due film con registrazione in Auditorio), sarà come sempre fondamentale in quanto gli spetta il compito di votare i film in concorso su apposita scheda.
GLI STUDENTI- Stesso importante ruolo avranno gli studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma e Provincia inseriti nel Progetto Educazione Cinema di Autore (Peca). Per le tre proiezioni dei film in concorso previste nelle matinée, oltre al voto, i ragazzi avranno la preziosa opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”, la quale vincitrice sarà premiata con una targa durante la serata di Premiazione della manifestazione. A questa parteciperanno oltre agli artisti dei film in concorso , Geppi Cucciari, candidata al Premio come miglior interprete giovane, nonché rappresentanti dei numerosi Enti Patrocinanti.
LA SETTIMANA CULTURALE- Il Premio Cinema Giovane fa parte dell’annuale Settimana Culturale della Associazione che tra l’altro prevede, per animare le cinque giornate della rassegna ricche di interviste in sala agli artisti, la consueta Mostra concorso di arti figurative presente nel foyer dell’Auditorio, giunta ormai alla XXXIII edizione. Infine, è previsto un dibattito come momento di approfondimento sul “Cinema giovane italiano” dal titolo L'originalità dei linguaggi in programma al termine del film Il Sud è niente. L’invito a partecipare è lanciato dal Presidente del Cinecircolo Romano che nonostante le difficoltà intende dare vita, come nelle precedenti, a una manifestazione di grande rilievo che abbraccia cinema e cultura.

 

INFO: www.cinecircoloromano.it

Cinecircolo Romano
via Nomentana 333/c  06/8547151
cinemagiovanefest@cinecircoloromano.it segreteria@cinecircoloromano.it
Auditorio San Leone Magno, via Bolzano 38 06/8543216

 


 

COMUNICATO STAMPA

 PREMIO CINEMA GIOVANE & FESTIVAL DELLE OPERE PRIME

 LA NONA EDIZIONE SE LA AGGIUDICA

LA BAS - EDUCAZIONE CRIMINALE di GUIDO LOMBARDI

 LA BAS – EDUCAZIONE CRIMINALE di Guido Lombardi si è aggiudicato la nona edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle opere prime. La coppa è stata consegnata dal vincitore della passata edizione Francesco Bruni al regista emergente in occasione della serata di premiazione di giovedì 14 marzo nello storico Auditorio San Leone Magno (via Bolzano 38), location della manifestazione promossa dal Cinecircolo Romano. I FILM. Al pubblico e agli studenti, che hanno avuto modo di assistere alle proiezioni gratuitamente, l’Associazione ha conferito l’importate ruolo di giudici del Premio (votando su apposita scheda) preferendo di un soffio l’opera prima del regista Lombardi, a QUALCHE NUVOLA di Saverio di Biagio e a L’INTERVALLO di Leonardo di Costanzo, comunque premiati come meritevoli della nomination. È  spettato alla competente e qualificata commissione, composta da cinque critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del Festival- Pietro Murchio-, di selezionare le migliori opere prime del cinema giovane italiano. La rassegna, infatti, presenta fino a venerdì 15 una selezione di dieci tra i migliori film usciti in sala nel 2012. Sui 31 esordi cinematografici registrati lo scorso anno, oltre ai suddetti 3 film in concorso, completano il programma della manifestazione: Quijote del maestro Mimmo Paladino; Sette opere di misericordia di Gianluca e Massimiliano De Serio; Ciliegine di Laura Morante; A.C.A.B. di Stefano Sòllima; Sulla strada di casa di Emiliano Còrapi. Nonché le non opere prime, appartenenti al cinema giovane italiano: È stato il figlio di Daniele Ciprì e Tutti i santi giorni di Paolo Virzì. I GIOVANI. Un migliaio di studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma e Provincia inseriti nel Progetto Educazione Cinema di Autore, oltre al voto previsto nelle matinée a loro dedicate, hanno avuto la preziosa opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”. La vincitrice è Ilaria Papagni, premiata dall’Assessore alla cultura del Municipio Roma V Angela Scacco con una targa durante la serata di Premiazione. Il progetto, inoltre, conferma la pregiata occasione per tre delle scuole partecipanti a formare la giuria David Giovani dell’AGISCUOLA Nazionale. SETTIMANA CULTURALE. Il Premio Cinema Giovane è il cuore dell’annuale Settimana culturale dell’Associazione che tra l’altro ha previsto, per animare le 5 giornate della rassegna ricche di interviste in sala  agli artisti, la consueta Mostra concorso di arti figurative esposta nel foyer dell’Auditorio cui hanno partecipato 75 artisti. Inoltre, la locandina della manifestazione prevede anche un dibattito, in sala conferenze, come momento di approfondimento sul “Cinema giovane” in programma alle 19.30 di venerdì 15 marzo al termine del film Quijote
 
