La nostra storia

Il Cinecircolo Romano ha raggiunto i 55 anni di attività continuativa, con migliaia di soci affezionati che ne fanno uno dei più grandi cineclub d’Italia. É aderente al Centro Studi Cinematografici, Associazione Nazionale riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. A marzo 2008 l’Associazione ha ottenuto, presso la Prefettura di Roma e l’Agenzia delle Entrate, il riconoscimento giuridico. L’attività dell’Associazione culturale è finalizzata alla promozione della cultura cinematografica. Il film è l’elemento essenziale da cui si diramano le altre iniziative formative-culturali che vanno ad arricchire il programma dell’Associazione.

Il Cinecircolo Romano organizza annualmente, a partire dalla stagione 2004/2005, un festival strutturato del cinema giovane italiano: Premio Cinema Giovane e Festival delle Opere Prime, che è dedicato agli autori di opere prime e ai giovani interpreti del cinema italiano dell’ultimo anno ed è caratterizzato dal giudizio espresso dal pubblico su apposite schede. Lo scopo quindi è quello di dare annualmente un riconoscimento a personaggi emergenti del panorama cinematografico italiano direttamente da parte del pubblico partecipante. Una Commissione di esperti nazionali ed internazionali appositamente nominata e composta da membri altamente qualificati di esperti del mondo del cinema effettua una selezione di film italiani opere prime, prendendo in esame tutti quelli distribuiti nel corso dell’anno solare precedente quello della effettuazione del Festival e nominando i tre film in concorso. Durante la rassegna vengono proiettati in media 9/10 opere prime del cinema giovane italiano. Complessivamente alle proiezioni si sono riscontrate storicamente dalle 6.000 alle 10.000 presenze ad inviti gratuiti. Direttore artistico della manifestazione è il Presidente dell’Associazione, Catello Masullo.

I principali obiettivi della attività annuale del Cinecircolo Romano, e del Premio Cinema Giovane e Festival delle opere Prime e del relativo Piano di Comunicazione, sono i seguenti :

  • raggiungere tutti i target;
  • generare occasione di integrazione sociale delle persone con particolare riguardo agli anziani che costituiscono una parte significativa del pubblico partecipante;
  • offrire opportunità di sviluppo culturale ai giovani che vengono coinvolti anche tramite la divulgazione nelle principali facoltà universitarie ed in numerose scuole di Roma e Regione Lazio; coinvolgendo gli studenti nel giudizio e nella recensione del film visto;
  • perseguire l’ampliamento dei confini delle collaborazioni sia a livello nazionale  che internazionale tramite collaborazioni culturali (e.g.: Festival internazionale del film corto Tulipani di seta nera, Roma Film Corto per la città di Roma, Festival CinemadaMare, Festival Do Cinema Italiano in Lisbona, Santa Marinella Film Festival , per la Provincia di Roma , Cisterna International Film Festival, per la provincia di Latina, Spoleto Film Festival per la Regione Umbria, CinEtica, del Cineclub Vittorio De Sica, per la regione Lucania );
  • stimolare il pubblico spettatore a sviluppare il senso critico ed a esercitare il proprio giudizio nella scelta in modo non superficiale del “migliore”;
  • coinvolgere artisti e personalità della cultura cinematografica a livello nazionale, promuovendo la visibilità dei giovani artisti come testimoniato dallo straordinario albo d’oro del Premio Cinema Giovane e Festival delle Opere Prime;
  • promuovere la conoscenza del linguaggio cinematografico e dei nuovi linguaggi espressivi sviluppando la capacità critica dello spettatore ed in particolare quello giovane;
  • sostenere la divulgazione dei cosiddetti film invisibili, per deficit di distribuzione;
  • contribuire al riequilibrio dell’offerta culturale nell’ambito regionale (polo differenziato di una rete di festival sul territorio regionale);
  • praticare una parsimoniosa politica dei costi: utilizzando lo staff esperto dell’Associazione, le strutture e attrezzature del Cinecircolo e la collaborazione “volontaria” di soci competenti.

Il Cinecircolo Romano ha storicamente svolto le seguenti principali attività’:

Programmazione annuale film di qualità: 6 proiezioni a settimana per ciascuno dei film in programma, accompagnati da una scheda di valutazione critica nostro giornalista critico cinematografico, membro SNCCI, che evidenzia le qualità tecniche, le scelte di regia e gli spunti di riflessione della sceneggiatura del film. Vengono svolti dibattiti di approfondita analisi dei film, ove possibile con l’intervento dei registi e/o degli artisti. Ciò fa anche parte del nostro progetto di educazione permanente al cinema d’autore e di preparazione della giuria di spettatori al nostro Festival delle Opere Prime

Attività editoriale: rivista QUI CINEMA di critica e cultura cinematografica, in due numeri annuali che  dal 2005 é pubblicata sul sito della Associazione da cui é scaricabile e dal 2019 sarà trasformata in testata giornalistica registrata, con Direttore Responsabile Rossella Pozza, arricchendo le sue pubblicazioni con una parallela rivista online a cadenza mensile, più alcuni numeri speciali monografici.