«La qualità dei dieci film della rassegna, la partecipazione entusiasta degli artisti e l’abnegazione di molti volontari dell’Associazione hanno consentito il successo sia organizzativo che di pubblico (oltre 7mila presenze) di questa edizione del Premio».
È la dichiarazione dal Presidente del Cinecircolo Romano che nonostante le difficoltà ha inteso dare vita a una manifestazione di grande rilievo che abbraccia cinema e cultura. Alla cerimonia di Premiazione, condotta dal critico Catello Masullo, hanno partecipato tra gli altri anche rappresentanti degli enti patrocinanti e gli artisti Daniele Ciprì, Emiliano Còrapi, Giselda Volodi, Mariangela Barbanente e Amir Issaa.

 

 

 

 

 

I film del Premio Cinema Giovane
IX edizione
dal 11 al 15 marzo 2013

 Là–bas educazione criminale di Guido Lombardi - drammatico – dur.100’- IN CONCORSO

con: Kader Alassane, Moussa Mone, Esther Elisha, Billy Serigne Faye, Fatima Traore, Alassane Doulougou

 A Castel Volturno, nella numerosa comunità di immigrati africani, il giovane Yssouf  ha deciso di non subire più la presenza dello zio Moses: costui tempo prima lo aveva convinto a venire in Italia con la promessa di un lavoro da artigiano per poi avviarlo in un traffico di cocaina. Ma la situazione a poco a poco si fa insostenibile...

 L’intervallo di Leonardo di Costanzo – drammatico – dur.86’ - IN CONCORSO

con : Francesca Riso, Alessio Gallo, Carmine
Paternoster, Salvatore Ruocco, Antonio Buíl 

Napoli: una ragazza e un ragazzo in un enorme edificio abbandonato. Lei, Veronica, ha fatto uno sgarbo al capocamorra del suo quartiere. Che cosa abbia compiuto di tanto grave da venir rinchiusa in questo luogo spaventoso non è chiaro. Lui, Salvatore, non c’entra niente con la camorra, ma l’hanno costretto a forza a fare da carceriere. Mentre le ore passano...   

Qualche nuvola di Saverio di Biagio - commedia - dur.99’- IN CONCORSO

con: Michele Alhaique, Greta Scarano, Aylin Prandi, Primo Reggiani, Giorgio Colangeli, Pietro Sermonti

In un quartiere alla periferia di Roma, il muratore Diego e Cinzia sono in procinto di sposarsi, dopo dieci anni di fidanzamento. Un giorno Carlo, l'ingegnere responsabile dell'appalto, lo invita a recarsi a casa di una sua parente, Viola, per aiutarla in alcuni lavori di ristrutturazione. Spinto dalla possibilità di qualche guadagno extra, Diego vi si reca, conosce Viola e....  

Ciliegine di Laura Morante - commedia - dur. 85’- OPERA PRIMA

con: Laura Morante, Pascal Elbé, Isabelle Carré, Samir Guesmi, Patrice Thibaud, Frédéric Pierrot, Vanessa Larré

A Parigi oggi, Amanda non riesce a trovare la storia giusta con l'uomo giusto. Lo psicologo dice che soffre di 'androfobia'.