Premio Cinema Giovane & Festival delle Opere Prime“, giunto alla 16^ edizione, ha assunto una notevole importanza, sia per la qualità delle opere scelte dalla giuria, sia perché siamo riusciti a dare visibilità a film, che pur avendo avuto finanziamenti statali, non hanno raggiunto il grande pubblico per carenza  di distribuzione. Ad ogni proiezione il regista, lo sceneggiatore e/o gli attori vengono intervistati dal nostro giornalista critico cinematografico, membro SNCCI, alla fine il pubblico presente in sala, esprime con la sua votazione, il giudizio globale sul film .

 All’interno di questa manifestazione, aperta a tutti, si realizza, dal 2007, il Programma  Educazione al Cinema d’Autore, che ha avuto storicamente la presenza in sala durante le prime tre mattinate di oltre 1000 studenti dei licei del Lazio.

A partire dalla stagione 2013/2014,  è stata formalizzata la Sezione Club d’Essai: proiezioni di film retrospettivi, film di distribuzione indipendente, filmati propri, documentari d’autore, presentazioni di libri, incontri culturali, svolti presso la nostra sala conferenze.

Non mancano le attività di Produzione, iniziate nel lontano 2003 con la realizzazione di Antologie Filmiche che vengono proiettate come evento speciale ai soci durante la “stagione”.. Nel recente passato sono state effettuate Lezioni di cinema condotte da soci esperti e qualificati.

2003/2004 “Antologia  sull’umorismo” di Pietro Murchio e Gabriele Cipollitti

2004/2005 “Antologia su Alberto Sordi: Maschera tragicomica di un eroe del quotidiano” di Pietro Murchio e Lamberto Caiani

2005/6: “Un pensiero triste che si balla: Tango in celluloide” di Catello Masullo

2006/7: “Mostri di celluloide” di Catello Masullo

2007/8: “Natale in celluloide” di Catello Masullo

2008/9: “Gourmandises in celluloide” di Catello Masullo

2009/2010: “Spaghetti in celluloide” di Catello Masullo

2010/2011: “Vino in celluloide” di Catello Masullo

2011/2012: “Cioccolata in celluloide” di Catello Masullo

2012/2013: “Beffe in celluloide” di Catello Masullo

2013/2014: “Caffè in celluloide” di Catello Masullo

2014 : “La Trascendenza in celluloide” di Catello Masullo

2014/2015: “Miele in celluloide” di Catello Masullo

2015 : “Il Ruolo del padre in celluloide” di Catello Masullo

2016 : “ I DIRITTI UMANI IN CELLULOIDE”  di Catello Masullo. (Presentata ad aprile 2016 durante la manifestazione pubblica “ Diritti umani in transito “ , presso l’EX DOGANA, in Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10).

2017 : “Antichi Acquedotti Romani in celluloide” di Catello Masullo

2017 : “Morte e Rinascita in celluloide” di Catello Masullo

2018 : “Sicilia in celluloide” di Catello Masullo

2018 : “Architettura in celluloide” di Catello Masullo

2019 : “Tevere in celluloide” di Catello Masullo

2019 : “Roma Città Creativa Unesco per il Cinema di Catello Masullo

  • Pubblicazione nel 2015 del saggio “Dieci anni di cinema giovane italiano” , di Catello Masullo, presentata presso la Direzione Generale Cinema del Mibact.
  • Produzione di un cortometraggio, “L’Abito fa il Monaco”, a seguito concorso di soggetti tra i soci, con regia, fotografia e montaggio di professionisti del settore, tutti soci del Cinecircolo.
  • Lezioni di cinema condotte da soci esperti e qualificati, al fine di accrescere le competenze e le capacità di lettura del linguaggio del cinema da parte del pubblico.
  • Tutto il materiale distribuito in sala è pubblicato sul nostro sito internet per la fruizione gratuita collettiva.
  • Dal 2002 è attiva la sezione – concorso per cortometraggi inizialmente dedicato ai soci filmakers ma subito dopo aperto agli amatori esterni invitati a partecipare al concorso annuale.
  • Convenzioni con Istituti Scolastici Superiori di Alternanza Scuola lavoro (A.S.L.) per l’avvio alla professione di critico cinematografico, con lezioni frontali sulla storia del cinema, percorsi guidati di educazione al linguaggio cinematografico, laboratori di scrittura di critiche cinematografiche, di preparazione e conduzione di interviste ad autori ed artisti del cinema, di preparazione e conduzione di dibattiti con analisi critica dei film. Le attività di A.S.L. sono state aperte a soci del Cinecircolo ed a genitori degli alunni.
  • Partecipazione a bandi di evidenza pubblica : aggiudicazione e esecuzione della manifestazione “Al Cinema con gli Autori”, con finanziamento del Municipio II di Roma.
  • Strumenti di fidelizzazione ed agevolazioni economiche nei confronti dei più giovani, dei più anziani, di famiglie e di portatori di handicap che pagano quota ridotta, promozioni con formula “Regalo di Natale”.
  • Sensibilizzazione e promozione attraverso interviste ed interventi a trasmissioni radio/televisive.