Quando Florence, la sua migliore amica, la invita a passare l'ultimo dell'anno insieme, Amanda accetta solo dopo l'assicurazione che non troverà uomini soli. In realtà .....

Sulla strada di casa di Emiliano Còrapi  – drammatico/thriller - dur. 83’ - OPERA PRIMA

con:  Vinicio Marchioni, Daniele Liotti, Donatella Finocchiaro, Claudia Pandolfi, Fabrizio Rongione, Massimo Popolizio

Per fronteggiare il momento di crisi, Alberto, piccolo imprenditore ligure, accetta di fare il corriere per un'organizzazione criminale. Al momento di partire alcuni uomini armati fanno irruzione nella sua casa e, minacciando la moglie e i figli, lo obbligano a consegnare loro il pacco appena ritirato. Alberto subisce il ricatto, fa il lungo viaggio verso la Calabria, torna indietro in Piemonte, ma lungo questi spostamenti qualcosa va storto....

E’ stato il figlio  di Daniele Ciprì –  drammatico -  dur. 90’

con: Toni Servillo, Giselda Volodi , Alfredo Castro, Fabrizio Falco, Aurora Quattrocchi , Benedetto Raneli, Piero Misuraca

Il film riporta una storia accaduta veramente a Palermo negli anni Settanta. Un uomo seduto in un ufficio postale racconta alle persone in attesa le vicende di una famiglia disagiata, composta da Nicola Ciraulo, con la moglie   ed i figli, che vivono insieme ai nonni, , in una continua precarietà. All’improvviso la vita della famiglia viene sconvolta da un tragico evento...

Tutti i santi giorni  di Paolo Virzì  - commedia - dur. 102’

con: Luca Marinelli, Thony, Micol Azzurro, Claudio Pallitto, Stefania Felicioli, Franco Gargia, Giovanni Laparola  

Due protagonisti oggi ad Acilia, quartiere periferico di Roma. Guido, carattere riservato con una passione per la cultura latina classica, che avrebbe potuto aprirgli una bella carriera accademica, ha invece rinunciato per fare il portiere di notte in un grande albergo. Antonia è irrequieta, fin troppo vivace, appassionata di canzoni. Quando Guido torna a casa, lei esce e va al lavoro in un autonoleggio all'aeroporto. La sera canta in piccoli locali brani da lei stessa composti in lingua inglese. In queste occasioni il pubblico è volgare, distratto, rumoroso. Guido chiede rispetto ma va a finire male tra pugni e botte. Niente di grave, perché Guido e Antonia si amano...

A.C.A.B (All cops are bastard) di  Stefano Sòllima  - drammatico - dur.  90’ - OPERA PRIMA

con: Pierfrancesco Favino, Filippo Nigro, Marco Giallini, Domenico Diele, Andrea Sartoretti, Roberta Spagnuolo

Cobra, Negro, Mazinga appartengono al reparto mobile della Polizia, quello detto dei 'celerini', impiegato nelle situazioni più critiche per far rispettare l'ordine pubblico. A loro si unisce Carletto, una recluta che deve imparare il 'mestiere' sul campo. La cronaca degli ultimi anni offre fin troppe occasioni per mettere alla prova i poliziotti: in tutte queste circostanze l'equilibrio degli uomini passa anche attraverso la capacità di mantenere un forte spirito di squadra e di unità di intenti. Il quadro si complica quando dentro le quotidiane necessità professionali irrompe la vita privata...

  Sette opere di misericordia di G. e M. De Serio - drammatico – dur. 103’- OPERA PRIMA

    Proiezione nella saletta conferenze di Via Nomentana333/c  -posti limitati -  film d’essai

con: Roberto Herlitzka, Olimpia Melinte, Ignazio Oliva, Stefano Cassetti, Cosmin Corniciuc 

In una baraccopoli alla periferia di Torino, Luminita, giovane migrante clandestina, si presta pur di sopravvivere ad una turpe operazione che coinvolge un neonato. Incrocia così l'esistenza ugualmente precaria di Antonio, un anziano gravemente malato sottoposto a continue cure mediche. La breve, forzata convivenza tra i due apre qualche spiraglio di umanità nei rispettivi orizzonti...

Quijote di Mimmo Paladino- favola/romantico – dur. 75’-  OPERA PRIMA

    Proiezione nella saletta conferenze di Via Nomentana333/c – posti limitati - film d’essai

con: Peppe Servillo, Lucio Dalla, Ginestra Paladino, Enzo Moscato, Alessandro Bergonzoni, Enzo Cucchi, Remo Gironi, Edoardo Sanguineti 

L'Hidalgo della Mancha rinasce a nuova vita ripercorrendo episodi canonici ed apocrifi. Gli orizzonti visivi e sonori si intrecciano fino a confondersi in incroci spazio temporali dove cavalieri erranti del passato e del presente incontrano poeti, maghi, fanciulle, imperatori... 

 

 

COMUNICATO STAMPA

 AL VIA L’OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO CINEMA GIOVANE CHE
 PRESENTA I DIECI MIGLIORI FILM DEL CINEMA GIOVANE ITALIANO
dal 26-31 Marzo  2012
 A ROMA PRESSO L’AUDITORIO  SAN LEONE MAGNO

 

Il Premio Cinema Giovane – giunto alla sua VIII edizione- è ormai un appuntamento che si ripete con rituale
 consuetudine nella capitale. Quest’anno la rassegna, che presenta una selezione di dieci tra i migliori film del cinema
 giovane italiano, di cui nove opere prime, distribuite nel 2011, si svolgerà dal 26 al 31 Marzo 2012 presso lo storico
 Auditorium San Leone Magno (via Bolzano 38) , in occasione dell’annuale settimana culturale dell’ Associazione
 Cinecircolo Romano - che del Festival è l’ente promotore. La manifestazione prevede 3 opere prime in concorso: Into
 paradiso
di Paola Randi, Corpo Celeste di Alice Rohrwacher; Scialla! (stai sereno) di Francesco Bruni. Saranno
 inoltre presentate le seguenti opere prime selezionate: Il primo incarico di Giorgia Cecere, Nessuno mi può giudicare
di Massimiliano Bruno, La kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo, Et in terra pax di Matteo Botrugno e Daniele
 Coluccini, Io sono lì di Andrea Segre, L’ultimo terrestre di Gianni Pacinotti. A queste si aggiunge l’opera selezionata
 del cinema giovane italiano:Terraferma di Emanuele Crialese, i cui interpreti sono nella rosa degli attori candidati al
 premio Migliore Attrice/migliore attore giovane.  Per il premio ai migliori interpreti giovani sono stati selezionati: Ughetta
 D’Onorascenzo
e Antonia Truppo per  per le attrici ;  Filippo Scicchitano e Filippo Pucillo per gli attori.

Importante, anche per questa VIII edizione, il ruolo del pubblico che voterà su apposita scheda i film in concorso.
 Saranno 19 le proiezioni previste, di cui 3 in matinée per gli studenti delle medie superiori del Comune di Roma e
 Provincia inseriti nel Progetto di Educazione al Cinema d’autore, tutte  le altre ad inviti gratuiti per i soci e per il
 pubblico ospite (coupon per due film con registrazione in auditorio). 

Il PECA, dopo il successo dello scorso anno ripete il concorso di scrittura della migliore recensione, la quale sarà
pubblicata sul sito del Cinecircolo Romano e premiata con una targa durante la serata di premiazione della
manifestazione. Quest’anno il progetto si è arricchito di una interessante novità: tre delle scuole partecipanti potranno
 partecipare alla formazione della giuria David Giovani dell’AGISCUOLA Nazionale. Il Premio Cinema Giovane
 parallelamente alle proiezioni dei film propone un momento di approfondimento sullo stato del cinema italiano, con il
Forum
  - aperto al pubblico - Il cinema giovane italiano: tra autorialità e mercato e la serata di Premiazione della
 rassegna. Contemporaneamente nel foyer dell’Auditorium si svolgerà una mostra concorso di opere d’arte figurativa.
 Venerdì 30 marzo 2012 saranno assegnati il Premio Cinema Giovane all’autore della migliore opera prima e ai
migliori giovani interpreti. La cerimonia di premiazione sarà introdotta dal direttore artistico e condotta dalla “coppia”
 Catello Masullo e Alessio Giannone . Verranno premiati anche gli altri artisti  in concorso. Alcuni dei film selezionati
 saranno invitati al Circeo Film Festival rassegna cinematografica che si svolge tra giugno e luglio a San Felice
 Circeo.
La selezione dei film è stata effettuata da una Commissione di esperti che ha scelto tra
40 opere prime distribuite nel
 corso del 2011. Il Premio Cinema Giovane si avvale di una Commissione di selezione composta da: Alessandro
Casanova, Elio Ghirlanda,  Catello Masullo, Enzo Natta, Bruno Torri
e dal direttore artistico del Festival e Presidente
 del Cinecircolo Pietro Murchio.
 


 

VIII    EDIZIONE
 DAL 26 AL 31 MARZO 2012

 

 

SCARICA COMUNICATO STAMPA PREMIO CINE GIOVANE 2011

Forum
“ Il cinema giovane italiano : come aiutarlo?”

 


Premio Cinema Giovane & Festival delle opere prime
VI edizione
25 marzo 2010  ore 18.00
Auditorio San Leone Magno – Via Bolzano 38

 Al Forum hanno preso parte : 

Ugo Baistrocchi – Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Carlo Brancaleoni – Rai Cinema
Enzo Ciarravano – Regione Lazio
Daniele Cini – regista
Elio Girlanda –Università di Roma La Sapienza
Catello Masullo – critico cinematografico
Enzo Natta – giornalista e critico cinematografico
Franco Rina – direttore del Festival Cinemadamare
Luigi Sardiello - regista

Il Forum è stato moderato da Pietro Murchio – Cinecircolo Romano

 

 

COMUNICATO STAMPA

embargo venerdì 26 marzo h. 21,30 

ALLA VI EDIZIONE DEL PREMIO CINEMA GIOVANE LA SPUNTA
LA DOPPIA ORA DI
GIUSEPPE CAPOTONDI.
 IL FILM PIU’ VOTATO DAL PUBBLICO
 

La doppia ora di Giuseppe Capotondi – la spunta come film più votato dal pubblico alla VI edizione del Premio Cinema Giovane.  A consegnare il riconoscimento il regista Marco Risi e a ritirarlo la produttrice Francesca Cima. Libero de Rienzo vince il premio come migliore attore giovane per la sua interpretazione di Fortapàsc di Marco Risi, a premiarlo Giulia Rodano assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio. Va a Jasmine Trinca il premio per la migliore attrice giovane per la sua interpretazione de Il Grande Sogno di Michele Placido, a premiarla Bruno Torri – Presidente del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici. Miriana Raschillà si aggiudica inoltre la targa per la migliore attrice esordiente per la sua interpretazione nel film Cosmonauta. A darle il premio Cristina Crisari - Responsabile dell’Area Cinema della Regione Lazio.
Il Premio speciale della Direzione Artistica va invece all’attore giovane Fabio Troiano per la sua interpretazione di Cado dalle Nubi – opera prima blockbuster. A consegnargli il Premio Pietro Murchio Direttore Artistico della Rassegna. Una targa va infine ai due registi dei film in concorso: Valerio Mieli per Dieci Inverni e Susanna Nicchiarelli per Cosmonauta. I Premi sono stati consegnati durante la cerimonia di premiazione svoltasi oggi, presso l’Auditorium del San Leone Magno a Roma in via Bolzano 38, sede dell’intera manifestazione. 
La rassegna ha presentato una selezione di dieci tra i migliori film del cinema giovane italiano, di cui sette opere prime, distribuiti nell’arco del 2009, parallelamente alle proiezioni dei film ha proposto un momento di approfondimento sullo stato del cinema italiano, con il Forum: Il Cinema Giovane Italiano: come aiutarlo?  a sottolineare l’importanza di un sostegno concreto per i giovani talenti creativi. Al Forum - che si è svolto giovedì 25 marzo, presso l’Auditorium del San Leone Magno, hanno preso parte 11 esperti e qualificati rappresentati del mondo cinematografico e delle istituzioni. Dall’approfondimento è emersa – tra le altre - la necessità di potenziare i finanziamenti per le sale d’essai e per i circoli di Cinema, importanti luoghi di diffusione di film di qualità a volte di difficile distribuzione. La distribuzione  - è stato sottolineato – rimane – infatti - un difficile momento per la visibilità di un film d’esordio.
Bilancio positivo per la VI edizione della rassegna che ha registrato anche per quest'anno il tutto esaurito durante le proiezioni dei film.

Il Premio Cinema Giovane è promosso dall’Associazione Cinecircolo Romano e si avvale di una Commissione di selezione composta da: Alessandro Casanova, Elio Girlanda, Catello Masullo, Enzo Natta, Bruno Torri, e dal direttore artistico del Festival e Presidente del Cinecircolo Romano, Pietro Murchio.
La manifestazione si è avvalsa della collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio.

 


PREMIO CINEMA GIOVANE
Festival delle Opere Prime
2010
 

PER SCARICARE LA BROCHURE 2010 CLICCA QUI

 


PER SCARICARE LA RIVISTA CLICCA QUI'
 

 

PREMIO CINEMA GIOVANE
Festival delle Opere Prime

V edizione - dal 30 marzo al 4 aprile 2009 - Auditorio San Leone Magno

 I VINCITORI 2009:  

PREMIO OPERA PRIMA a Pa-ra-da di Marco Pontecorvo  
PREMIO MIGLIORE ATTORE a Giuseppe Fiorello (per Galantuomini)
PREMIO MIGLIORE ATTRICE a Donatella Finocchiaro (per Galantuomini)
PREMIO MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA a Micaela Ramazzotti (per Tutta la vita davanti) - NOVITÀ 2009
 

PER SCARICARE LA BROCHURE 2009 CLICCA QUI

 


 

PER SCARICARE LA RIVISTA CLICCA QUI'

 

CLICCA QUI' PER SCARICARE 
LA RIVISTA

      

 

Vincitori della III Edizione

Fausto Brizzi
Migliore opera prima
"Notte prima degli esami"

Anita Caprioli

per l'interpretazione intensa e di squisita femminilità
di Nina nel film
"Per non dimenticarti"

Ignazio Oliva

per l'interpretazione sensibile ed equilibrata
di Luca nel film
"Onde"

Premi Speciali della Giuria

Maria Pia Calzone
per l’interpretazione nel film
"Mater Natura"
e
Sabrina Impacciatore
per l'interpretazione nel film
"…e se domani"

VINCITORI DELLA II EDIZIONE

Saverio Costanzo
Migliore Opera Prima
Private


Stefano Dionisi
Migliore attore giovane nel film
Raul diritto di uccidere


Valentina Merizzi
Migliore attrice giovane nel film
Tu devi essere il lupo

 

VINCITORI DELLA  I  EDIZIONE



Franco Bertini
Migliore Opera Prima

Tutto in quella notte

 

Giorgio Pasotti
Migliore attore giovane nel film

Volevo solo dormirle addosso

 

Cecilia Dazzi
Migliore attrice giovane nel film

Ogni volta che te ne vai

 



 
  Web Pages by  Maurizio Copyright© CHS                     &nbs